• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Buona giornata a tutti:

oggi ho scoperto una lacuna piuttosto grave nella precompilata (presumo presente sia sul 730 che su RedditiPF)

Non sono riportati/presenti i versamenti in acconto effettuati per la cedolare secca! Mi sembra paradossale: a pensare male ci si indovina?....:rabbia:
 

Gagarin

Membro Attivo
Professionista
a pensare male ci si indovina?....
Premesso che con l'Agenzia delle Entrate a pensar male ci si azzecca sempre, gli acconti per la cedolare sono sul CU o, in caso di pagamenti diretti, si hanno le ricevute dei versamenti: bisogna solo inserirli nella dichiarazione, che, di conseguenza, sarà soggetta a verifica in quanto inviata modificata. Mi sembra la quadratura del cerchio.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Grazie tante ....
Ma le ricevute le ha pure la Agenzia delle Entrate da subito. E non ha nemmeno bisogno di ricevere particolari avvisi o certificazioni (vedi farmacie, condomini, bonifici ristrutturazioni);
Tiene conto dei dati di terzi e non dei suoi? Mi sembra una follia o una carognata: sai quanti potrebbero non accorgersene? È una scelta assurda
 

Giovanni Giavazzi

Membro Junior
Proprietario Casa
Premesso che con l'Agenzia delle Entrate a pensar male ci si azzecca sempre, gli acconti per la cedolare sono sul CU o, in caso di pagamenti diretti, si hanno le ricevute dei versamenti: bisogna solo inserirli nella dichiarazione, che, di conseguenza, sarà soggetta a verifica in quanto inviata modificata. Mi sembra la quadratura del cerchio.
Non è questione di pensare male o meno.
Il problema consiste nel fatto che il precompilato non riesce purtroppo a tenere conto di tutti i dati utili e necessari. Forse le norme fiscali sono troppe e troppo complesse. Forse quanti devono programmare efficacemente il precompilato non sono all'altezza. Fatto sta che può non fare modifiche una percentuale piccolissima di contribuenti. A meno di accettare le inesattezze del precompilato e rinunciare a rimborsi dovuti, pur di stare tranquilli. Ma non è certo la soluzione più logica ….
 

Gagarin

Membro Attivo
Professionista
il precompilato non riesce purtroppo a tenere conto di tutti i dati utili e necessari.
Caro Giovanni, potevano non farlo il precompilato, se non fossero stati in grado di farlo bene e completo fin dall'inizio, provandolo e riprovandolo prima di metterlo online, senza la necessità di fare le "prove" sulle spalle dei contribuenti: hanno numerosi tecnici pure ben pagati coi soldi nostri.
In ogni caso ammetti anche tu che sono pochissimi quelli che non devono modificarlo: ergo l'Agenzia delle Entrate e lo Stato hanno illuso i contribuenti dicendo loro di aver semplificato e, invece, non solo hanno in qualche modo complicato (per esempio, vai a fare il controllo di tutti gli scontrini riportati per vedere se corrispondono a quelli che hai in mano), ma ha anche messo (tu dici involontariamente: io ci credo poco) dei tranelli (non solo quello di cui stiamo parlando) in cui tantissimi "cascano", a meno che non si rivolgano (A PAGAMENTO, cosa che prima non era) ad un professionista.
Purtroppo, mentre tanto tempo fa c'era piena fiducia nello Stato, nei gestori pubblici dei servizi (mio padre, quando riceveva una bolletta della SIP, quelle "bucate" su cartoncino, le pagava senza controllare, perchè era sicuro che fossero corrette: oggi puoi dire lo stesso di Telecom?) e, in genere, nella PA, oggi questi soggetti sono i primi che ti "fregano" o che tentano di farlo e da cui occorre guardarsi. Non mi sembra una buona cosa. Io non mi sento di giustificare questi cialtroni.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Non è questione di pensare male o meno.
Lasciami dire che non essere in grado di contabilizzare l'unico documento fiscale tracciato da Agenzia delle Entrate, cioè i tuoi F24; è un assurdo: prova a verificare nel cassetto fiscale e poi mi saprai dire!.

potevano non farlo il precompilato,
Anche qui non è del tutto corretto: il precompilato esiste da moltissimi anni per chi faceva il vecchio Unico. La differenza? Non era sbandierato come il toccasana: era solo un ausilio che ti evitava di ripetere la parte base dell'anagrafica, riscrivere i vari immobili, e ricopiare le rate detraibili dagli anni precedenti: il che non è poco. L'ho sempre utilizzato con soddisfazione, sapendo che avrei dovuto comunque aggiornare i canoni incassati, o non incassati, le spese mediche ecc: ma che non mi riporti gli acconti già versati o i crediti risultanti alla precedete dichiarazione, non me lo sarei aspettato: mi sembra il minimo. Perchè riporta gli acconti IRPEF e non quelli in cedolare?

a meno che non si rivolgano (A PAGAMENTO, cosa che prima non era) ad un professionista.
Da quando in qua i professionisti erano gratis? Nemmeno i CAF lo fanno gratuitamente.
 

Giovanni Giavazzi

Membro Junior
Proprietario Casa
Lasciami dire che non essere in grado di contabilizzare l'unico documento fiscale tracciato da Agenzia delle Entrate, cioè i tuoi F24; è un assurdo: prova a verificare nel cassetto fiscale e poi mi saprai dire!.


Anche qui non è del tutto corretto: il precompilato esiste da moltissimi anni per chi faceva il vecchio Unico. La differenza? Non era sbandierato come il toccasana: era solo un ausilio che ti evitava di ripetere la parte base dell'anagrafica, riscrivere i vari immobili, e ricopiare le rate detraibili dagli anni precedenti: il che non è poco. L'ho sempre utilizzato con soddisfazione, sapendo che avrei dovuto comunque aggiornare i canoni incassati, o non incassati, le spese mediche ecc: ma che non mi riporti gli acconti già versati o i crediti risultanti alla precedete dichiarazione, non me lo sarei aspettato: mi sembra il minimo. Perchè riporta gli acconti IRPEF e non quelli in cedolare?

Consentimi di contraddirti. Sono stato anch'io un utilizzatore del vecchio unico auto-compilabile e spedibile direttamente. Non era però un precompilato per quanto concerneva le spese: non ce ne era una sola. Senza essere qualunquisti, va riconosciuto che non è facile produrre un pre-compilato con tutte le spese perfettamente riportate, in quanto l'esattezza dipende anche da chi deve inviare la documentazione delle nostre spese. Non conosco l'argomento della cedolare, ma immagino che il documento avrebbe dovuto essere fornito dalla banca. Se così fosse, la sua mancanza in 730 precompilato è dovuto a carenza da parte della banca, o comunque di che avrebbe dovuto fornire il dato.

Da quando in qua i professionisti erano gratis? Nemmeno i CAF lo fanno gratuitamente.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Consentimi di contraddirti. Sono stato anch'io un utilizzatore del vecchio unico auto-compilabile e spedibile direttamente. Non era però un precompilato per quanto concerneva le spese: non ce ne era una sola. Senza essere qualunquisti, va riconosciuto che non è facile produrre un pre-compilato con tutte le spese perfettamente riportate, in quanto l'esattezza dipende anche da chi deve inviare la documentazione delle nostre spese. Non conosco l'argomento della cedolare, ma immagino che il documento avrebbe dovuto essere fornito dalla banca. Se così fosse, la sua mancanza in 730 precompilato è dovuto a carenza da parte della banca, o comunque di che avrebbe dovuto fornire il dato
Non è questione di essere o no qualunquisti: ma di esaminare i fatti, in modo corretto

1) Il precompilato del passato cui facevo cenno, non era assolutamente spedibile direttamente: conteneva quello che ho indicato, ed andava completato per essere spedito. Alleviava molto il lavoro (anche se poteva essere fatto meglio in termini operativi: ma questo è un altro discorso, su cui possiamo parlarne se ti interessa), ma si sapeva non contenere tutto.
2) Il precompilato attuale è sbandierato come affidabile: ma non si evidenzia che non c'è alcuna garanzia di completezza. Il che per me è peggio di prima: meglio sapere che è lacunoso che presumere sia completo. Meglio dire le cose come stanno, senza vantarsi: da quando in qua la PA necessità di pubblicizzarsi? Che faccia progressi tecnologici è il minimo che si pretende, visto che spende nostri soldi.
3) Ma veniamo al punto: chi solitamente accede al precompilato, lo fa attraverso fiscoonline, e al 99% redige, paga ed invia personalmente dichiarazioni ed F24, attraverso il canale telematico della Agenzia delle Entrate; per gli F24 viene in sostanza dato mandato ad Agenzia delle Entrate di richiedere l'accredito alla banca, e non viceversa. Il modulo di versamento è inviato alla Agenzia delle Entrate: solo se mancano i fondi quando è presentato da Agenzia delle Entrate alla banca per l'incasso, potrebbe risultare non evaso. Altrimenti la Agenzia delle Entrate fornisce al contribuente la quietanza. Può essere giustificabile la mancata ricezione delal CU da parte del sostituto d'imposta, le spese mediche da parte della sanità, le spese condominiali da parte degli amministratori.

Ma ciò che si è versato alla Agenzia delle Entrate durante l'anno fiscale, non può essere taciuto: se capita è perchè ci siamo affidati a degli incapaci-sprovveduti o ad imbroglioni.
E visto che è capitato, farebbe bene la AdEntrate a fare pubblica ammenda, e smetterla di presentare la precompilata, come un prodotto finito.

Siamo seri: elenco e parametri catastali degli immobili, e versamenti effettuati (almeno quelli trasmessi telematicamente attraverso le credenziali della agenzia, ) sono sempre stati noti al fisco. E ci si è sempre chiesti perchè non arrivassero già i moduli precompilati coi dati in possesso della pubblica amministrazione.

Detto questo, ho sempre apprezzato gli sforzi fatti, nonostante le evidenti lacune: uso il canale Agenzia delle Entrate fin dalla prima ora, sia per IRPEF, che per la registrazione contratti di locazione, e per ciò che mi è stato reso possibile fare , pur dovendo superare le problematiche di un ambiente informatico non esattamente user-frendly.
Per fortuna ho una certa dimestichezza con PC, ed applicativi vari.
 

Gagarin

Membro Attivo
Professionista
Da quando in qua i professionisti erano gratis? Nemmeno i CAF lo fanno gratuitamente.
..da sempre: andavi al CAF, presentavi il 730 cartaceo, prendevi la ricevuta e te ne andavi senza dover nulla, a meno che non te lo facevi compilare dal CAF (10 euro).
Ma Basty ti ha correttamente risposto in modo molto più articolato, pur esprimendo gli stessi concetti che avevo espresso io in modo molto più sintetico.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
Sono vittima di uno stalker!
dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
Ho fatto la lista dei danni, è piuttosto lunga!
Alto