1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Salve, una domanda. Ci sono casi in cui il coniuge a carico fa la dichiarazione dei redditi? Grazie.
     
  2. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Certo ! Per esempio, se il coniuge fa una prestazione occasionale per un importo annuale complessivo inferiore a Euro 2.840,51 e assoggettata a R.A. dal committente.
    Per avere il rimborso dell'imposta pagata ( in quanto la deduzione fiscale sarà superiore all'ammontare del reddito, azzerandolo) dovrà fare la Dichiarazione dei redditi, che potrà fare anche in forma congiunta con l'altro coniuge.
     
  3. sergio 41

    sergio 41 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Anche se il coniuge è titolare solo della casa di abitazione con una rendita superiore a 500 € è obbligato alla dichiarazione.[DOUBLEPOST=1399197268,1399197251][/DOUBLEPOST]
    Anche se il coniuge è titolare solo della casa di abitazione con una rendita superiore a 500 € è obbligato alla dichiarazione.
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    In quanto spetta la detrazione ex art. 13, comma 5 del TUIR, che per la fattispecie prospettata (reddito che non supera 4.800 euro), è pari a 1.104 euro.
    In forma congiunta solamente nel caso di presentazione del Mod. 730.
    Tutti quelli per cui non esiste una condizione di esonero dalla presentazione oppure il coniuge decide di presentarla perché gli conviene farlo.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No. E' un caso di esonero. E sarebbe un caso di esonero anche se non fosse l'abitazione principale, a condizione che non sia locata e situata in comune diverso da quello dell'abitazione principale.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  6. sergio 41

    sergio 41 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ma se supera i 500 € mi pare che non ci sia esonero!
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ti pare male.
     
  8. sergio 41

    sergio 41 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Contribuenti esonerati dalla presentazione di Unico

    Non hanno l’obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi e, quindi, nemmeno il modello Unico Pf i contribuenti che, nell’anno d’imposta, hanno posseduto:


    • esclusivamente redditi di fabbricati derivanti esclusivamente dal possesso dell’abitazione principale e di sue eventuali pertinenze (box, cantina, ecc.)
    • esclusivamente redditi di lavoro dipendente o di pensione corrisposti da un unico datore di lavoro che effettua le ritenute d’acconto, ed eventualmente redditi di fabbricati derivanti esclusivamente dal possesso dell’abitazione principale e di sue eventuali pertinenze
    • esclusivamente redditi di lavoro dipendente corrisposti da più soggetti (se all’ultimo datore di lavoro è stato chiesto di tenere conto dei redditi erogati durante i rapporti precedenti e quest’ultimo ha pertanto effettuato il conguaglio) a cui si possono sommare eventuali redditi di fabbricati derivanti esclusivamente dal possesso dell’abitazione principale e di sue eventuali pertinenze
    • un reddito complessivo, al netto dell’abitazione principale e relative pertinenze, non superiore a 8.000 euro, al quale concorre un reddito di lavoro dipendente o assimilato per un periodo non inferiore a 365 giorni e non sono state operate ritenute
    • un reddito complessivo, al netto dell’abitazione principale e relative pertinenze, non superiore a 7.500 euro, al quale concorre un reddito di pensione per un periodo non inferiore a 365 giorni e non sono state operate ritenute
    • un reddito complessivo, al netto dell’abitazione principale e relative pertinenze, non superiore a 7.750 euro, al quale concorre un reddito di pensione per un periodo non inferiore a 365 giorni, non sono state operate ritenute e il contribuente ha un’età non inferiore a 75 anni
    • un reddito complessivo, al netto dell’abitazione principale e relative pertinenze, non superiore a 4.800 euro, al quale concorre uno dei redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente per i quali la detrazione spettante non deve essere rapportata al periodo di lavoro (ad esempio, i compensi percepiti per l’attività libero professionale intramuraria del personale dipendente dal Servizio sanitario nazionale) e/o redditi derivanti da attività commerciali o di lavoro autonomo, non esercitate abitualmente
    • redditi da pensione per un periodo non inferiore a 365 giorni e un ammontare non superiore a 7.500 euro, a cui si sommano redditi di terreni per un importo massimo di 185,92 euro e di fabbricati derivanti dal possesso dell’abitazione principale e relative pertinenze
    • soltanto redditi fondiari (terreni e/o fabbricati) per un ammontare complessivo non superiore a 500 euro
    Interpreto male?
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sì, perché quei casi da te elencati sono "vecchi". Non tengono conto che l'IMU, ex art. 8, comma 1 del D. Lgs. n. 23/2011 (*), sostituisce sia l’imposta comunale sugli immobili (ICI), sia, per la componente immobiliare, l’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) e le relative addizionali regionali e comunali dovute in riferimento ai redditi fondiari concernenti i beni non locati.
    (*) Ex art. 9, comma 9, terzo periodo di quel decreto legislativo, il reddito degli immobili ad uso abitativo non locati situati nello stesso comune nel quale si trova l'immobile adibito ad abitazione principale, assoggettati all'imposta municipale propria, concorre alla formazione della base imponibile dell'imposta sul reddito delle persone fisiche e delle relative addizionali nella misura del 50%.
     
    Ultima modifica: 4 Maggio 2014
  10. sergio 41

    sergio 41 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Questa non la sapevo!
     
  11. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sono partito dal presupposto che l'altro Coniuge sia un Pensionato che presenta il mod.730 (nel caso specifico jac.1.0, e non lo yak dell'Himalaya).
    :applauso:[DOUBLEPOST=1399200974,1399200891][/DOUBLEPOST]
    Si, ha ragione Nemesis.
     
  12. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    In questo caso (cioè con il mod. 730) potrà o dovrà farla in forma congiunta?
     
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E' una facoltà, non un obbligo.
     
    Ultima modifica: 4 Maggio 2014
  14. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ricapitolando: la domanda di Jac1.0 ha ottenuto la esauriente risposta che ci aspettavamo. Non è sufficientemente chiara la discussione che ha aperto successivamente Sergio. Ho letto che l'IMU ha soppiantato le varie tasse, le risposte fanno pensare che quantomeno l'abitazione principale non concorre al reddito IRPEF e non va neanche menzionata nella dichiarazione dei redditi. Possiamo essere più chiari? Thanks
     
  15. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Credo che vada indicata
    - prima la rendita nel quadro B
    - poi la stessa nel quadro N a defalco dal reddito complessivo, col risultato di arrivare al reddito tartassabile, pardon, imponibile.
     
  16. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Va indicata la rendita solo nel quadro B.
    Nel Quadro N non viene indicata tra i redditi tra le deduzioni in quanto, come chiarito da Nemesis, assoggettata ad IMU ( che è un'imposta patrimoniale e non sul reddito).
    Andrebbe tra i redditi solo se una parte dell'abitazione principale venisse data in locazione ed assoggettata a tassazione ordinaria. Non ci andrebbe invece se la locazione venisse assoggettata a Cedolare Secca, sempre da indicare nel quadro B.
     
  17. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    O.T.
    E' in progetto di legge una semplificazione nella dichiarazione dei redditi, sarà obbligo per tutti recarsi alla CAF con il riscontro di tutti i redditi annuali percepiti (buste paga e quant'altro in possesso) e tutte le spese effettuate (scontrini fiscali, fatture ecc ecc), fatti i dovuti calcoli quello che rimane andrà nelle casse dello Stato e se uno avrà speso di più di quanto percepito saranno affari suoi, ma dovrà lo stesso una certa percentuale secondo il reddito dimostrato (e controllato tra tutti gli altri) :confuso:

    Stimo zitti per non fare pubblicità, ma pian piano ci stanno arrivando a questo sistema. :^^:
     
    Ultima modifica: 4 Maggio 2014
    A JERRY48 e arciera piace questo messaggio.
  18. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quindi, stando a @alberto bianchi e a @Nemesis, l'abitazione principale va solo "mostrata" al fisco. Devo proprio controllare cosa mi hanno combinato l'anno scorso...
     
  19. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' entrata in vigore con la dichiarazione relativa all'anno 2012, quando hanno introdotto l'IMU.
     
  20. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Io vado già al Caf e ciccia....so precorrendo, anticipando i tempi. Sono a posto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina