1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Crys1983

    Crys1983 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti,

    Sicuramente sarà un argomento riguarda tante persone.
    Nel giugno 2017 ho preso una casa in affitto con il classico contratto 4+4 , nel contratto ho fatto specificare di dover

    lasciare l'immobile qualora si presentassero gravi motivi, con un preavviso di 3 mesi.

    *************************************************
    I problemi legati strettamente alla casa sono:
    *************************************************
    - Poca acqua , nelle ore di punta della giornata è impossibile farsi una doccia
    - Da circa 1 mese la casa si è letteralmente riempita di muffa (bagno, sala, cucina , ingresso e camera da letto ), solo

    l'altra camera da letto per il momento non presenta muffa.
    - la TV si vede male , l'antenna è posta in un punto troppo basso.
    - Quando piove , non essendoci la grondaia sul tetto, l'acqua cade a scroscio sul terrazzo, che fa da tetto alla mia sala, creando un forte rumore e quindi fastidio.
    - Piccole infiltrazioni di acqua da un lucernario e su un paio di punti sulla tromba delle scale.
    - Dentro la casa non c'è segnale (cellulare), impossibile chiamare e ricevere messaggi in caso di gravi necessita (ho una grave malattia).

    **************************************************
    In più ci sono problemi nel circondar iato quali:
    ***************************************************

    - La vicina di casa non mi permette di installare una linea telefonica fissa perché la telecom dovrebbe far passare circa 1.5 mt di cavo sotto la sua finestra (assurdo, ma lecito) , quindi non ho possibilità di comunicare da dentro casa all'esterno (per la mia malattia in caso di necessità).

    - Sempre la vicina, tutte le mattina butta acqua sporca (da lavaggio pavimenti), davanti alla mia porta di ingresso.

    Vorrei disdire il contratto di locazione rispettando i 3 mesi della disdetta.

    Secondo voi mi può creare dei problemi il proprietario dell'immobile?

    Come avviene la disdetta unilaterale o meglio quali sono i passi da effettuare per disdire il contratto?

    Grazie a tutti
     
  2. Excalibur

    Excalibur Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    In termini generali l'inquilino può disdire il contratto con un preavviso di sei mesi tramite raccomandata a/r al proprietario e 1.pagare l'affitto fino alla scadenza 2. andare via prima ma pagando l'affitto di una casa che non abita finché il proprietario non ha trovato un altro inquilino.
    Nel tuo caso particolare credo che dovresti far presente al proprietario il problema della muffa (casa insalubre) e delle difficoltà legate alla tua malattia. Se non risolve credo tu possa invocare i "gravi motivi da contratto" e inviare la disdetta anticipata sempre con raccomandata a/r e o resti finché non sono passati i tre mesi o lasci subiti e continui a pagare l'affitto finché il proprietario non trova un nuovo inquilino.
    Credo - ma si tratta di una mia opinione personale - che una casa con la muffa così come da te descritta metta la casa stessa in condizioni di avere i requisiti per essere abitata da chiunque così come le infiltrazioni d'acqua.
    Puoi provare a segnalare la questione alla asl o ad altri uffici di competenza.
     
  3. Crys1983

    Crys1983 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie .....Le infiltrazioni sono minime , ma la muffa e veramente tanta, anche se si toglie con la spugne ....resta il fatto che la casa è umida (problemi quindi d costruzione)...grazie per i consigli
     
  4. Excalibur

    Excalibur Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Di sicuro tra poco arriva qualcuno più esperto di me con consigli più incisivi. Anche se la procedura è questa: raccomandata a/r con data di disdetta e poi decidere se restare fino alla data del rilascio, pagando l'affitto o se andare via subito pagando l'affitto finché il proprietario non trova un nuovo inquilino.
     
  5. Crys1983

    Crys1983 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Io , diciamo , non ho problemi a dare la disdetta e pagare i mesi (3 da contratto ) di preavviso, il problema sussisteva o sussiste se devo pagare i 3 anni restanti
     
  6. Excalibur

    Excalibur Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    No assolutamente. Il punto è se solo i gravi motivi (e secondo me l'umidità lo è) ti danno diritto ai tre mesi di preavviso invece dei 6 canonici.
     
  7. Crys1983

    Crys1983 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
  8. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il problema può sussistere se il proprietario non ritiene validi i tuoi motivi e di conseguenza non accetta la tua disdetta anticipata, seppure presentata osservando il preavviso di tre mesi stabilito contrattualmente.
    Non esiste un elenco di quelli che possono essere definiti "gravi motivi" da parte del conduttore che recede. Quindi se le parti (locatore e conduttore) non trovano un accordo, la questione deve essere portata davanti ad un giudice.
    Probabilmente non conviene al locatore iniziare una pratica legale per evitare la risoluzione anticipata del contratto, però non puoi esserne certo.

    Sul Forum ci siamo più volte confrontati sull'argomento; può interessarti, ad esempio, questa discussione:
    Disdetta anticipata contratto affitto per gravi motivi

    Non concordo con questa risposta.

    Nel caso in esame, i tre mesi di preavviso sono previsti da apposita clausola contrattuale. Le parti possono ridurre il termine legale (6 mesi): si tratta di una deroga ammessa in quanto a favore del conduttore.

    Però il proprietario potrebbe non ritenere "gravi " i motivi addotti da @Crys1983, quindi non accettare la disdetta di un contratto stipulato pochi mesi fa (giugno 2017).
     
    Ultima modifica di un moderatore: 4 Dicembre 2017
  9. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Storico

    Proprietario di Casa
    A meno che non si stia parlando del Colosseo, se le cose stanno così come descritte sarebbe anche il caso, per accertarsi definitivamente, di far intervenire la Asl che potrebbe dichiarare che tale abitazione non è degna di chiamarsi tale (è inabitabile).
     
  10. Excalibur

    Excalibur Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Scusa Uva ma se il proprietario non accetta la disdetta anticipata - sia di tre (come da questo contratto) sia di sei (ove non specificato) e intraprende una causa legale il giudice può obbligare l'inquilino a pagare l'affitto fino alla risoluzione naturale del contratto?
     
  11. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Trovi le risposte nella discussione che ho linkato nel mio post n. #8
    (in particolare il post n. #39 di Ollj)
     
    A Excalibur piace questo elemento.
  12. moralista

    moralista Membro Assiduo

    Professionista
    con tutti questi difetti, questo appartamento sei sicuro che sia abitale
     
  13. Crys1983

    Crys1983 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Intanto grazie a tutti!!!!
    La casa, è una casa vecchia (anni 50), ristrutturata in fretta e furia..ma apparentemente era anche carina....
    Io per necessità e sia per tipologia la casa in questione è stata una scelta....Ovviamente a giugno la muffa non c'era è nel mese di novembre la vernice dei muri si sono formate delle bolle (tipo acqua) e poco dopo si è riempita di muffa verde....praticamente in tutte le stanze....
    Io non sono un esperto , ovviamente , ho letto le varie leggi e come tutte interpretabili....per me cambiare casa , oltre alle spese di trasloco e di agenzia già effettuate è naturalmente un incombenza ....quindi preferivo non pensare a questa soluzione . La muffa probabilmente si toglie, ma da quello che mi dicono gli esperti è un problema strutturale in quanto i muri trasudano acqua , inoltre per come è fatta anche tendo i riscaldamenti accesi 24 ore, come ho provato , la casa non si scalda , probabilmente per un impianto insufficiente e come è strutturata...
     
  14. moralista

    moralista Membro Assiduo

    Professionista
    queste costruzioni sono soggette a trattamenti particolari se le soluzioni sono quelle da te elencate non vi altro che tornare al civile negli intonaci, e eliminare tutte le gessature presenti che non sono traspirabili e possibilmente arieggiare
     
  15. Crys1983

    Crys1983 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie "moralista" ...comunque non ho ancora parlato con il proprietario in ogni caso non sono oneri che mi posso prendere io e oltretutto ci sono anche latri problemi...comunque grazie a tutti siete stati davvero utili
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina