1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Thi Nguyet

    Thi Nguyet Nuovo Iscritto

    Buongiorno,
    da 16 anni non riesco a dividere la comproprieta' di un alloggio.L' altro comproprietario, avvalendosi di un agenzia,ha affittato quell' alloggio, mio al 50%.Secondo il contratto che prevedeva una fidejussione di 6 mesi in concomitanza con la prima rata di affitto, l' affitto veniva scaricato direttamente sul suo conto bancario e quindi io non potevo fare nessun controllo.Io, proprietario al 50%, ho firmato quel contratto, ne ho pagato metà del bollo, ho pagato metà degli oneri per l' agenzia di affitti,ma dopo circa un anno e mezzo, vengo a scoprire che colui che percepiva le rate d' affitto sul suo conto in banca, non aveva preteso la fidejussione prevista nel contratto e che, in difetto, ne annullava in tronco la valenza.Nello stesso momento scoprivo che l' inquilino era moroso da 5 mesi e che era stato nominato, a mia insaputa, un avvocato che a tutt' oggi si pretende che io paghi per metà preventivando 8000 Eur!!!!!!!!!!!!!Tale avvocato e lo stesso che mi e' avverso quando insisto nel cercare di dividere la comproprietà, (cerco di evitare la divisione giudiziale) ed e' sempre lo stesso che mi e' avverso, quando tramite il mio avvocato,pretendo la ristituzione di appropriazioni indebite e violazioni di domicilio in un' altra unità abitativa perpetrate dall' altro comproprietario.A vostro avviso:
    1) Devo assumermi l' onere di un avvocato, nominato a mia insaputa per eseguire uno sfratto su un contratto che non e' stato rispettato nella forma che ho sottoscritto?
    2)Lo stesso avvocato puo' essere il mio reale difensore,quando in una vicenda concomitante e in parte connessa, nello stesso tempo mi lavora contro?
    Grazie per la cortese attenzione
    Arrivederci
    Thi Nguyet
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Le società si fanno sempre di numero dispari inferiore a tre!
    Scusa ma il tuo caso mi sembra veramente paradossale, al punto che non riesco a darti una risposta articolata, salvo di trovarti il miglior avvocato della tua città che ti costerà, ma vuoi mettere il piacere di far indietreggiare l'avvocato impropriamente nominato e che ti chiede anche parcelle?
     
  3. Thi Nguyet

    Thi Nguyet Nuovo Iscritto

    Ciao!
    Grazie per la risposta.Purtroppo sono alla frutta e sarà a causa della mia sfortuna, ma con gli avvocati ho sempre pagato molto ed ottenuto poco.........nemmeno le ricevute di pagamento con assegni intestati.Poi li denunci alla Finanza=niente!Poi adiratissimo li denunci alla procura =niente! W la lotta all' evasione fiscale!!!!!!!!!!
    Paradossale?????C' e' molto di piu', ma non ho intenzione di tediare il forum, dove peraltro ci sono cose molto interessanti per la pluralità degli iscritti, con le assurdità delle mie personalissime vicende.Io sono terrorizzato dalla giustizia italiana!!!!Se la sorte ti appioppa il giudice sbagliato, tu gli porti Topolino agli atti e lui ci legge "I Promessi Sposi; tu cerchi di insegnargli a leggere l' italiano, ma lui ha solo un programma nell' Hard Disk:TOPOLINO!Non parliamo poi dei periti al di fuori delle parti:" Quelli ti correggono al brucio qualsiasi enciclopedia referenziata dai sommi del Pianeta!"In questo Paese tutto puzza tremendamente di marcio,sin dai tempi post 600 Multipla.Ci proverò da solo ed e' certo che un uomo di cantiere come me,non abituato a scrivere da decenni, dovrà soppesare attentamente l' uso degli aggettivi e la valenza dei sostantivi, quando s' accingerà a scrivere per conoscenza alla Procura della sua città.L' avvocato ce l' avevo e lui dormiva costandomi!Tre mesi per un tentativo di conciliazione di 4 persone che abitano nel raggio di 2 Km, dove si presero accordi non trascritti e poi non rispettati dalla controparte e dove invece di fungere da pacieri,quei volponi alzavano la posta,quel valore sul quale avrebbero percentualmente quantificato la loro parcella.Una cosa e' certa:" Entrambi tendevano a sostenere che io avevo firmato il contratto e ne ero responsabile, mentre io sostenevo di aver firmato per tutt' altre modalità e cioè quelle che ne prevedevano l' immediato annullamento causa la mancanza di fidejussione.Mister Adriano:" Sai cosa mi viene in mente di fare?Mollare tutto e trasferirmi dove sono di casa dall' altra parte del mondo,continuando a pagare ICI e spese ad alloggi sfritti,finchè morte non sopraggiunga ed il tutto si ridurrà ad un cumulo di detriti.La vita e' un segmento di tempo dove il secondo punto che lo delimita, non e' definito e le casse da morto con le tasche, non le hanno ancora brevettate: da plebeo , come del resto ho sempre fatto,riuscirò a svivacchiare ugualmente, mentre la controparte si beccherà una bella mazzata sulla dentiera perchè non riuscirà piu' ad intercettarmi per poter dividere.
    Ciao e grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina