1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. simonesol

    simonesol Nuovo Iscritto

    ciao a tutti,vi spiego la mia situazione,nel 1999 compro casa e nel 2005 i vicini mi fanno causa perche' ho 2 spigoli del fabbricato che sono a una distanza di 4,70 e 4,75 metri dal confine.non male come sorpresa...
    beh la sentenza che è arrivata 10 giorni fa dice che oltre a pagare 6mila euro di danni ai vicini piu' gli avvocati di costruttore,geometra e immobiliare da cui ho comprato (tutti risultati senza colpa)...in tutto sui 24 mila euro...devo anche arretrare il fabbricato secondo le norme comunali e quindi 5 metri dal confine.

    premetto che il geometra costruendo la casa ha voluto sfruttare la legge regionale 21 del 1996 del veneto che prevedeva in caso di isolamento del muro portante da 30cm la possibilita' di star piu' vicino al confine fino a 4,90 (cosa che poi manco quello è riuscito a fare l'incapace!)

    adesso mi trovo al punto che se devo demolire tutti quei cm x stare a 5 metri mi ritrovo con 2 spicchi di muro da 10cm...capite che la cosa mi fa girare molto le scatole.

    secondo voi posso usufruire sempre della l.r. 21/96 che è stata modificata dall’art. 21 dalla L.R. 4/08 in BUR n. 54 del 1-7-08 – in vigore dal 2-7-08 e ha portato lo spessore di tamponamento perimetrale a 25cm e quindi permettendomi di abbattere solo una piccola parte,quasi niente degli spigoli?
    oppure usufriure del D.Lgs. 115/2008 modificato poi anche lui dal Decreto Legislativo 29 marzo 2010 n. 56, pubblicato in Gazzetta ufficiale 21 aprile 2010 n. 92 al punto 5,che permette di derogare alle distanze dai confini x una misura di 20 cm sempre se il muro è isolato termicamente.

    ovviamente dovrei creare uno spessore interno x far risultare lo spessore del muro fatto da 30cm + tot cm di isolamento.sarebbe una cosa molto meno invasiva.

    di far ricorso a sto punto visto il giudice che mi son beccato e come ha giudicato mi fa paura...ne beccassi un altro cosi' sarei rovinato
     
  2. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    La L.R.Veneto n. 21/1996 ti dice che SOLO per la parte eccedente i 30 cm di muratura perimetrale posso considerare lo spessore in eccedenza fino a 25 cm, se il maggior spessore contribuisce al miglioramento dell'isolamento termico. E tale maggior spessore può essere eseguito anche in deroga dalle deistanze dai confini.
    Ciò significa che e ho un muro da 50 cm di spessore e 20 cm li ho usati per l'isolante, posso stare a mt 4.80 dal confine.

    La L.R.Veneto n. 8/2004 ha modificato parzialmente la precedente, aumentando solo lo spessore ammissibile per i solai orizzontali, non per le strutture verticali.

    Da come illustri la situazione non si capisce perchè la sentenza è a sfavore.
    Tu hai comperato la casa già fatta, quindi non eri il responsabile di quanto avvenuto.
    La responsabilità ricade su Direttore dei Lavori ed Impresa, e su questi devi far rivalsa, anche in ricorso!!
     
    A Adriano Giacomelli e Annemerj piace questo messaggio.
  3. simonesol

    simonesol Nuovo Iscritto

    quindi se tampono il muro internamente e lo faccio diventare da 40cm a 50cm allora posso far demolire 10 cm in meno che nel mio caso avendo il confine non parallelo ai muri ma in diagonale significa dover abbattere 2 fette molto piu' piccole dei 2 spigoli.
    purtroppo il genio del giudice ha scritto in sentenza che io ero a conoscenza del fatto che i muri erano fuori posizione e quindi cavoli miei!
    in realta' quando la casa era in costruzione io sapevo che avevano fermato i lavori per questo motivo (sempre a causa dei vicini) e che avevano gia' demolito una fetta di uno spigolo ma poi dopo i controlli del tecnico comunale tutto era ripartito e a posto.quindi x me ERA tutto a posto.dopo 6 anni che ci abito invece mi arrivo' la bella lettera di danni dei cari vicini con la richiesta di 20mila euro di danno...
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    purtroppo il responsabile è l'attuale proprietario, il quale può rivalersi sul costruttore se la società è ancora in vita, per una risposta più precisa bisognerebbe vedere tutte la documentazione e l'abitabilità che il comune ha rilasciato :daccordo:
     
  5. simonesol

    simonesol Nuovo Iscritto

    si beh è un bel casino...cmq a me basterebbe poter abbattere il meno possibile sfruttando la legge 21 o la 115...secondo voi io sono a posto se demolisco a 4,80 e all'interno metto isolante in modo da far risultare i muri da 50cm?
     
  6. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Non conosco la legislazione del veneto per dirti se e quanto puoi limare i muri, credo però che non serve a nulla. Sto seguendo un caso analogo in lombardia,il Giudice non ha accettato neppure l'applicazione della tolleranza del 2% prevista dal decreto sviluppo,il mio cliente deve demolire. Non capisco ,se tu hai comperato la responsabilità non è tua, ma del direttore dei lavori,costruttore e titolare della concessione. Non vedo per quale motivo ti devi arrendere pagando oltretutto quei danni... anche se eri a conoscenza dell'illecito,salvo che tu hai firmato qualche documento che lo attesti,non vuol proprio dire nulla. Se sei ancora nei termini ricorri in appello.
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    io sono ricorso in appello ed è stato accettato, il comune a ricorso al consiglio di stato, e dopo parecchio tempio e stress, stava andando nel senso giusto a nostro favore, il comune comunica di accettare la sanatoria, al primo acchito non ho accettato volevo la sentenza ed il rimborso delle spese anticipate, i miei legali mi hanno consigliato di accettere anche a malavoglia, perchè il comune anche se perdente al massimo mi avrebbe rimborsato 5000 €. contro un'altro esborso di circa 15.000, questa è la situazione:daccordo:
     
  8. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    non capisco due cose. Perchè il Comune è ricorso al consiglio di stato e non il confinate... cosa vuol dire che il comune "comunica di accettare la sanatoria", di che cosa? il Comune non può derogare alle norme del PRG.

    Cosa doveva eventualmente rimborsare il comune lo decideva il giudice con la sentenza.
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    il mio caso non era il confinante che ha iniziato la causa ma il comune che aveva notificato la difformità nella costruzione
    ed il giudice monocratico (pretore) mi aveva condannato al pagamento e alla demolizione con 5 piani soprastanti, roba da non credere, e secondo certi cervelli mi sarei avvicinato ad altra costruzione, spostando l'intero fabbricato/condominiale e costruito e posseduto dal altri per oltre 20 anni
     
  10. simonesol

    simonesol Nuovo Iscritto

    il mio avvocato dice che facendo ricorso verso costruttore,direttore lavori e immobiliare dovrei vincere,lasciando perdere un ricorso verso i vicini contro cui ho cmq torto visto i muri non a distanza giusta.pero' gia' cosi' sono a 20mila euro che devo tirar fuori,senza contare che gli avvocati del costruttore,direttore lavori e immobiliare no nserve che li pago perche' hanno detto tutti che se non faccio ricorso verso di loro allora si accollano i costi dei loro avvocati.
    evidentemente hanno una forte paura di perdere...pero' se becco un altro giudice di mxxxx che cacchio faccio?mica son berlusconi io
     
  11. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Molto spesso si perdono le cause per colpa degli avvocati,che poi scarcano sui giudici i loro fallimenti. Dici che vi è stata una sentenza di primo grado,quindi presumo che il giudice abbia incaricato un tecnico per la verifica dei luoghi e in questo accertamento tu avresti avuto un tuo tecnico, la perizia del tecnico cosa dice? Solitamente il giudice prende per oro colato quanto scrive il CTU. E' ovvio che non serve ricorrere contro il confinante,ma contro chi ha commesso l'illecito.
    Altra cosa che non capisco, il comune è ricorso al consiglio di stato per una sentenza del tar, perchè parli di pretore? Sono due cause separate?
     
  12. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    x raffaelemaria, la denuncia del comune che ha scoperto l'eventuale abuso, la denuncia va in pretura, il pretore mi condanna senza remore di voler sentire ragioni, ricorro al tar che accoglie il ricorso a mio favore, il comune ricorre al consiglio di stato, tutto il resto è stato evidenziato nel post precedente
     
  13. simonesol

    simonesol Nuovo Iscritto

    se stai parlando della mia causa il ctu e il tecnico ovviamente hanno rilevato le stesse misure...uno spigolo a 4,75m dal confine e l'altro a 4,70m...
     
  14. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Se la denuncia è stata fatta al pretore,questi la trasmette alla procura della repubblica ( azione penale) non si ricorre al TAR,ma eventualmente in appello (2° grado). Il TAR si occupa di diritto amministrativo,nel nostro caso eventualmnete della regolarità della concessione edilizia,successivamente si ricorre al consiglio di stato. Forse è meglio chiarire cosa è veramente successo.

    Aggiunto dopo 2 minuti ....

    Che il ctu e il tecnico abbiano rilevato le misure è pacifico,ma la perizia stabilirà da chi è stato fatto l'abuso ?
    Il quesito posto dal giudice al CTU cosa diceva?
     
  15. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    indipendentemente da chi ha effettuato l'abuso, la responsabilità cade sul possessore ultimo, il quale si potrà difendere, ma con poche probabilità di ottenere di liberarsi della responsabilità, :daccordo:
     
  16. simonesol

    simonesol Nuovo Iscritto

    avessi saputo che la casa non era esente da vizi non l'avrei comprata...invece mi trovo ad essere cornuto e mazziato :triste:
    tutta colpa di gente del caxxo che sta a guardare il pelo nell'uovo pur di rompere le palle...morti di fame!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina