1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. lottomotto

    lottomotto Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Sono proprietario con una sorella di una appartamento ereditato 50%/50%.
    Al momento vivo nell'appartamento e sono l'unico residente. (questo vuol dire che ne ho il possesso?).
    I rapporti sono già deteriorati.
    NOn voglio vendere e lei sì.
    Che scenario h difronte?
    Proporre l'acquisto del suo 50%?
    Proporre di continuare a pagare un affitto per il 50%?
    Andare dal giudice?
    In quest'ultimo caso che scenario ho di fronte?

    -Obbligo a vendere?
    -Obbligo a condividere? (80mq 1 bagno, una cucina, un ingresso)
    -NOn cambia nulla?
    Che tempi ha la giustizia in questi casi e cosa accade nel frattempo?

    grazie

    Franco
     
  2. lottomotto

    lottomotto Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Dimenticavo.
    Io quello che vorrei e mantenere la situazione attuale con un onesto affitto per la parte non usata.
    quello che vorrei evitare è dover convivere con lei, nel caso ne facesse richiesta. Per l'esattezza, se ne facesse richiesta, cosa accadrebbe? Me la mettono in casa per direttissima o si va a un processo lungo e costoso?
     
  3. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    .........iniziate con la mediazione assistiti da un avvocato abilitato per le mediazioni non è molto costoso ed ha tempi brevi!!!! Per la causa si vedrà ancora non é il momento, a volte una mediazione puó risolvere....... Nel frattempo però se tu sei l unico ad usufruire dell immobile dovresti pagare a tua sorella il affitto del suo 50 per cento! Dai qui non puoi far finta di niente!!! E così tieni tua sorella calma!!! Questo è il mio parere.....
     
  4. lottomotto

    lottomotto Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Grazie per la risposta.
    Certo, l'affitto lo pago.
    Il problema è che ora (per crearmi problemi). Vuole entrare a vivere.
    Credo che siamo oltre la mediazione...
    Cosa potrebbe accadere?
    Non abbiamo un accordo scritto per il momento e lei non ha le chiavi (che pretende).
    Se finiamo in causa, le daranno necessariamente l'accesso o mi permetteranno di pagare un affitto?
     
  5. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Le cause possono essere molto controproducenti.......
     
  6. lottomotto

    lottomotto Membro Junior

    Proprietario di Casa
    In che senso?
     
  7. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Dunque!tua sorella in veste di erede ha il diritto di godere del suo 50 per cento di eredità,buono che riceve da te già un affitto!!!! Da settembre 2013 è obbligatorio fare una mediazione assistiti da un avvocato! Non si può più passare direttamente in tribunale.Se la mediazione non porta risultati soddisfacenti per entrambi le parti,ok andate in causa però se il giudice dopo aver appurato che l immobile in questione non è divisibile in due unità abitative,metterà l immobile all asta,e dopo speriamo che qualcuno si compra l immobile,certo la vendita all asta diminuisce di molto il prezzo di vendita,insomma alla fine facendo bene i conti quanto vi rimarrà da spartirvi?pagato costi di avvocati di tribunale e di perizie? Rifletti bene!![DOUBLEPOST=1414021531,1414021331][/DOUBLEPOST]Arriverà un punto secondo me dove tu dovrai accondiscendere alla richiesta di tua sorella scusa che mi permetto di dirti questo.......
     
  8. lottomotto

    lottomotto Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Grazie della sincerità.
    Per capire bene la mia situazione, che tempi potrebbe avere la decisione del giudice?
    Altro dubbio, potrebbe essere che lo voglia comprare lei prima dell'asta?
    Ossia, se il giudice, vista l'indivisibilità decide di metterlo all'asta, prima di quel passo lei lo può comprare? e se sì a che prezzo? Magari è questa la sua strategia
     
  9. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In una causa ci sono sempre due vincitori e due perdenti che sono, rispettivamente: gli avvocati ed i litiganti. Il consiglio, in questa situazione, è: visto che tua sorelle vuole vendere, ascolta la sua richiesta, valutata e agisci di conseguenza. Magari se la richiesta fosse troppo elevata, falle presente il reale valore della casa e/o le tue eventuali condizioni economiche. Una mediocre transazione è sempre da preferire alla migliore (si fa per dire) delle cause che sono di norma, lunghe, costose ed alla fine, insoddisfacenti per entrambi gli attori.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  10. antoct58

    antoct58 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    tu auguro "caldamente", che non succeda cosa sta succedendo a me!!! nel mio caso il "parente" si rifiuta di vendermi la metà di un garage indiviso di mq 45...indivisibile altrimenti invece dell'auto ci mettiamo il motorino!!! Mi ha espressamente detto a te non affitto ne vendo, agli estranei si. :disappunto:
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  11. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    i diritti tuoi sono gli stessi diritti del coerede, pertanto fai fare una valutazione dell'immobile da un tecnico, lo dai ha tua sorella e vedi cosa ti risponde dato che vuole vendere, più semplice di così, ti costerà 100/200€. ed eviterai la conciliazione del legale, che ti farà fare sempre una perizia
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  12. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Nel caso di vendita di una quota di un bene ereditario, gli altri coeredi hanno il diritto di prelazione. Così come per il bene venduto all'asta.
     
    A bolognaprogramme, rita dedè e antoct58 piace questo elemento.
  13. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se la sorella vuole vendere non serve il diritto di prelazione, basta inviare la valutazione rilasciata dal tecnico, e dovrà decidersi o comperare o vendere
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  14. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Hai ragione nel solo caso che venda al coerede. E' lapalissiano. Mentre, per la vendita non è necessaria la valutazione rilasciata da un tecnico. E' sufficiente che se la venditrice non ha le idee chiare si informi da persone competenti. In ultima analisi può far fare una stima che costerà certamente più di 200, 300 euro.
     
  15. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Gianco, lottomotto ha detto nel suo post, che la sorella vuole vendere, lui no
     
  16. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Ha detto che vuole vendere, non a chi. Ed io ho specificato conseguentemente.
     
  17. lottomotto

    lottomotto Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Vi ringrazio tutti... situazione complicata..
    Nessuno sa di che tempi parliamo se finiamo dal giudice?
     
  18. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Anni non certo mesi!
     
  19. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    3 anni?,7 anni 6 anni ......, ci sono tanti fattori che influiscono,in genere già il tribunale addetto che deve trattare la causa può avere molte cause, natale estate Pasqua tutto va a rilento,puoi incappare in un avvocato poco.......come dire onesto..... Insomma così su due piedi non si può dire quanto questo tipo di causa durerà ma certo è che non dura dei mesi! Ma anni,per esperienza già una normale successione senza tribunale può durare qualche anno!![DOUBLEPOST=1414082582,1414082522][/DOUBLEPOST]Non sono esperta nel campo ma qui su propit ho letto molto......
     
  20. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Dipende dalla vostra litigiosità. Se siete d'accordo sulla vendita all'asta, potrebbero essere sufficienti alcuni anni. Il problema potrebbe essere risolto se chi chiede trova l'altro disposto a dialogare e trovare una soluzione. Come potrai capire, le variabili sono tante.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina