1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Il locatore invia disdetta in data 14/04/2010. I sei mesi di preavviso sono sino a tutto Ottobre o sino al 15 Ottobre?
    Il contratto ha avuto inizio il I° dicembre 2009.
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    15 ottobre.
    Legge 431/98, art. 3:
    comma 6. Il conduttore, qualora ricorrano gravi motivi, può recedere in qualsiasi momento dal contratto, dando comunicazione al locatore con preavviso di sei mesi.
    http://www.camera.it/parlam/leggi/98431l.htm
    e L. 392/78 :
    Art.4. (Recesso del conduttore). E' in facoltà delle parti consentire contrattualmente che il conduttore possa recedere in qualsiasi momento dal contratto dandone avviso al locatore, con lettera raccomandata, almeno sei mesi prima della data in cui il recesso deve avere esecuzione. Indipendentemente dalle previsioni contrattuali il conduttore, qualora ricorrano gravi motivi, può recedere in qualsiasi momento dal contratto con preavviso di almeno sei mesi da comunicarsi con lettera raccomandata.
    http://www.sunia.it/salerno/legge392.htm
     
  3. carlor

    carlor Nuovo Iscritto

    Immagino non sia un contratto 4+4 o 3+2; se invece lo è, la disdetta no ha alcun valore. La disdetta deve ARRIVARE al conduttore almeno 6 mesi prima della scadenza naturale. Se il contratto ha termine ad es. il 30 novembre 2010, deve ARRIVARE entro il 31 maggio 2010 e allora per sicurezza va SPEDITA (dovrebbe essere stata spedita) con RAR verso metà maggio 2010.
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  4. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Gentile Carlor, trattasi di contratto ad uso abitativo 4+4 con inizio 01/05/2009:
    Il conduttore, qualora ricorrano gravi motivi (ha acquistato una nuova casa in proprietà) potrà recedere con lettera raccomandata con preavviso di 6 mesi. (questo in estrema sintesi ciò che è scritto nel contratto.
    Quello che vorrei sapere, avendo avuto il preavviso, datato 14 aprile 2010, il conteggio, mi sembrerebbe cosa di buon senso, decorre da Maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre tutto, e non sino al 14 Ottobre. Cosa ne pensi?
    E già che abuso di te, cosa ne pensi di "grave motivo" l'aver acquistato una casa?.
    Solo per capire, perchè di certo non è il mio stile trattenere chi vuole andarsene.
     
  5. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Sui "gravi motivi" (e non rientra certo l' acquisto di una casa):
    http://www.confedilizia.it/RAS8.htm
    Confermo i 6 mesi dalla ricezione, da parte del locatore, della disdetta.
     
  6. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Quindi, vuol dire che deve pagare una quota del mese di Ottobre?
    Mi risultava che gli affitti vanno a mesi interi e non a frazioni.
     
  7. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Pagherà 15/31.
    E' sempre possibile concordare una soluzione diversa.
     
  8. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Ma scusa se il contratto dice che parte dal I° del mese, nello specifico I° maggio 2009, quando mi arriva un preavviso di sei mesi, lo considero a partire dal I° del mese successivo, e quindi essendo datata 14 aprile, io considero che i sei mesi partano con il I° maggio e mi debba pagare tutto Ottobre. Non è cosi'?
     
  9. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    I due articoli riportati, della 392/78 e della 431/98, indicano "6 mesi" e non "dal termine del mese".
    E' su questo presupposto che, a mio avviso, si deve considerare il problema.
     
  10. carlor

    carlor Nuovo Iscritto

    Non ho capito se chi dà disdetta è il locatore (messaggio del g. 26, ore 12.50) o il conduttore (messaggio del g. 27, ore 15.15). Io avevo inteso il locatore...
     
  11. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    il conduttore, ha dato preavviso di sei mesi: Grazie
     
  12. carlor

    carlor Nuovo Iscritto

    A mio avviso (non ne sono sicuro), poiché civilmente mese significa 30 giorni, 6 mesi equivalgono a 180 giorni. Pertanto, decorsi (e pagati) i 180 giorni successivi al 14/4/2009, il conduttore può lasciare l'immobile. L'ultimo periodo, di durata inferiore ad un mese, dovrebbe essere pagato dal conduttore con una somma pari a: [affitto mensile]*[giorni del mese]/30.
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  13. manuelaA

    manuelaA Nuovo Iscritto

    non ha importanza quando spedisce la lettera di disdetta, puo' essere spedita anche 8 mesi prima, ma fa fede la data di scadenza del contratto. Se e' stato stipulato il 1 dicembre 2009 scade il 31 novembre 2009. Se eè stato stipulato il 10 del mese scade il 9 .Sul contratto dovrebbe essere riportato almeno 6 mesi prima della scadenza del contratto.
    (comunque sei mesi mi sembrano troppi per una locazione abitativa)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina