1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. AFFITTONIKON

    AFFITTONIKON Nuovo Iscritto

    salve, ho affittato una villetta con contratto transitorio della durata di 8 mesi dal 15/10/11 al 15/05/12.
    alla stipula del contratto ho ricevuto 1 mensilità di deposito cauzionale + 1 mensilità del mese entrante (ottobre 2011), dopodichè l'inquilino ha semsso di pagare accampando mille scuse..dopo vari solleciti sn riuscita a farmi pagare con grave ritardo (il 23/12/12) la mensilità di novembre 2011 qndi risulta moroso per dicembre +gennaio 2 mensilità.
    ieri,l'ho kiamato per avere ulteriori chiarimenti visto che il 15/01 scadeva la mensilità di gennaio 2012 e mi ha detto che ha lasciato la villetta il 14/01 e che a gg arriverà la lettera dell'avvocato in cui richiede disdetta anticipata del contratto.ora mi chiedo:
    - nn sarebbe stato suo obbligo darmi un preavviso di almeno 15/20gg prima di lasciare la casa?e basta una semplice raccomandata (nn ancora arrivata)a me proprietario per disdire anticipatamente il contratto?da quello che io so, penso sarebbe stato suo obbligo andare all'agenzia delle entrate, pagare la tassa di €67 per la risoluzione anticipata del contratto o sbaglio?anche perchè se all'agenzia delle entrate il contratto è ancora rgegistrato fino alla scadenza cioè maggio 2012 io ci pago le tasse, vi sembra giusto?a qst punto se lui nn è andato all'agnzia delle entrate secondo voi dovrei farlo io ( a mie spese!!) per comunicare che il contratto è stato risolto anticipatamente mostrando solo la sua raccomandata?
    come se nn bastasse l'inquilino ha ancora le kiavi e nn so qndo me le darà, è giusto che io possa pretendere che lui mi paghi le mensilità successive fino a fine contratto o cmq fino a qndo nn mi restiuirà le chiavi visto che nn c'è nessuna prova ke lui abbia realmente lasciato l'appartamento a parte la raccomandata?nn so se la risoluzione del contratto di affitto ha valore dal momento in cui lui mi riconsegna la casa e le kiavi oppure fa fede la data della raccomandata in cui comunica che il 14/01 ha lasciato la villetta..in qst ultima ipotesi io nn ho diritto alla mensilità di gennaio?e il deposito cauzionale glielo devo restituire se nn ci sono danni o posso usarlo per pagare la mensilità arretrata e le bollette insolute? (consumi a suo carico mai pagati). grazie mille, attendo vs delucidazioni
     
  2. ChiaraB di Solo Affitti

    ChiaraB di Solo Affitti Nuovo Iscritto

    Buongiorno,
    cercherò di rispondere a tutte le tue domande, cominciando con ordine..
    Il conduttore è tenuto a comunicare al locatore la sua intenzione di disdire il contratto di locazione inviando lettera raccomandata e rispettando il termine di preavviso indicato sul contratto di locazione. Se, ad esempio, il termine di preavviso indicato in contratto fosse di un mese e l’inquilino avesse comunicato la propria intenzione di recedere dal contratto inviando raccomandata in data 14/01/2012, il contratto di locazione si intenderebbe risolto a partire dal 13/02/2012 e fino a quella data l’inquilino sarebbe tenuto a pagare il canone di locazione. Qualora l’inquilino non riconsegnasse le chiavi entro quel termine, allora sarebbe tenuto a pagare l’importo del canone mensile fino alla data di riconsegna delle chiavi, come “indennità di occupazione senza titolo”.
    Entro 30 giorni dalla data di risoluzione del contratto, proprietario e inquilino sono tenuti a versare, attraverso il modello F23, l’imposta di euro 67,00 (il cui importo deve essere diviso a metà fra le due parti), e a comunicare, entro 20 giorni dal pagamento, all’agenzia delle entrate la risoluzione anticipata.
    Quanto alla mensilità versata dall’inquilino a titolo di deposito cauzionale, una volta ottenuta la restituzione delle chiavi dell’immobile, verificata l’esistenza di eventuali danni all’immobile e verificato il rispetto di tutte le obbligazioni contrattuali (compreso il pagamento dei canoni, delle spese condominiali, ecc.), come locatore puoi decidere se trattenere le somme relative dall’importo del deposito.
    Buona fortuna!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina