1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. giannic

    giannic Nuovo Iscritto

    Ho negato il rinnovo del contratto di locazione per gli ulteriori 4 anni, perchè ho manifestato l'intenzione di vendere. Il conduttore è andato via 5 mesi prima della prima scadenza senza preavviso. Due diverse agenzie immobiliari con mandati di 6 mesi non sono riusciti a vendere. Il vecchio conduttore ha diritto di prelazione in caso di nuova locazione? Se si per quanto tempo? Grazie
     
  2. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se canbi modalità di locazione, non c'è alcun diritto di prelazione

    ... sono "ovunque", ma il mio B63M è sempre con me (no telefonate o sms .... costano !!!)
     
  3. Dalla L. 431/98, art. 3 :

    Comma 5. Nel caso in cui il locatore abbia riacquistato, anche con procedura giudiziaria, la disponibilità dell'alloggio e non lo adibisca, nel termine di dodici mesi dalla data in cui ha riacquistato la disponibilità, agli usi per i quali ha esercitato facoltà di disdetta ai sensi del presente articolo, il conduttore ha diritto al ripristino del rapporto di locazione alle medesime condizioni di cui al contratto disdettato o, in alternativa, al risarcimento di cui al comma 3.

    Comma 3. Qualora il locatore abbia riacquistato la disponibilità dell'alloggio a seguito di illegittimo esercizio della facoltà di disdetta ai sensi del presente articolo, il locatore stesso è tenuto a corrispondere un risarcimento al conduttore da determinare in misura non inferiore a trentasei mensilità dell'ultimo canone di locazione percepito.

    L 431/98
    Io conosco questi articoli, non so se fanno al caso tuo!
     
  4. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    si che lo fanno !

    il comma 5 aiuta tantissimo : basta cambiare modalità "di uso" ... e la cosa è fatta !
     
  5. Non credo sia così facile!
     
  6. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    si che lo è ...e lo spiego :

    • se fa un uso locazione-turstica (vacanze) richiedendo "500€ a settimana" (cosa che si richiede normalmente) .....se il vecchio affitttuario vuole fare prelazione...può farlo (a quei costi) ... ma non può spostarci la RESIDENZA., ecc...
     
  7. Secondo il mio modesto parere l'affittuario aveva diritto di prelazione alla scadenza del primo quadriennio, quando giannic ha richiesto l'alloggio! Ora ha diritto al ripristino della locazione oppure al risarcimento !
     
  8. giannic

    giannic Nuovo Iscritto

    Diritto di prelazione?

    art. 3 co. 1 lett. g L. 431/98
    quando il locatore intenda vendere l'immobile a terzi e non abbia la proprietà di altri immobili ad uso abitativo oltre a quello eventualmente adibito a propria abitazione. In tal caso al conduttore è riconosciuto il diritto di prelazione, da esercitare con le modalità di cui agli articoli 38 e 39 della legge 27 luglio 1978, n. 392.
    art. 3 co. 5 L. 431/98
    Nel caso in cui il locatore abbia riacquistato, anche con procedura giudiziaria, la disponibilità dell'alloggio e non lo adibisca, nel termine di dodici mesi dalla data in cui ha riacquistato la disponibilità, agli usi per i quali ha esercitato facoltà di disdetta ai sensi del presente articolo, il conduttore ha diritto al ripristino del rapporto di locazione alle medesime condizioni di cui al contratto disdettato o, in alternativa, al risarcimento di cui al comma 3.
    "L'art. 3 co. 1 lett. g parla di INTENZIONE DI VENDERE mentre il co. 5 parla del fatto che NON LO SI ADIBISCA AGLI USI PER I QUALI SI E' ESERCITATA FACOLTA' DI DISDETTA".
    Io penso di aver manifestato l'intenzione di vendere attraverso 2 mandati a due distinte agenzie immobiliari entro i 12 mesi, perchè quindi il vecchio conduttore potrebbe richiedere il ripristino o addirittura il risarcimento, visto tra l'altro che ha lasciato l'appartamento volontariamente 5 mesi prima del termine delle prime 4 annualità senza il preavviso di 6 mesi? Grazie.
     
  9. Ma tu come hai negato il rinnovo per gli ulteriori 4 anni? Hai mandato disdetta motivata? E lui se ne è andato dopo avere ricevuto la disdetta?
     
  10. giannic

    giannic Nuovo Iscritto

    Lettera raccomandanta con diritto di prelazione per l'acquisto , più di 18 mesi prima della scadenza delle prime 4 annualità. Il conduttore è andato volontariamente via 5 mesi prima della scadenza delle prime 4 annualità.
     
  11. Devi senza dubbio consultare un legale . Temo che in caso di nuova locazione l'inquilino si possa rifare vivo e pretendere quanto sopra. Prima di locare di nuovo l'alloggio pensaci bene! Lui può sempre dire che se ne è andato perchè tu gli hai dato disdetta motivata e che poi non hai mantenuto i patti! Se invece l'alloggio resta in vendita il discorso può cambiare vista la crisi nel settore immobiliare! Comunque sentiamo anche altri pareri!
     
  12. giannic

    giannic Nuovo Iscritto

    Io penso di averlo adibito agli usi per i quali ho esercitato facoltà di disdetta entro i dodici mesi con i due mandati alle agenzie. Purtroppo con la crisi e la scarsa liquidità fornita dagli istituti di credito, la vendita non è stata effettuata. Il comma 5 recita "Nel caso in cui il locatore abbia riacquistato la disponibilità dell'alloggio e non lo adibisca agli usi per i quali ha esercitato facoltà di disdetta" fa riferimento penso per ciò che riguarda il mio caso all'INTENZIONE DI VENDERE e non alla VENDITA....questo è il mio dilemma. Grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina