1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. dariovince

    dariovince Nuovo Iscritto

    salve sono dario e sono nuovissimo del forum.
    Vi vorrei sottoporre un problema da tecnico in quanto mi si è data una commissione di un lavoro da un mio amico che deve acquistare una vecchia casa.Tuttavia il notaio non ha potuto redigere l'atto di vendita in quanto vi è difformità tra ciò che risulta dalla planimetria catastale e quello che è realizzato.
    Il mio problema è che con le pratiche catastali sono alle primissime armi e quindi non so da dove iniziare.
    In effetti non so se questa difformità deve prima essere sanata oppure basta una dichiarazione dle proprietario che afferma siano lavori fatti prima del '65....:domanda:
    Spero possiate essermi di aiuto.
    Saluti.
     
  2. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    no, ha ragione il notaio.
    il venditore deve incaricare un tecnico che fara' il lavoro e chiedera' la sanatoria.
    Il Dl 78/2010, all'articolo 19, avvia una manovra in due mosse: da un lato, afferma che i rogiti stipulati dal 1° luglio potranno avvenire solo se ci sarà conformità tra i dati catastali, le planimetrie e lo stato di fatto; dall'altro, stabilisce che fino al 31 dicembre -(ora 28 febbraio 2011)- i proprietari di edifici non in regola con il Catasto potranno mettersi a norma.
    quindi, chi ha commesso violazioni formali, potrà mettersi in regola con l'agenzia del Territorio (per i profili catastali) e con il Comune (per quelli urbanistico-edilizi), per poi vendere tranquillamente l'abitazione o darla in affitto.
    La piantina è necessaria anche per case ante-1967
    immobile costruito prima del 1967 (quando non serviva la concessione edilizia, ndr)
    In caso di vendita dovrà essere presentata in Catasto la nuova rappresentazione grafica dell'immobile. Il venditore dovrà rivolgersi a un professionista (geometra o altro tecnico abilitato).
    ciao
     
    A dariovince piace questo elemento.
  3. geomarchini

    geomarchini Nuovo Iscritto

    dariovince, chiedi al comune se è sanabile la situazione!!! non limitarti a fare il docfa e firmarlo, qualora ci fosse un collaudo a random del tuo elaborato verresti segnalato. presso l'uffico tecnico ti fai dire tutto quello che serve sapere, se si trattasse solo di piccole opere interne in teoria il tuo amico dovrebbe pagare solo 516 euro di sanatoria, più la tua parcella per pratica comunale e catastale. se si trattasse però di zona vincolata il discorso cambia un po'. PIEDI DI PIOMBO OGGI NON SI SCHERZA PIU'!
     
  4. dariovince

    dariovince Nuovo Iscritto

    Grazie innanzitutto per la risposta.
    Però vorrei cheiderti come dovrei procedere materialmente, in quanto non ho mai fatto questo tipo di pratiche.
    Grazie mille
     
  5. geomarchini

    geomarchini Nuovo Iscritto

    Non posso indirizzarti via chat, è poco serio ed alquanto rischioso per te...se sei un libero professionista iscritto all'albo dovresti aver seguito un iter di formazione, che ti permetta di affrontare le diverse problematiche della professione. Se non hai conoscenze adeguate in determinati ambiti, è lodevole l'umiltà che usi nel chiedere aiuto, tuttavia, viste le molteplici problematiche ti conviene farti seguire da una persona fidata ed esperta che sappia indirizzarti. Questo è l'unico vero consiglio che posso darti per aiutarti!
     
    A bolognaprogramme piace questo elemento.
  6. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    COME ISCRIVERE CASA AL CATASTO

    Primo passo, procurarsi la visura catastale (sezione, foglio e particella) dell’immobile. Poi verificare presso gli sportelli comunali o all’Agenzia del Territorio se la casa figura o meno negli elenchi. Si può verificare anche on-line sul sito www.agenziadelterritorio.gov.it, accedendo alla sezione “Servizi telematici” e poi “Elenco fabbricati non censiti”. Nel caso l’edificio risulti abusivo – ovvero non dichiarato – il proprietario deve dare mandato di accatastamento (iscrizione al catasto) ad un tecnico abilitato e iscritto ad uno dei seguenti albi professionali: ingegneri, architetti, geometri, dottori agronomi, periti industriali edili, periti agrari, agrotecnici.
    naturalmente dipende dal tipo di difformita' dell'immobile.
    dipende se l'immobile e' stato ampliato senza permessi oppure se ci sono state modifiche all'interno
    e mai dichiarate.
    ciao
     
  7. geomarchini

    geomarchini Nuovo Iscritto

    ottimo acquirente! dariovince se ci hai capito qualcosa non hai bisogno di aiuti!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina