• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

SARACELONI

Nuovo Iscritto
Salve, volevo avere risposte da voi prima di rivolgermi ad un avvocato in merito ad un mio problema.
Ho 2 fratelli a cui mio padre ha dato degli immobili ad uso gratuito, invece a me non ha dato niente.
Loro sono circa 20 anni che sono in quelle case e da poco mio padre ha ereditato un'altra casa che vorrebbe dare a me (dopo la morte) ma ha un valore di poco più alto rispetto alle altre case. I miei fratelli ora dicono che, quando morirà nostro padre, vogliono la differenza di valore. Posso opporre il fatto che loro hanno usufruito di immobili a mio discapito? Che io mi sono comprata la mia casa con i miei soldi, invece loro hanno avuto case a gratis per tutti questi anni? Se si, come posso farlo?
 

maidealista

Fondatore
Membro dello Staff
Proprietario Casa
Posso opporre il fatto che loro hanno usufruito di immobili a mio discapito? ----No
Quando è in vita tuo padre può disporre del suo come meglio gli aggrada.
Nel testamento potrà compensare questa "ingiustizia" in vita con la "quota disponibile" ovvero con quella percentuale dei beni che non rientra nella legittima.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve ho in comproprietà una strada privata i miei dirimpettai hanno l'accesso pedonale di servizio possono entrarci anche in macchina tengo a precisare che hanno il passo carrabile è l'ingresso principale con numero civico su altra strada
Il peggior difetto di chi si crede furbo è quello di pensare che gli altri siano stupidi
Alto