1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ermi47

    ermi47 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Buona sera,
    ringrazio anticipatamente chi mi risponderà sperando di porre il quesito nella sezione giusta.
    Ho acquistato nel Luglio 2012 un'abitazione come seconda casa in un comune diverso da quello della mia residenza. Riguardo alla dichiarazione IMU con scadenza il 4 febbraio ho letto che non occorre presentarla per tutti gli atti che transitano dal sistema notarile M.U.I. (modello unico informatico). In un forum però un esperto sostiene di doverla presentare senza far riferimento al M.U.I.
    Cosa consigliate?
    Grazie.
     
  2. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Visto che gli atti di acquisto e vendita di immobili vengono registrati all'ade e le volture al catasto,tramite il notaio, i comuni hanno già i mezzi per i controlli. Non serve la dichiarazione IMU. Saluti.
     
  3. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Per la dichiarazione IMU c'è un "ventaglio" di esoneri ed obblighi.
    Esonero indubbiamente nel tuo caso, poichè si è verificata variazione conoscibile dal Comune, proprio attraverso M.U.I.
     
  4. ermi47

    ermi47 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Grazie!.
     
  5. ermi47

    ermi47 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
  6. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Consiglierei di cambiare esperto. Se il notaio (occorre chiederglielo esplicitamente, ma ormai, che io sappia, lo fanno tutti) ha inviato l'atto per via telematica (MUI), non occorre fare la dichiarazione perchè l'AdE sa già tutto, il catasto lo sa e, di conseguenza, lo sa anche il Comune. Naturalmente sempre che all'immobile non siano state apportate modifiche dopo l'acquisto, tali da modificare i dati catastali: in questo caso sarà necessario fare la dichiarazione. Comunque le istruzioni allegate alla dichiarazione sono molto chiare.
     
  7. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Alle variazioni che incidono sul tributo non sono applicabili le procedure telematiche previste dall'art. 3-bis de dl. 18/12/1997 n. 463, concernente la disciplina del modello unico informatico (MUI).
    Tale previsione riguarda le richieste di iscrizione o voltura dei diritti sugli immobili: in altre parole, l'obbligo di presentazione della dichiarazione IMU è soppresso quando tali variazioni soggettive sono già iscritte agli atti catastali. A tal fine le istruzioni precisano che la dichiarazione rimane obbligatoria quando il contribuente non ha richiesto l'aggiornamento della banca dati catastale.

    In definitiva se hai fatto modifiche dopo l'acquisto, l'autorizzazione edililizia con approvazione la dovresti avere e fatti i lavori , il tecnico
    ha senz'altro inoltrato la denuncia di variazione per l'aggiornamento degli atti catastali all'Agenzia del Territorio.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina