• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Rughemala

Nuovo Iscritto
Impresa
Buonasera,sono nuovo del forum. Iniziamo a fare la prima domanda ;

Allora sono coltivatore diretto, ho in affitto circa 2 ettari di terreno che aveva a sua volta in affitto mio padre più di 50 anni fà, mio padre pagava regolarmente l'affitto al proprietario, venuto a mancare mio padre l'affitto lo pagava mia madre ma il proprietario circa 10 anni fà non ritirava più l'affitto,in pratica io ora sono moroso da circa 10 anni , ma io continuo a coltivare quel terreno ancor'oggi , circa un mese fà ho scoperto con mio stupore che il proprietario o chi per lui ,circa 6 o 7 mesi fà ha venduto il terreno senza darne avviso al sottoscritto e senza contattare i confinanti per il diritto di prelazione. . . La mia domanda è la seguente; ho il diritto di prelazione ( anche se moroso ) al terreno acquistato con l'inganno da un'altro che non aveva diritto ??? Come dovrei agire , tramite legale o caf , quanto tempo ho per poter valere i miei diritti ?? Grazie aspetto con ansia i vostri consigli
 

Rina Scita

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Può darsi che il ct.di affitto sia cessato? Sei sicuro che ai confinanti non sia stato notificato nulla? Per info vedi link sotto
 

Rughemala

Nuovo Iscritto
Impresa
Può darsi che il ct.di affitto sia cessato? Sei sicuro che ai confinanti non sia stato notificato nulla? Per info vedi link sotto
Sicuro al 100% perché io sono anche confinante del terreno che coltivavo , ma non mi è stato comunicato nulla nè come affittuario nè come confinante. . .ti faccio un'esempio, tu hai una casa con 5 stanze, solo che 4 sono le tue e la quinta no, il proprietario della quinta stanza la vende e a te non ti invita, tu come ti comporteresti , se ti fregano dal sotto il naso la quinta stanza e tu hai 4 pari confinanti con la quinta ??? A me è successo la stessa cosa, solo che invece di essere stanze sono terreni. . .
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Il diritto di prelazione vale solo per i TERRENI AGRICOLI dei PROPRIETARI CONFINANTI, che io sappia.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
MI CORREGGO COPIANDO:

Il diritto di prelazione spetta, anzitutto, al conduttore del terreno agricolo, ovvero all'affittuario, se è un coltivatore diretto. Lo stesso diritto spetta alla società agricola, purché almeno la metà dei soci abbia la qualifica di coltivatore diretto.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Può darsi che il ct.di affitto sia cessato? Sei sicuro che ai confinanti non sia stato notificato nulla? Per info vedi link sotto
Secondo me il contratto di affitto è cessato o considerato cessato, stiamo parlando di una persona che, di fatto, non ha pagato negli ultimi 10 anni.

Quindi, se non ha pagato, non può dimostrare "carta canta" di averlo fatto!

Non può quindi farsi riconoscere come "AFFITTUARIO" al fine di poter esercitare la PRELAZIONE che GLI SPETTEREBBE se avesse sempre pagato.

Correggetemi se sbaglio.
 

Rughemala

Nuovo Iscritto
Impresa
Secondo me il contratto di affitto è cessato o considerato cessato, stiamo parlando di una persona che, di fatto, non ha pagato negli ultimi 10 anni.

Quindi, se non ha pagato, non può dimostrare "carta canta" di averlo fatto!

Non può quindi farsi riconoscere come "AFFITTUARIO" al fine di poter esercitare la PRELAZIONE che GLI SPETTEREBBE se avesse sempre pagato.

Correggetemi se sbaglio.
Mia madre pagava regolarmente, ma il proprietario o chi per lui, respingeva sempre la vaglia postale, io ho continuato a pagare ma lui respingeva l'affitto. . . Tutto lì.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Mia madre pagava regolarmente, ma il proprietario o chi per lui, respingeva sempre la vaglia postale, io ho continuato a pagare ma lui respingeva l'affitto. . . Tutto lì.
A fronte del fatto che venivano respinti i vaglia, se siete ogni volta rientrati in possesso dei soldi "rimbalzati indietro", ufficialmente non siete affittuari, al massimo siete abusivi (in senso buono, naturalmente, visto che voi la volontà di pagare ce l'avevate), in quanto tali però non avete diritto di prelazione.

Al massimo la prelazione ce l'hanno i proprietari dei terreni confinanti, in questo caso particolare.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Hai ragione Luigi, quindi il postante ha la prelazione non nella qualità di affittuario del terreno X, bensì nella qualità di confinante, ossia proprietario del terreno Y che confina col terreno X!

SCUSATE TUTTI LA SVISTA.
 

Rina Scita

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Allora rughemala se sei confinante e coltivatore diretto entro un anno dalla trascrizione nei registri immobiliari dell'atto di vendita del terreno puoi ottenere la revoca della vendita con un'azione giudiziaria (azione revocatoria) e pure pretendere un risarcimento danni se li hai subiti. Ti ci vuole un avvocato. Non hai molto tempo, sono già passati diversi mesi. Auguri
 

Rina Scita

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Aggiungo un'altra questione : se per caso chi ha acquistato il terreno in questione ne era già l'affittuario e per giunta coltivatore diretto( all'insaputa di rughemala ) allora non puoi farci niente perché l'affittuario ha la precedenza sulla prelazione. Dovresti informarti se esisteva in precedenza alla vendita un contratto di affitto a terzi del terreno che tu coltivavi.
 

Rughemala

Nuovo Iscritto
Impresa
Aggiungo un'altra questione : se per caso chi ha acquistato il terreno in questione ne era già l'affittuario e per giunta coltivatore diretto( all'insaputa di rughemala ) allora non puoi farci niente perché l'affittuario ha la precedenza sulla prelazione. Dovresti informarti se esisteva in precedenza alla vendita un contratto di affitto a terzi del terreno che tu coltivavi.
Rispondo a Rina Scita; allora io ero e sono ancora in possesso del terreno, son venuto a sapere della vendita da chi ha acquistato ( a mia insaputa) il terreno , perché un mese fà ho messo delle pecore su quel terreno, come facevo sempre, il nuovo proprietario vedendo il gregge le ha tolte mettendole nella strada, dicendomi che lui aveva acquistato il terreno, io replicando al tizio gli ho detto con quale diritto tu hai acquistato se non sei nè affittuario nè confinante, lui mi ha risposto che glielo ha venduto il proprietario , ( che abita a Roma ) dicendogli che io non ero interessato, ribadisco ; che il proprietario vecchio non mi ha fatto nessuna comunicazione nè scritta nè verbale. . . Ora dovrei sentire un legale e farmi consigliare nel da farsi. .
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Aggiungo un'altra questione : se per caso chi ha acquistato il terreno in questione ne era già l'affittuario e per giunta coltivatore diretto( all'insaputa di rughemala ) allora non puoi farci niente perché l'affittuario ha la precedenza sulla prelazione. Dovresti informarti se esisteva in precedenza alla vendita un contratto di affitto a terzi del terreno che tu coltivavi.
Se il terreno è sempre rimasto nel possesso e lavorato da @Rughemala, il nuovo proprietario per entrarne in possesso avrebbe dovuto seguire le previste procedure. Resta comunque valido il fatto che il postante non avendo mai subito un'azione di sfratto, sebbene i soldi dell'affitto che fra sua madre e lui sono sempre stati inviati ma mai ritirati, lui sia ancora sotto contratto d'affitto.
Allo stato può attivare l'azione revocatoria pagando l'importo del valore dichiarato nell'atto.
 

Rughemala

Nuovo Iscritto
Impresa
Se il terreno è sempre rimasto nel possesso e lavorato da @Rughemala, il nuovo proprietario per entrarne in possesso avrebbe dovuto seguire le previste procedure. Resta comunque valido il fatto che il postante non avendo mai subito un'azione di sfratto, sebbene i soldi dell'affitto che fra sua madre e lui sono sempre stati inviati ma mai ritirati, lui sia ancora sotto contratto d'affitto.
Allo stato può attivare l'azione revocatoria pagando l'importo del valore dichiarato nell'atto.
mai comunicato da parte del proprietario vecchio, richiesta di sfratto nè al sottoscritto, nè a mia madre e tanto meno a mio padre da 50 anni a questa parte, l'affitto si pagava regolarmente per tanti anni, dopo la morte di mio padre circa 10 anni fà il terreno, continuavo a coltivarlo io e mia madre pagava l'affitto con vaglia postale, prima incassavano l'affitto ma dopo qualche anno rifiutavano la vaglia che ritornava indietro, io coltivano la terra senza nessun titolo e senza pagare più affitto, lo fatto per circa 8/10 anni fino a oggi maggio 2019. . Dico anche , che l'acquirente vedeva e sapeva che io ero in possesso della terra ( anche senza titolo ) e lui con l'inganno ha acquistato lo stesso . . .
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Poiché non sei mai stato né sfrattato, né ti è stato concesso di usufruire del tuo diritto di prelazione in qualità di coltivatore diretto, sia come affittuario, che come proprietario confinante, dovrai rivolgerti ad un avvocato per intraprendere l'azione revocatoria, con buona pace dell'acquirente.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

rpi
Buonasera, un fondo parte magazzino e parte garage è stato adibito ad abitazione, tramite CILA, avendo denunciato l'abuso al comune, questo ci ha dato ragione mantenendo le originarie categorie C/6 e C/2. Nonostante ciò il proprietario lo ha affittato ad una famiglia. A chi dobbiamo rivolgerci, Vigili urbani o denunciare il proprietario alla Magistratura?. Grazie, cordiali saluti.
buongiorno a tutti ho stipulato un contratto preliminare per l acquisto di un immobile definito chiavi in mano con scritto che sarebbe stato finito il giorno 31 maggio 2019 ovviamente d accordo con l imprenditore.Ad oggi 22 giugno 2019 la casa non e ancora finita ed ora l'imprenditore vuole una proroga del contratto a fine luglio 2019 qualcuno sa cosa mi comporta questa proroga?cioè dovrei firmarla?e perché la vuole?
Alto