1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. samy75

    samy75 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno vorrei avere un chiarimento in merito alla mia situazione: sono "piena proprietaria" dal 2013 di una casa che mi è stata venduta da mio suocero il quale si è riservato il diritto di abitazione vitalizio su l'intero immobile, accessori e pertinenze (come da atto notarile); in questa casa viviamo io, mio marito ed i nostri 4 figli, mentre mio suocero non vi ha più residenza da oltre 10 anni. Essendo figlia unica volevo far trasferire da noi mia madre, vedova, la quale venderebbe la sua casa, ma mi assale un dubbio: mio suocero come potrebbe far valere il suo diritto di abitazione? potrebbe esigere di trasferirsi in questa casa utilizzandone solo la parte a lui necessaria o potrebbe arrivare a chiedere a noi di lasciarla trovandoci così tutti in mezzo alla strada? Mi spiego meglio: questo diritto di abitazione può consentirgli di cacciarci anche se io sono proprietaria e non ho altre case? Grazie 1000.
     
  2. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Beh, allora non sei piena proprietaria della immobile ma nuda proprietaria.
    Per come ho capito io.
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ex art. 1022 c.c., tuo suocero, titolare del diritto di abitazione, può abitare la casa limitatamente ai bisogni suoi e della sua famiglia.
    Deve limitare l'abitazione a quella porzione dell'immobile bastevole al soddisfacimento dei bisogni abitativi suoi e della sua famiglia. Tu, come proprietaria, hai la possibilità di persistere nell'uso della rimanente porzione di casa.
     
  4. samy75

    samy75 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve Rita, io ho riportato quanto scritto nell'atto di compravendita...
     
  5. samy75

    samy75 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Che potrebbe ricorrere al giudice.
     
  7. samy75

    samy75 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ok....tutto chiaro. Grazie ancora.
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    È opportuno ricordare che se tuo suocero continuasse a non abitare la casa, al ventesimo anno di non uso il suo diritto si estinguerebbe. Dovrebbe quindi compiere un atto interruttivo della prescrizione non oltre tale termine, per non perdere definitivamente il suo diritto.
     
  9. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mi risultava che il diritto di abitazione acquisito dal coniuge superstite si estinguesse in caso di non uso.
    In questo caso, essendo sorto per contratto, rimane in essere anche se non esercitato?
     
  10. samy75

    samy75 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Questo vale anche se nell'atto di compravendita è stato costituito come diritto vitalizio? e i 20 anni si calcolano dalla data dell'atto o da quando lui ha trasferito la sua residenza, quindi nel 2006?
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sì.
    Il diritto di abitazione si estingue per prescrizione per effetto del non uso durato per venti anni. Da quando si è iniziato il "non uso" comincia a decorrere il periodo prescrizionale ventennale.
     
    A basty piace questo elemento.
  12. samy75

    samy75 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ieri pomeriggio ho parlato con un legale; mi dice che essendo riportato nell'atto, cito testualmente, diritto di abitazione su intera proprietà, accessori e pertinenze, può in qualsiasi momento esigere di abitare l'intera casa facendo così uscire me e la mia famiglia; diverso sarebbe stato se in atto fosse stato specificato diritto di abitazione su n. "x" di stanze; questa specifica avrebbe consentito ad entrambi di vivere in questo immobile dividendone gli spazi. In questo caso prevale il suo diritto di abitazione sul mio essere proprietaria. L'unica opzione percorribile, volendo far trasferire mia madre da noi senza avere poi brutte sorprese, è "comprare" questo diritto di abitazione.
     
  13. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Questo sicuro: o come minimo sentire le intenzioni dell'interessato, con molta franchezza da ambo le parti. Una soluzione potrebbe pagargli una sorta di affitto, per remunerare questo suo usufrutto; dimostrerebbe la vostra disponibilità a non approfittarne. Se oggi non ha più la residenza, probabilmente non è nemmeno interessato a tornarvi.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  14. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Mah!se ve lo potete permettere, cercate di acquistare,il diritto di abitazione,e così te ma chiuso per sempre, se tua madre vende casa sua, forse potrebbe aiutarvi............
     
    A basty piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina