1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pippodoc

    pippodoc Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ho un problema minore rispetto a quello condominiale (almeno non ci sono amministratori) ma prevenire è meglio ...
    ho ereditato (insieme a mio marito , separazione dei beni) una porzione di una cascina che ,come d'abitudine , è stata frazionata in 4 o 5 parti ognuna con un numero civico diverso
    primo problema
    se il signor x che possiede la soffitta adibita ad uso abitazione decide di comprare, a nostra insaputa, un 'altra porzione di cascina e questa viene intestata a sua moglie per cui hanno due indirizzi diversi esempio via milano 13 e via milano 15 alias uno sta in soffitta e uno sta sotto ma con due numeri civici diversi ( il Comune non verifica ???) questo signor x risulta proprietario di una o due porzioni di cascina ??
    e qui nasce il secondo problema
    il signor x ,con cui ho già problemi a spiegargli che esistono le servitù di passaggio...pure queste ereditate..., non mi ha accennato che ha intenzione , insieme al signor y e al signor z , di sistemare la stradina che serve unicamente la cascina
    abbiamo avuto questa informazione dall'inquilino, che, casualmente ha sentito discutere i due signori in merito a lavori di asfaltatura o autobloccanti (ben 10.000 euro in questo caso)
    domanda
    visto che a noi nessuno ha detto nulla, come ci regoliamo se questi signori ci "presentano il conto??" possiamo rifiutarci di pagare visto che nulla sappiamo di preventivi e facezie varie ?:fiore:
    se proprio dobbiamo pagare la spesa va divisa per 4 o per 5 ??
    grazie
     
  2. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    fatti avvertire dal tuo inquilino quando iniziano i lavori, poi presentati sul posto e li blocchi parlando con la ditta appaltatrice e dicendo che tu non paghi niente perchè nulla sapevi di questi lavori. Vedrai che ti verrano incontro. Rifare la stradina è anche nel tuo interesse, pertanto puoi discotere sui modi e sul prezzo, ma non sul fare la stradina (se era necessario l'intervento) Pertanto in caso di lite, il Giudice determinerà, con un consulente se era necessario l'intervento ed il relativo prezzo diviso per i millesimi di proprietà della cascina.
     
    A pippodoc piace questo elemento.
  3. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Risulta evidente che il complesso della cascina ricade nell'obbligo di avere un amministratore condominiale, sia perchè i comproprietari sono più di 4, sia per la presenza di parti comuni con problemi articolati di interventi di ordinaria e straordinaria manutenzione.
    I° quesito: Le unità restano sempre quelle originarie, se infatti fossero regolamentate in un condominio con la formazione delle quote millesimali, esse avrebbero una quota proporzionale, essenzialmente, alla superficie, a prescindere se accorpate o cointestate o altro. (dalla quota millesimale dipendono i pagamenti dei singoli proprietari a fronte di spese comuni)
    II° Quesito: Una richiesta di quota per lavori di asfaltatura, in base a quale ripartizione??? verrebbe richiesta???
    Opere di asfaltatura, non concordate, risulterebbero assai improprie e difficili da pretendere, salvo che negli accordi antecedenti alla vostra eredità, si sia convenuto e autorizzato l'intervento.
     
    A pippodoc piace questo elemento.
  4. Massimiliano Lusetti

    Massimiliano Lusetti Membro dello Staff

    1. L'adesione a un consorzio stradale ( per miglioramento accessibilità al fabbricato da parte dei proprietari) non è coercitivo a meno che non vi sia coinvolto un ente pubblico (cosa che non mi sembra verificata nel tuo caso).
    2. La strada può essere migliorata solo se chi è il proprietario del terreno su cui essa insiste da il consenso
    In quanto alla divisione delle spese di manutenzione straordinaria con miglioramento del piano viabile le stesse vanno suddivise fra tutti i proprietari in modo commisurato al peso insediativo (cioè il presunto utilizzo della strada). Se uno dei proprietari utilizza i mezzi agricoli e ovvio che dovrà pagare di più influendo in modo maggiore sull'usura della pavimentazione stradale. Andrebbe comunque fatto un calcolo millesimale per considerare i vari fattori che incidono. Se hai già il diritto di passo carrabile nessuno te lo può togliere anche se decidi di non voler spendere i soldi per il miglioramento proposto dagli altri proprietari che usufruiscono del passaggio
    In merito ai questi sul frazionamento dell'immobile mi pare arduo darti una risposta. Se è stata fatta una vendita regolare si suppone che in comune vi siano tutte le documentazioni del caso ed al catasto fabbricati sia regolarmente denunciata tale variazione ( sempre che tutti i proprietari non siano coltivatori diretti e allora la cascina non sia registrata al N.C.E.U.

    Aggiunto dopo 10 minuti ....

    Aggiungo, letti i commenti di chi ha risposto in contemporanea con me, che per effettuare tali lavori bisogna comunque ottenere un autorizzazione del comune e che se gli altri proprietari intendono chiederti una quota per i lavori devono coinvolgerti in modo formale sin dall'inizio e costituire un consorzio stradale volontario che si occuperà della gestione delle pratiche presso gli uffici competenti ( in pratica è come se fosse un associazione senza fine di lucro). L'adesione al consorzio stradale non è obbligatoria fatto salvo il caso che ti dicevo prima (coinvolgimento di ente pubblico). Questo è quello che dice la legge vigente in materia di regolamentazione e suddivisione delle spese per strade private.
     
  5. pippodoc

    pippodoc Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    grazie a tutti per le cortesissime risposte :daccordo:
    ho capito che è una gatta da pelare e poi chi dice "hai avuto l'eredità delle zie"...io sta già litigando con il mio condominio , e di altri due che seguo per i miei genitori e mi preoccupa l'idea di avere un altro amministratore con cui litigare (di tre non ne faccio uno sano)
    cmq il mio inquilino pare non la usi in quanto passa dalla strada principale e gira direttamente davanti a casa ...riguardo alla cascina è arduo definirla ..per noi è fabbricato rurale..infatti l'inquilino paga 600 euro l'anno di affitto , ha la caldaia a legna e la stufa ,si è fatto un piccolo bagno dove c'era la cantina ..gli altri hanno tutti ristrutturato più o meno abusivamente ..ma vita morte e miracoli di qs fabbricato li stiamo scoprendo ora ..leggendo le carte ..e parlando con l'inquilino
    al momento siamo messi così 4 comproprietari per la cascina 1 residente in un altro fabbricato che usufruisce della stradina ...bello...??' a qs punto lascio che facciano ,disfino , meditino poi voglio veder se al momento topico di cacciare fuori i soldi hanno ancora idee intelligenti o buttano lì un camion di ghiaia come sin'ora si è fatto ..cmq dico all'inquilino di tenerli d'occhio anche perché la storia del permesso comunale mi preoccupa un po' e non voglio roblemi ..
     
  6. pippodoc

    pippodoc Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    per correttezza vi aggiorno sulle ultime novità
    ho parlato con il geometrache segue i miei problemi cascinosi e non che ci ha convocati per annunciarci che gli è arrivato un preventivo ...uno solo ...e che preventivo .. insieme ad altre proposte amene dei vicini
    forse la strada per il castello di Versailles è costata meno
    cmq provvederà lui a chiedere un capitolato come si deve, a valutare i lavori che devono essere fatti e valutare i prezzi: si deve sistemare la strada perchè percola l'acqua piovana non perchè qualcuno ha il senso estetico
    riguardo la divisione spese ci ha detto che provvederà a dividere la proprietà in millesimi in base anche alla situazione degli appartamenti e della loro classificazione al catasto ,sarebbe anche da dividere le spese in base alla distanza delle proprietà ma non è il nostro caso
    questa divisione in millesimi (chi ha una porzione più grossa e l'ha ristrutturata per cui non rientra come edificio rurale ha un tot di millesimi diverso da chi ha mantenuto la classificazione rurale e magari ha una porzione che è un terzo della sua ) servirebbe poi per tutte le altre spese che si dovessero avere in futuro ..fine dei problemi ..domati i due giovani di belle speranze ..aspettiamo la prossima puntata
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina