1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. GioCaEma

    GioCaEma Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve avrei un quesito da porre, il coniuge superstite è intestato al 50% di un immobile indiviso con un fratello. La vedova ed il decuius erano in comunione di beni, ora nella successione bisogna inserire anche il. 25% di questo immobile che è una seconda casa? L'immobile è stato costruito dopo le nozze. Grazie per la cortese attenzione
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non mi è chiara la descrizione...cosa significa o cosa rappresenta quel 25%...ma in linea di principio (o di diritto) tutto quanto apparteneva al decuius ora sarà ereditato dal coniuge...salvo diversa disposizione testamentaria.
     
  3. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    il regime di comunione o separazione dei beni ha la sua importanza tra i coniugi vivi per pagare le tasse ed in caso di separazione. Quando uno dei due coniugi muore vanno in successione le sue proprietà: quindi se il de cuius era proprietario al 100% o al 30% di un bene non fa alcuna differenza perché è quello di cui è proprietario che andrà in successione. Se non ha fatto testamento, le sue proprietà andranno divise secondo le quote previste dal c.c. ; se ha fatto testamento occorrerà che le sue disposizioni rispettino le quote riservate agli eredi legittimi sempre previste dal c.c. (che ha contemplato tutti i casi di successione).
     
  4. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    scritto in questo modo sembrerebbe che il de cuius non era proprietario.
    Forse tu volevi dire la proprietà è così divisa:
    a) 50% al marito+25% alla moglie + 25% al fratello (di chi del marito o della moglie?)
    b) 25% al marito+25% alla moglie + 50% al fratello
    Visto che il de cuius è il marito vanno in successione solo le sue quote.
    Se i coniugi non avevano figli, ed il de cuius non aveva genitori viventi, e se non ha fatto testamento 1/3 delle sue proprietà vanno a suo fratello non al fratello della moglie che non è parente.
     
  5. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se l'immobile è stato costruito dopo il matrimonio, il lotto dove è sorto a chi era intestato?
     
  6. GioCaEma

    GioCaEma Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Scusate mi sono espressa male, la casa è intestata al 50% a mia suocera e l'altro 50 al fratello di lei, ed è stata costruita dopo il matrimonio. Ora mio suocero è deceduto ed essendo in comunioni di beni volevo capire se il 50 di possesso di mia suocera devo inserirlo nella successione o perché intestato a lei non va indicato? Grazie
     
  7. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Ovviamente gli immobili da indicare nella dichiarazione di successione sono esclusivamente quelli posseduti per intero o in quota dal de cuius.
    Il terreno è ancora intero o è già diviso localmente fra i tuoi genitori e tuo zio?
    Il fabbricato è stato edificato nella vostra parte o è inserito nell'intero lotto?
    Se il fabbricato non è stato ancora denunciato in catasto, nel primo caso lo dichiarerete sul lotto posseduto da voi con diritto di superficie. Nel secondo caso dovreste procedere, se d'accordo al frazionamento del terreno e dichiarare il solo terreno vostro con il fabbricato seguendo i consigli di cui sopra.
     
  8. GioCaEma

    GioCaEma Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve il terreno su cui hanno edificato è intestato solo a mia suocera e suo fratello come la casa al catasto dalle visure e da nessuna parte compare il nome di mio suocero (decuius)il mio dubbio era il fatto che essendo in comunione di beni questa casa si dovesse considerare anche del decuius pur non apparendo il suo nome da nessuna parte.. Giusto per fare le cose come vanno fatte per moglie e figli eredi
     
  9. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se la casa è stata edificata dopo il matrimonio ed è stata accatastata a nome di tua madre e, mi auguro, non in quello di tuo zio, si potrebbe procedere ad una rettifica dell'intestazione. A questo punto dovresti rivolgerti ad un geometra del posto che abbia una certa esperienza.
     
  10. GioCaEma

    GioCaEma Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Il terreno è ok già sistemato devono solo fare una divisione tra fratelli per dividersi l'immobile. Ma la mia domanda è se devo metterlo in successione essendo comunque intestato solo a mia suocera oppure no. Visto che riscontro pareri discordanti su questo chi mi dice di sì e chi di no grazie mille
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No.
    La costruzione realizzata durante il matrimonio da entrambi i coniugi, sul suolo di proprietà personale ed esclusiva di uno di essi, appartiene esclusivamente a quest'ultimo in virtù delle disposizioni generali in materia di accessione e pertanto non costituisce oggetto della comunione legale.
    L'accessione è disciplinata dagli artt. 934 e ss. del codice civile. In base a dette norme tutto ciò che si consolida al suolo appartiene al proprietario di questo e dunque anche le costruzioni eventualmente realizzate da terzi.
    La tutela del coniuge non proprietario del suolo, opera non sul piano del diritto reale (nel senso che in mancanza di un titolo o di una norma non può vantare alcun diritto di comproprietà, anche superficiaria, sulla costruzione), ma sul piano obbligatorio, nel senso che a costui compete un diritto di credito relativo alla metà del valore dei materiali e della manodopera impiegati nella costruzione.
     
    A rita dedè e basty piace questo messaggio.
  12. GioCaEma

    GioCaEma Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie mille per la vostra disponibilità! Adesso procedo con la successione con più tranquillità. Grazie ancora
     
  13. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Nemesis, riconosco la tua preparazione specifica, ma non sono d'accordo come traspare dall'art 936. Comunque non voglio polemizzare.
    Consiglierei il postante a sentire un legale.
     
  14. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Nessuna polemica, ma perché l'art. 936 c.c. ti porta a non concordare?
     
  15. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
  16. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Che però non motivi.
     
  17. GioCaEma

    GioCaEma Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Scusate ho paura di non capire, il suolo e l'immobile sono di proprietà del coniuge superstite ma acquistato il terreno e coatruita la casa dopo il matrimonio.. Quindi essendo in comunione di beni comunque il possesso è da ritenersi solo del coniuge superstite o va indicato nella successione? Io sono profana del settore e termini tecnici sono complessi per me che mi occupo di tutt'altro..purtroppo e continuò ad avere pareri discordanti da notai e geometri.. Non so più che fare per fare le cose in modo corretto. Ringrazio ancora per la vostra cortese disponibilità e pazienza
     
  18. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Vediamo se ho capito la successione degli eventi:
    1) Il terreno è stato acquistato dopo il matrimonio dei suoceri, ed è stato intestato alla suocera ed a suo fratello
    2) In quale anno è stato acquistato? Prima o dopo la riforma del diritto di famiglia e la opzione sulla separazione o comunione dei beni?
    3) La casa è stata costruita dalla suocera e da suo fratello: in che anno? (vedi sopra)

    Se non erro i solo i beni acquisiti da uno dei conuigi, successivamente alla scelta del regime di comunione, diventano di fatto comuni anche se il titolo non lo riporta. Credo quindi indispensabile conoscere le date relative ai vari passaggi.
     
  19. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    La madre e il fratello sono proprietari di un terreno nel quale, dopo il matrimonio la madre assieme al marito, ora deceduto hanno edificato l'abitazione familiare. Il quesito è: gli eredi cosa devono dichiarare nella successione?
     
  20. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Dove è stata fatta questa affermazione?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina