1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. robertomarte

    robertomarte Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Volevo sapere se le detrazioni fiscali per l'installazione dei doppi vetri su infissi esistenti sono ancora valide ed eventualmente a cosa ammontano. Grazie
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Le detrazioni per risparmio energetico sono ancora valide e come per il 2015 ammontano al 65%...ma....esiste tutta una trafila e nutro qualche dubbio che la sola sostituzione dei vetri rientri nel dispositivo.

    Se hai vecchie finestre con telai da 45mm di spessore sconsiglio la modifica.
    Prendi l'occasione e sostituisci l'intero serramento con tipo certificato ed idoneo per la tua zona climatica.
    Avrai certezza della detrazione, un sicuro maggior miglioramento alle dispersioni termiche, più confort acustico e funzionale.

    Serramenti di 40 anni fa....e nel frattempo chissà quante auto hai cambiato.
     
  3. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Poi valuta bene quale finestra intendi tenere socchiusa d'inverno per evitare il ristagno dell'umidità.....la casa con i nuovi serramenti risulta talmente sigillata che si forma più muffa con i serramenti nuovi che con quelli vecchi che, non sigillando la casa, permettono il giro d'aria (oltre che la dispersione di calore).
    Non sto raccontando fandonie: ho sentito diversi casi che, per non avere muffa con i nuovi serramenti, devono tenere il vasistas della finestra del bagno aperta (o di qualche altro locale di minor uso come uno sgabuzzino), mentre con i vecchi serramenti non lo dovevano fare....
     
  4. robertomarte

    robertomarte Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Capisco cosa intendi ma ti assicuro che i miei infissi ( spessore 55 mm) sono ottimi anche dopo 40 anni, basta ogni tanto sostituire la striscia di gomma di tenuta. Mi spiacerebbe proprio buttarli
    Capisco la tua posizione ma , ti assicuro che i miei serramenti sono ancora in ottimo stato ( spess. 55 mm ) e recentemente ho sostituito la striscia di gomma che fa tenuta, sinceramente è un'assurdità buttarli nell'immondizia. Per tua info sono uno che tiene le auto fino all'autodistruzione e ne ho cambiate due in 40 anni. Purtroppo invece hai ragione circa la detrazione ...pare non sia possibile in quanto l'installatore non è in grado di fornire la documentazione idonea. Grazie
     
  5. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Scusa...ma solitamente uno chiede per l'installazione dei "doppi vetri" quando ne è sprovvisto...e i serramenti "standard" per singolo vetro sono nel 99% dei casi da 45 mm.
    Significa che all'epoca si era fatto un "signor lavoro"...ma non si comprende perchè la pecca di vetri singoli su telai di valore.
    Sarebbe come dire mi prendo una Rolls Royce ma con il motore di una Panda per risparmiare benzina.

    Salvo ennesimo equivoco (i serramenti già dispongono di vetrocamera ma vuoi sostituirli perchè dopo 40 anni cominciano ad esserci segni di condensa interna) allora posso dirti che anche la solo sostituzione di singoli vetri con doppi vetri (vetrocamera) può essere chiesta agevolazione fiscale (65%)...ma devi trovare il tecnico che ti certifichi il "miglioramento energetico" (più che evidente...ma pretesto per classico obolo da pagare).

    Se invece sei nel caso fra parentesti (...) diventa impossibile attestare simile risparmio per il bonus del 65% (rispermio energatico)...ma dovresti (ho usato il condizionale) fruire di quello generico del 50% ed in ogni caso di IVA ridotta.
     
  6. robertomarte

    robertomarte Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Purtroppo nel 1978 , sia i costruttori che noi acquirenti , non si era sensibili al problema del risparmio energetico . Dopo analisi economica e di sostanza ho deciso di fare installare la vetrocamera sugli esistenti sapendo che non potro' usufruire di alcuna detrazione ma certo che comunque, anche se in misura inferiore , la mia spesa è mirata ad ottenere un risparmio energetico e come tale meritevole di detrazione ( magari di percentuale ridotta ). Saro' sempre maligno ma la lobby dei fornitori di infissi sarà sicuramente + influente di quella dei vetrai...Pensa ad un'altra cosa assurda, noi abbiamo il teleriscaldamento centralizzato e nella prossima estate faremo installare le valvole + ripartitori come richiesto dalla nuova legge. Ebbene chi ci ha fatto la relazione tecnica che definisce i nuovi millesimi da utilizzare per la parte fissa ( circa il 30 %) deve considerare per la valutazione del consumo energetico dei singoli appartamenti la situazione originale dell'edificio senza tenere conto di tutte le migliorie effettuate successivamente ( nuovi infissi , coibentazione tetto etc... )... Per il restante 70% , parte a consumo , in effetti ci sarà un risparmio.
     
  7. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Di lobby si favoleggia ce ne siano molte...e non credo che quella dei serramentisti sia superiore a quella dei vetrai o dei produttori di vetro (i serramentisti debbo comunque appoggiarsi ai citati).

    La sostituzione di vetri singoli con laste in "vetrocamera" dovrebbe rientrare negli agevolabili ai fini del contenimento energetico perchè come ti ho detto è agevole dimostrare il miglioramento (cosa diversa sostituire vetrocamere a vecchi vetrocamere).

    Quanto alla relazione tecnica sul "30%" (questa si strana percentuale che si ripete troppo spesso per i miei "gusti") ...nessuna assurdità.
    La parte fissa si riferisce a dispersioni e riscaldamento delle parti comuni...quindi giusto che non si tenga conto di eventuali migliorie dei singoli ma unicamente del "valore" millesimale (e non di quello di eventuali tabelle riscaldamento).
     
  8. robertomarte

    robertomarte Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Che sia " giusto" sono d'accordo, purtroppo la legge impone di assumere le nuove tabelle millesimali come da risultato della diagnosi energetica e, ti assicuro, per me che abito al primo piano sopra il portico sono notevolmente superiori.Per la famosa percentuale io la vedo cosi: la bolletta finale del riscaldamento è 100 ( dato certo), la somma delle letture dai singoli ripartitori è 80 ( dato cetro) ... la parte fissa x le dispersioni è 20.
     
  9. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    In realtà non è un dato "certo".

    Un ripartitore è cosa diversa da un contatore con una accertata "imprecisione" del primo...tanto che alcuni li definiscono "fuorilegge".

    Sulla tua "penalizzazione" rispetto ai precedenti criteri "millesimali"...permettimi di dire che l'errore era prima.
    Era "democraticamente" sbagliato mediare le unità energiticamente "risparmiose" (perchè avvantaggiate da posizioni centrali) con quelle meno "virtuose" dislocate agli estremi (base e tetto o lato nord).
    Chi compra deve capire cosa compra e pagare di conseguenza...inevitabile che ci rimetta chi ha acquistato coi criteri precedenti.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina