• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Maya

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#1
Dopo avere dato la disdetta contratto d’affitto alla prima scadenza dei 3 anni per gravi motivi come lo prevede la legge, dopo quanto tempo posso riaffittare l’alloggio se questi motivi vengono a cessare senza incorrere a sanzioni o controllo da parte del conduttore?
 

Maya

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#3
I motivi non sono ancora cessati in quanto il contratto dei primi 3 anni deve ancora scadere, la motivazione è che l’alloggio in questione serve per un figlio.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
#4
Dopo avere dato la disdetta contratto d’affitto alla prima scadenza dei 3 anni per gravi motivi come lo prevede la legge
La legge non prevede gravi motivi, ma quelli elencati nell'art. 3 della legge n. 431/1998.
la motivazione è che l’alloggio in questione serve per un figlio
Se non adibirai l'alloggio, nel termine di dodici mesi dalla data in cui avrai riacquistato la disponibilità, all'uso per il quale hai esercitato facoltà di disdetta, il conduttore avrà diritto al ripristino del rapporto di locazione alle medesime condizioni di cui al contratto disdettato o, in alternativa, al risarcimento in misura non inferiore a trentasei mensilità dell'ultimo canone di locazione percepito.
 
Piaciuto: uva

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
#5
Forse sono io che non capisco: se davvero la casa serve a tuo figlio,ok.
Ma se è un “escamotage” per dare la disdetta , mi pare in ogni caso un rischio, oltre che una scorrettezza.
Quindi valuta bene se è un’esigenza reale, che resterà tale.
 

Maya

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#6
Si di questo ne ero al corrente, la mia domanda era se l’alloggio viene adibito nei termini cioè entro i 12 mesi previsti, poi questo motivo dovesse venire a cessare devo aspettare il termine dei 2 anni per potere di nuovo affittare? Non so se mi sono spiegata bene?
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
#7
il conduttore avrà diritto al ripristino del rapporto di locazione alle medesime condizioni di cui al contratto disdettato o, in alternativa, al risarcimento
Concordo con la risposta.

Ma ciò che penso interessi a @Maya è il termine entro il quale il conduttore, al quale non è stato rinnovato il contratto, deve esercitare questi suoi diritti per vederseli riconosciuti.

Se i diritti del conduttore si prescrivono, trascorso quel termine @Maya può tranquillamente locare l'appartamento ad un altro conduttore (ovviamente se l'utilizzo da parte del figlio non si verifica).

Io non so quale sia questo termine, forse 5 anni?
 

Maya

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#8
La questione è che non so per quanto tempo potrebbe servire a mio figlio, potrebbe trasferirsi per motivi di lavoro e a questo punto avrei necessità di riaffittare.
 
Piaciuto: uva

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
#9
non so per quanto tempo potrebbe servire a mio figlio
Secondo me se tuo figlio entro i 12 mesi si trasferisce in quella casa e vi fissa la propria residenza anagrafica, non è obbligato a rimanervi per un tempo predeterminato.

Però non saprei dire se una permanenza breve del figlio (ad esempio solo pochi mesi) potrebbe sembrare un "escamotage" come ha scritto @Franci63, posto in atto per mandare via l'inquilino precedente e riaffittare l'immobile. Magari ad un canone e/o a condizioni a te più favorevoli.

Spero che @Nemesis ci possa dare il suo autorevole parere!
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Brigantes83 ha scritto sul profilo di Gianco.
Salve Gianco, sono nuovo del forum, desideravo esporle una questione, io ho ricevuto un testamento universale olografo da un'amica, quest'ultima era vedova e non aveva figli, ma esiste una cugina (figlia della sorella di sua madre) e una nipote (figlia del fratello del marito defunto)
essendo il testamento universale a mio favore questi ultimi due persone rientrano comunque nell'asse ereditario? grazie
Salve a tutti vorrei sapere come faccio a regolarizzare la mia cantina alta 2,78 e lunga mt 8 e larga mt 6 seminterrata la quale è stata accatastata risulta sulle planimetrie insieme alla casa.La casa era abusiva ed è stata condonata ma la cantina non risulta il condono non capisco il perché dato che risulta sulle planimetrie.Ora dovrei vendere il tutto ma non vorrei avere problemi in futuro o davanti al notaio.
Alto