1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. francesco54

    francesco54 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buon giorno a tutti.
    Sono nuovo di questo forum e scusate se non ho tempo di presentarmi ma ho una estrema urgenza di avere una informazione che non riesco a reperire su internet.
    Domani devo firmare un contratto di locazione in qualità di conduttore per mio figlio che va a studiare fuori città. Al momento della visita dell'immobile, si è presentata una persona qualificandosi come agente immobiliare. Poiché durante il colloquio sono emersi dei fatti che non mi convincevano, mi sono recato alla camera di commercio della mia città, ed ho scoperto che in realtà esistono due posizioni nell'albo degli agenti immobiliari, una a nome della persona fisica della persona che si è presentata, ed una a nome di una società. Però entrambe queste posizioni sono "in liquidazione". Ora, poiché questo "agente" mi ha chiesto a voce una provvigione molto superiore agli usi locali (ho telefonato alla camera di commercio della città in cui è situato l'immobile), vorrei sapere se, in questa condizione (cioè posizione in liquidazione), l'agente ha o non ha il diritto ad esercitare la professione e quindi a richiedere la provvigione. Non gli voglio negare una equa retribuzione, ma non voglio passare né per fesso né per sprovveduto. Purtroppo alle due camere di commercio non mi hanno saputo dare risposte precise. Grazie.
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    In liquidazione non significa che sia "cessato" o agisca illecitamente.
    La "provvigione"gli spetta nella misura che presumo vi aveva anticipato.
     
  3. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Mi sembra che tu abbia sprecato tante energie a informarti e a indagare, mentre la cosa più semplice era affrontare l'intermediario, sempre che l'immobile lo abbia proposto lui, e dire: Caro amico la tua provvigione non la pago, ma riconosco una provvigione di mercato e quindi un 2-3%. Prendere o lasciare. Discorsi chiari, onesti, semplici ed efficaci.
     
  4. luciano1949

    luciano1949 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se ti sei affidato a lui o alla società della quale fa parte gli devi riconoscere la provvigione che, deve essere nella media di mercato, e, da quello che scrivi sembra che ti sia stata chiesta a voce, pertanto sia @Dimaraz sia @Adriano Giacomelli ti hanno già dato la risposta e voglio solo aggiungere che devi farti dare la fattura delle sue prestazioni, se invece l'appartamento lo hai trovato tu e solo in seguito alla visita si è presentato un "mediatore" allora chiarisci bene con lo stesso che, solo per pura cortesia, gli riconosci una cifra simbolica che giustifichi la stesura del contratto d'affitto, se le pretese vanno oltre la media commerciale .... allora mandalo a quel paese e se insiste digli di mandarti le sue parcelle con la copia del mandato a procurati l'immobile.
    potresti spiegarti come hai trovato questo appartamento?
    ciao.
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  5. francesco54

    francesco54 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ringrazio delle risposte. Che ci sia stata l'opera di un intermediario (agente immobiliare) è fuor di dubbio. E' ovvio che va retribuito, e non gli nego certo il suo compenso. Il problema era sorto da due fatti a mio modo di vedere "strani". Il primo era la quota di provvigione che reclamava (15% del canone di affitto annuo…. quando che io sappia in genere gli usi sono di un canone di locazione …. pari all' 8,3 % ….), il secondo, ben più grave, che non ha voluto inserire la dicitura che la quota del deposito cauzionale è fruttifera di interessi legali ( a suo dire "…. l'importo è troppo esiguo e poi la dicitura non si usa più …"). Allora ho voluto controllare se davvero fosse un agente iscritto alla CdC ed è venuto fuori quello che ho descritto. Alla CdC della mia città mi hanno detto a voce che se la posizione è in liquidazione l'agente NON può prendere in carico nuovi lavori di intermediazione e quindi non gli spetta la provvigione; alla CdC della città in cui ha sede l'immobile non hanno saputo rispondermi, per cui chiedevo lumi…...
     
  6. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Scusa ma non avevo messo a fuoco che fosse una intermediazione per locazione. E' consuetudine chiedere una mensilità, ma alcuni richiedono il 10% del canone annuo, mai il 15%.
    per quanto riguarda il deposito cauzionale non viene mai riconosciuto interessi, salvo che non sia un libretto al portatore e che quindi maturi gli interessi che l'istituto ha previsto.
     
  7. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    la persona fisica non può essere in liquidazione mentre la società sì, comunque valgono le osservazioni fatte da @Dimaraz.
    non sono d'accorso il deposito cauzionale: sul deposito maturano interessi legali che devono essere corrisposti al conduttore alla fine di ogni anno. Se ciò non avviene, gli interessi maturati, calcolati con formula composta, devono essere corrisposti al conduttore all'atto della restituzione del deposito.
    P.S. Il deposito cauzionale non può mai essere imputato a canone.
     
    A meri56 piace questo elemento.
  8. francesco54

    francesco54 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ringrazio per le ulteriori risposte. Io ho riferito quello che mi hanno fatto vedere sulla schermata del computer alla CdC della mia città… c'erano due righe … una intestata alla persona fisica, l'altra intestata ad una socirtà …. su entrambe c'era un asterisco…. il funzionario è andato a vedere ed è venuto fuori (su entrambe le righe) che la posizione era "in liquidazione" ….. ha chiesto ad un suo superiore e mi ha riferito che la risposta era: se è in liquidazione non può prendere ulteriori incarichi, quindi la provvigione non è dovuta…. DI PIU' NIN ZO …..
    Circa il deposito cauzionale, c'è vasta giurisprudenza circa il fatto che debba essere fruttifera di interessi legali…. fino al punto da affermare che se anche sul contratto ci fosse scritto che il deposito è infruttifero, la scrittura sarebbe nulla e quindi inapplicabile, perché illegale. Questo, del tutto indipendentemente dal fatto che siano contanti, assegni libretti al portatore, barili di petrolio o lingotti d'oro :))))
     
  9. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Locare o prendere in locazione un'abitazione è e dovrebbe essere una procedura usuale, il mercato gira e le cose vanno avanti. Non corrispondere le provvigioni è scorretto, se poi il mediatore non è in grado di produrre la fattura è un altro discorso. Pretendere gli interessi legali su un deposito è una grossa azione per una piccolissima pretesa economica, cerchiamo di distinguere teoria e pratica, usi e usanze. Cercao di dire che locare o prendere in locazione dovrebbe essere una consuetudine semplice, cordiale, snella, non trasformiamola in una disputa o in un braccio di ferro.
     
  10. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Gli interessi sono dovuti: anche se si tratta di cifre irrisorie il proprietario di casa li riconosce automaticamente, e spontaneamente, alla fine dell'annualità. Sostenere che gli interessi non sono dovuti è sbagliato, come pure è sbagliato sostenere che, siccome si tratta di piccolissime cifre, si può soprassedere. Eventualmente il diritto di soprassedere ce l'ha il conduttore.
     
  11. francesco54

    francesco54 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    @ Adriano - Io NON ho MAI detto di NON voler corrispondere le provvigioni. Ho SOLO detto che volevo sapere con esattezza se, in quanto "in liquidazione", l'agente avesse o non avesse il diritto ad esercitare e quindi a ricevere la provvigione. Tutto qui. Non vedo alcuna scorrettezza in questo mio desiderio di informarmi su come stanno le cose e quindi su come muovermi. Mi sembra di essere stato MOLTO CHIARO, probabilmente non hai letto bene o hai interpretato male. Tu corrisponderesti una provvigione ad una persona che non ne ha il diritto ? Non pensi che sarebbe più "scorretto" un "italico furbetto" che pretende la provvigione non avendone diritto ?
    Circa la tua posizione sugli interessi legali da corrispondere sul deposito cauzionale, a parer mio è inaccettabile in quanto va palesemente contro il codice civile e la giurisprudenza. Dici: " … Cercao di dire che locare o prendere in locazione dovrebbe essere una consuetudine semplice, cordiale, snella, non trasformiamola in una disputa o in un braccio di ferro. …. " Quindi ? Per non trasformare una locazione "in una disputa o in un braccio di ferro" occorre subire in silenzio le angherie ? Onestamente, la tua non mi sembra una risposta molto professionale. Come dice Luigi, dovrei essere IO a dire "no lasci stare, non vale la pena", e non il locatore a dire " no non te li corrispondo perché sono troppo pochi". Ma vogliamo scherzare ?
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  12. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Non desidero essere frainteso ma...
    Ho scritto che la provvigione di mercato consta in una mensilità sino a 1/10 del corrispettivo annuo, secondo mie conoscenze del mercato, dopo di che non ho mai insinuato che tu non voglia pagarle, ho indirizzato un mio consiglio a pretendere una provvigione di questa dimensione, piuttosto che indagare sulla situazione aziendale del mediatore. Come ti dicevo, se mi porta la fattura lo pago, se non fosse in grado di produrla, avresti gli estremi per rinunciare a saldarlo. Credo, tuttavia, che un mediatore, pur di non perdere la mediazione sia in grado di produrre una fattura, anche al limite esibendoti quella di un suo collega e dicendoti che: "dato che lavoro in collaborazione con l'agenzia XXX la fattura è da loro emessa ecc...ecc..."
    Gli interessi sul deposito, io non li metto da anni nei contratti di locazione proprio perché sono cifre irrisorie, (mai come in questi anni il tasso legale è stato così contenuto) e quindi ho con leggerezza trascurato questo problema. Io non dò importanza e di conseguenza ho dato una mia opinione, la tua è altrettanto se non di più rispettabile in quanto precisa e aderente alla legge.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina