1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Egr.Sig.ri
    Ho sbagliato un bonifico per Detrazioni 50% Ristrutturazioni in quanto non ho flaggato l'opzione :Ristrutturazioni Legge 214/2011,che era nascosta.
    Debbo ripetere il bonifico,ed ovviamente l'impresa ridarmi i soldi .
    Operazione odiosa.
    La Risoluzione 55 E Agenzia Entrate del 7 Giugno 2012,stabilisce che solo ripetendo il bonifico,inserendo appunto il dato essenziale:Legge 214/2011,che dà diritto alla banca di operare una ritenuta del 4%,si ha diritto alla detrazione,per l'anno prossimo.
    Detta risoluzione descrive l'operazione come segue:
    Per effetto della ripetizione bonifico (nuovo pagamento),nell'ambito della propria autonomia negoziale,le parti potranno definire le modalità di restituzione all'ISTANTE dell'importo originariamente pagato.

    Mi aiutate ad interpretare cosa intende l'agenzia delle entrate con queste 3 righe....

    A me viene in mente solo di aprire un c/c presso la banca del beneficiario fattura ,e lì eseguire un giroconto di restituzione da parte del beneficiario,cui segue immediatamente la ripetizione bonifico'corretto' da parte dell'ordinante.

    Che ne pensate?

    Ci sono altri modi più semplici?

    In banca mi dicono che siamo in tanti a sbagliare....vale la pena trovare la soluzione più semplice e veloce,dato soprattutto che il beneficiario ci fa un favore,in quanto non è tenuto al rimborso fattura per permetterci la ripetizione bonifico....
     
  2. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Significa che le parti possono adottare di comune accordo una qualsiasi modalità di restituzione delle somme pagate con il primo bonifico (errato).
    In altre parole, all'AdE non importa come vengano restituite le somme già pagate, ma è importante solo che il bonifico venga rifatto CORRETTAMENTE.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina