majocca

Membro Junior
Proprietario Casa
Ciao a tutti,
Avrei necessità di comprendere se è possibile una sanatoria per un'ampiamento di un'edificio , il quale intervento è stato realizzato nel 1966, e non ha rispettato la distanza minima di 10 metri da altro edificio (si tratta di uno scarto di 1,80 metri su 10 metri totali).

La legge di riferimento mi pare sia il dm 1444/68,
Essendo l'ampiamento dell'edificio realizzato ante 1968, (1966) si puo procedere ad eventuale sanatoria?
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Troppo semplice così
Dovresti descrivere i motivi che ti portano a pensare ad una sanatoria odierna.

Poi si dovrebbe considerare se nel 66 il tuo comune avesse uno strumento urbano e se questo ne prevedeva delle distanze etcc etcc
 

griz

Membro Storico
Professionista
la sanatoria presentata oggi prevede che l'opera da sanare si stata realizzabile al momento (1966) e oggi. Oggi a quanto pare non lo sarebbe quindi non credo potrai sanare, comunque incarica un tecnico che potrà consigliarti
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
La distanza di 10 m è relativa alle pareti finestrate contrapposte, altrimenti si potrebbe trovare l'artifizio per il caso specifico.
 

happysmileone

Membro Assiduo
Proprietario Casa
La distanza di 10 m è relativa alle pareti finestrate contrapposte, altrimenti si potrebbe trovare l'artifizio per il caso specifico.
Scusa una informazione : nel caso il fabbricato del vicino sia circondato da un giardino e quindi i 10 m di distanza cadono nella sua proprieta' ed il lotto adiacente non ha ancora edificato che distanza minima dal confine del lotto si deve mantenere per la nuova costruzione ? Confinando poi per due lati il lotto su cui edificare con strada che distanza va rispettata dalla strada?
 

griz

Membro Storico
Professionista
la distanza di 10 m è tra fabbricati con finestre sulle facciate che si fronteggiano, in caso di nuove costruzioni i 10 m dalla costruzione e 5 dal confine sono rigorosi. E' possibile, in caso esista una costruzione a più di 5 metri, stipulare un convenzione col vicino che autorizzi la nuova costruzione a distanza inferiore ma deve sicuramente essere comunque autorizzata dal comune, il vicino avrà l'impossibilità di ampliare da quel lato
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Le Ultime Discussioni

Alto