• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Masand

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Sono alle prese con la Dichiarazione di Successione a mia suocera deceduta ben 29 anni or sono (4/7/1990). Tale incombenza non è stata mai fatta dai 4 figli. Da ben 34 anni ce una causa di eredità in atto e tale mancanza è venuta fuori solo adesso. La proprietà ereditabile di pertinenza dei 4 eredi è costituita solo da Terreni e Fabbricati suddivisi in 4 o 5 partite catastali, ognuna con varie sub particelle.
Vorrei interessarmene personalmente (o almeno cercare di farlo) ma non ho le idee chiare su alcuni punti che mi farebbe piacere sottoporvi.
1)Valore imponibile. Per tale determinazione, e per essere in regola con possibili accertamenti, si utilizzano, come è noto, dei moltiplicatori delle rendite catastali (ovviamente già rivalutate del 5% per Fabbricati e 25% per terreni); la domanda è: questi coefficienti devono essere quelli in vigore alla data del decesso?. Nella Tabella dell’epoca,leggo, per esempio, Cat A/6 - coefficiente 100; nella colonna a destra di tale tabella vi è anche un’altra colonna denominata Rivalutazione che riporta un 313,00; mi serve 100 o 313,00 ?

2) Imposta Ipotecaria e Catastale.
All’epoca ( 4/7/1990) era pari a 1,60% e 0,40%, con un minimo di € 51,65 per ogni imposta. Queste percentuali si calcolano sul valore globale del patrimonio (Terreni e Fabbricati) o per singola partita/particella?
Se la risultanza, per esempio, di una sub particella è pari a € 40,18 il valore dell’imposta deve essere comunque € 51,65, ho capito bene?

3) In questa successione che non ha beneficiari di diritti per la 1^ casa, c’entra il minimo d’imposta di € 200,00; i minimi d’imposta nel 1990, oltre a quelli per ciascuna imposta ipotecaria e catastale, quali altri erano se c’erano?
4 ) La tassa di successione nel 1990 di quanto era?

5) Presentanto, oggi, la dichiarazione di successione, si pagano penali? (in un post del sito leggo che queste sono andate in prescrizione, confermate?)
6) INVIM si pagava nel 1990?

Questa successione opera su due province (Caserta e Napoli) quindi doppia tassa ipotecaria da €35,00 e doppio bollo da € 64,00 oltre a tributi speciali, manca qualche cosa?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Se gli eredi possiedono possono disporne per intervenuta usucapione. Altrimenti presentano la dichiarazione di successione con i valori riferiti al momento della successione.
 

Masand

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Grazie per la risposta. Non c'è nessun possesso da parte di qualche erede in quanto è tutto sotto controllo data la vertenza in atto. Capisco di aver fatto un sacco di domande ma una risposta mi interesserebbe avere e sarebbe quella riferita alla tassa di successione in vigore alla data del decesso (4/7/1990) ed eventuale franchigia; cosi come mi farebbe piacere che qualcuno mi precisasse se i coefficienti catastali per la determinazione del valore dei beni sono quelli indicati o meno.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buona sera a tutti, volevo fare una domanda.
Volevo sapere se un bene bcnc può essere donato?
iole ha scritto sul profilo di Pignata.
ho letto che hai accatastato molte piscine, puoi inviarmi qualcosa iolebenevento@gmail.com?
Alto