1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Per l'ennesima volta ho trovato nella cassetta un avviso per ritirare un plico che non sarebbe stato possibile recapitare per assenza del destinatario. Il fatto è che tutte le volte si tratta di un falso, in quanto il postino non ha neanche suonato alla porta (eravamo tutti in casa e il citofono funzionava) e si è limitato a lasciare l'avviso, che, pare, gli sia stato consegnato già compilato dall'ufficio distribuzione locale. Per l'ennesima volta dovrò perdere almeno 2-3 ore per il ritiro all'ufficio postale, pagando addirittura per la giacenza! Ogni volta ho presentato, contestualente al ritiro, un modulo di reclamo (per presentarlo occorre fare una seconda fila perchè venga accettato col timbro datario) che, ovviamente, è rimasta lettera morta. Sul modulo c'è anche scritto che sarebbe possibile presentare reclamo via email. Così oggi mi sono collegato al sito delle Poste per vedere come si fa. Innanzitutto è difficlissimo trovare la via per effettuare un reclamo (mettendo la parola "reclamo" nella casella "cerca", vengono fuori le FAQ, che non servono a nulla), ma, dopo circa 20' di prove, ho capito che occorre cliccare su un prodotto (raccomadata, pacco, postepay, etc..) per far comparire la schermata relativa a quel prodotto: sulla destra della schermata si trova un elenco di link, tra i quali c'è anche la voce "reclami". Soddisfatto del risultato della ricerca, clicco sul link "reclami" e compare la seguente scritta:
    "Se un prodotto o un servizio non ti ha soddisfatto ti saranno utili le informazioni per presentare un reclamo."
    Clicco su "reclamo" e compare una pagina bianca con la seguente scritta: "
    Not Found
    The requested object does not exist on this server. The link you followed is either outdated, inaccurate, or the server has been instructed not to let you have it. Please inform the site administrator of the referring page.
    "
    Quindi anche questa volta dovrò fare il suddito, recarmi all'ufficio postale, attendere la solita oretta prima che arrivi il mio turno, ritirare il plico (che, peraltro, per arrivare da Livorno a Roma ci ha messo ben 7 giorni), chiedere il modulo di reclamo, compilare il modulo, rifare la fila per consegnare il modulo, che, come al solito, verrà ignorato. Il fatto è che per uno (me) che presenta reclamo in quell'ufficio, ce ne sono almeno 300 che subiscono passivamente i soprusi di questo servizio postale inefficiente e costoso senza neanche dire una parola per protestare ufficialmente (però, mentre aspettano come pecore, tutti mugugnano e si lamentano; poi, quando arriva il loro turno, vanno felici allo sportello a ritirare il loro plico, senza neanche fare una piccola ossarvazione allo sportellista, al quale, peraltro, non interesserebbe nulla, perchè tanto il posto non glielo leva nessuno, indipendentemente dal lavoro che fa e da come lo fa). Mi chiedo perchè l'italiano, in questa come in altre circostanze, abbia perduto (o, forse, non ha mai avuto), quello che l'avvocato Taormina definì il "senso della rivoluzione"; perchè non si ribella in massa a chi gli ruba tutti i giorni i propri diritti (vedi anche i treni per pendolari), a chi lo affama, a chi lo prende in giro in tutti i modi cone le parole e con i fatti e quant'altro; perchè non è capace di prendere a calci nel sedere chi non fa il proprio dovere; che fine hanno fatto i "Forconi"?
     
    A Gianco e arciera piace questo messaggio.
  2. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Che dire di più? hai detto tutto tu. Rispondo solo per toglierla dal posto senza risposte. non lo merita. Io penso che quando questo succede, neanche se le era portata dietro la raccomandata. l'aveva lasciata in deposito e si era fatto una bella passeggiata. Ed i carrozzoni così si sono trasformati in vere e proprie mafie. non si toccano tra di loro. Neanche i dirigenti sono più degni di questo nome. Sono scansafatiche ignavie, senza più amor proprio.
     
  3. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    La logica vuole che se ti senti vessato dagli uffici pubblici, ti debba rivolgere ai superiori in ordine gerarchico. Se hai provato saprai che l'esempio viene dall'alto. Allora ti affidi alle forze dell'ordine che non hanno, ne tempo ne voglia di perdere in quelle che per loro sono quisquiglie. In ultima analisi provi a chiedere l'intervento della giustizia. A questo punto è meglio stendere un velo pietoso e subire scalpitando con una buona dose di rabbia, magari in attesa che il politico di turno si proponga di dare una svolta a questo malcostume tutto italiano. Chissà quando arriveranno i forconi!
     
  4. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Esiste ancora, probabilmente molto impegnata violazioni con internet. Anni fa ho inviato una lamentela alla Polizia Postale, si sono attivati immediatamente e data una lavata di capo al dirigente locale delle poste.
     
    A arciera e alberto bianchi piace questo messaggio.
  5. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Una testimonianza. Il giorno 28 u.s. ho spedito una r.a.r. da Recanati (Marche). Ad oggi 6 agosto risulta in un centro postale di Roma Ostiense, quindi ancora da consegnare! Non ho parole, una posta lumaca tutta all'interno dello Stato Pontificio!
     
  6. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    diciamo che lo stato pontificio è all'interno dello stato italiano: è più esatto sensorialmente così
     
  7. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Sì, lo corrobora e lo corrode.
     
  8. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    fino a farlo diventare cenere. ...e cenere diventerai.
     
  9. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    ..solo se mi faccio cremare.
    Dansando con la morte (Dansand cu mortea)
     
  10. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    invece a mia nipote facevo sentire questa:
     
  11. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Che repertorio! E che gusti! Ma, se proprio devo scegliere, non ho dubbi: Branduardi. Giusto perché non ho alternativa.
     
  12. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Ho sporto reclamo scritto e il direttore dell'ufficio si è più volte scusato con me al posto del postino. A quanto sembra quest'ultimo sarebbe la causa di tutto (Non recapita i plichi, che neanche ritira dall'ufficio distribuzione, e lascia gli avvisi già precompilati alla partenza senza suonare al citofono dei destinatari; inoltre nell'avviso non specifica nè in quale ufficio andare a ritirare il plico, tanto che ne ho girati due, nè che esiste la possibilità di un secondo recapito telefonando al numero dell'ufficio distribuzione, che il postino sfaticato si guarda bene dallo scrivere, altrimenti dovrebbe fare un secondo passaggio ), sarebbe anche più volte recidivo e avrebbe parecchie segnalazioni a suo carico in tal senso; ma, come ha detto testualmente il direttore, "nella pubblica amministrazione non è possibile eliminare le mele marce, e, quindi, bisogna tenerselo".... Penso che ogni altra considerazione sia superflua, al di là delle canzoncine.
     
  13. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Avrei voluto scrivere: basterebbe penalizzarlo o farlo penalizzare, come ho avuto modo di esprimere in altra occasione, così avrebbe difficoltà a sedersi. Ma sarebbe sufficiente lo stesso trattamento con il suo superiore che dovrebbe verificare l'efficienza dei suoi sottoposti. Scusate la mia vena poetica.
     
  14. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Hai sentito Gianco che risposte? Che coraggio! Ma che faccia tosta! Lo togliesse dall'ufficio recapiti piuttosto! Lo mettesse allo smistamento. La prossima volta glielo potresti dire. Nel frattempo una letterina alla direzione provinciale dove riporti le testuali parole del sedicente e coraggioso dirigente, ci sta pure bene.
     
  15. ale1977

    ale1977 Membro Attivo

    Per quanto mi riguarda potrebbe essere un falso quello che stai affermando tu. O dovrebbe essere la verità solo perchè lo stai scrivendo su un forum? E poi lo hai stabilito tu che gli è stato consegnato l'avviso compilato perchè così pare? Pare a chi? Per un portalettere è più comodo e sbrigativo consegnare una raccomandata anzichè lasciare l'avviso perchè questo comporta lavorazioni successive.

    3 ore per ritirare una raccomandata è un tempo sproporzionato rispetto alle reali tempistiche. Evita, inoltre, di dare informazioni sbagliate perchè ignori che la giacenza, entro i primi 10 giorni, non si paga. Questa è la dimostrazione che non sai neanche di cosa stai parlando.


    Altra informazione sbagliata, in quanto, per presentare reclamo, basta chiamare il numero verdo 803160 gratuito da rete fissa.

    Quindi, prima di diffamare intere categorie di lavoratori basandosi sui soliti luoghi comuni, sarebbe stato meglio utilizzare il proprio tempo per informarsi in maniera più approfondita anzichè perderlo srivendo inutili post su un forum.
     
  16. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    mi sta bene. E' giusto che si levi una voce dissidente: però a questo punto ci devi spiegare perchè se la gente sta a casa i pacchi arrivano sempre e le raccomandate mai. Mai. E' sempre così. I pacchi con la sda, servizio delle poste, è effficientissimo. Il postino non suona mai due volte. Perchè?[DOUBLEPOST=1407349749,1407349619][/DOUBLEPOST]grazie di aver fornito il numero. Lo proverò senza dubbio, anzi invito il nostro amico gagarin a provarlo subito e vediamo cosa rispondono. Perchè, mio caro, tutto si può dire, ma che le poste funzionino fa ridere i polli. Forse nei paesini si, infatti vado sempre in un paesino a fare le mie raccomandate etc
     
  17. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Come al solito esistono i lavoratori seri, rari e quelli che, confidando sulla inamovibilità e della certezza del posto di lavoro "pubblico", fanno il minimo indispensabile, quando sono di buona lena. L'efficienza dei lavoratori pubblici è davanti ai nostri occhi giornalmente, non abbiamo proprio bisogno di denigrare nessuno, si qualificano da soli. Purtroppo, senza essere qualunquista, chi si rende disponibile all'utenza è merce rara. Anche se, quando ti capita di trovare un dipendente pubblico disponibile, lo fa con la massima disponibilità. Dovrebbero adottare il principio della meritocrazia, se ne vedrebbero delle belle: quanta gente fuori dai co.......
     
    A arciera piace questo elemento.
  18. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    se non mi sbaglio il postino che non recapita la posta commette un reato che è perseguibile personalmente: pertanto bisogna farsi dare le generalità del postino altrimenti si denuncia il capostruttura dell'ufficio da cui dipende e per conoscenza si arriva anche all' A.D. di Poste Italiane spa. Secondo me il soggetto è licenziabile; magari prima bisogna mandargli le 3 canoniche lettere di biasimo.
     
  19. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Ciò accade perché non vogliono mettere gli sportelli funzionali: ogni sportello dovrebbe fare tutto, non solo alcune cose. Oltretutto l'impiegato sarebbe meno alienato. Ci sarebbe una sola coda, democratica e veloce.
     
  20. ale1977

    ale1977 Membro Attivo

    Questo lo stai dicendo tu, è una tua percezione, ma non è la realtà.


    Infatti il postino non deve suonare due volte, ma una volta sola.

    I lavoratori di Poste Italiane non sono dipendenti pubblici e neanche "inamovibili"
     
    Ultima modifica: 6 Agosto 2014

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina