• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Luix84

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#1
salve, vorrei dividere la villetta a due piani come se fossero due appartamenti separati.
Si può fare tranquillamente senza alcuna autorizzazioni?
Poi, per i lavori idraulici, si possono separare gli impiantidurante la ristrutturazione?
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
#3
Si può fare tranquillamente senza alcuna autorizzazioni?
se vuoi fare le cose secondo la legislazione vigente non puoi fare a meno di un tecnico abilitato che farà il progetto della divisione (che ovviamente comprenderà anche la alimentazione indipendente di acqua, luce, gas e il posizionamento degli scarichi). Occorrerà che ciascuna abitazione abbia il suo ingresso indipendente, mentre l'accesso al fabbricato potrà essere comune. Il progetto accompagnerà la CILA (Comunicazione Inizio Lavori Asseverata) da presentare in comune. Inoltre il medesimo tecnico dovrà provvedere a presentare al Catasto la variazione per la creazione di due unità immobiliari che avranno degli identificativi diversi dalla unità immobiliare generatrice.
Quindi il fai da te in questo caso non è consentito.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
#4
Il frazionamento di una unità immobiliare, inizialmente, deve ottenere l'autorizzazione dell'ufficio tecnico comunale. L'esecuzione dei lavori dovranno provvedere alla separazione degli impianti, elettrico ed idrico. Per quello fognario si potrà utilizzare la stessa condotta fognaria per cui la sua manutenzione dovrà essere a carico di entrambi gli utenti. Anche l'impianto televisivo potrà essere in comune.
Ottenuto il nulla osta, si procederà all'esecuzione dei lavori da iniziare entro un anno e terminare entro altri 2 forse 3. Il rinnovo per completare i lavori dovrà essere richiesto entro la scadenza e sarà prorogato per un altro anno. Dopodiché sarà necessario ripresentare una nuova richiesta. Entro 30 gg dalla comunicazione della fine dei lavori, dovrai provvedere alla presentazione in catasto della variazione per frazionamento. A quel punto potrai, ottenute tutte le certificazioni necessarie, far presentare il certificato di agibilità.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
#5
Dividere un immobile in bifamiliare serve anche il permesso a costruire, dividere gli accessi creare un subalterno regolarizzare gli accessi, oltre agli attacchi dei servizi e degli impianti
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
#10
serve una giustificazione alla tua affermazione
In questo sito:
LAVORI_EDILIZI_2017_CIL_CILA_SCIA.htm
trovi:
Negli ultimi anni le normative che regolano i permessi e le autorizzazioni per i lavori edilizi si sono accavallate più volte, fino alla più recente Riforma Madia. Una vera e propria valanga di modifiche e “semplificazioni” hanno cambiato i connotati della disciplina autorizzatoria: ciò che prima era un intervento soggetto a permesso di costruire è diventato ora un lavoro che richiede una più semplice CILA (si pensi, ad esempio, ai lavori di frazionamento e accorpamento delle unità immobiliari).
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Brigantes83 ha scritto sul profilo di Gianco.
Salve Gianco, sono nuovo del forum, desideravo esporle una questione, io ho ricevuto un testamento universale olografo da un'amica, quest'ultima era vedova e non aveva figli, ma esiste una cugina (figlia della sorella di sua madre) e una nipote (figlia del fratello del marito defunto)
essendo il testamento universale a mio favore questi ultimi due persone rientrano comunque nell'asse ereditario? grazie
Salve a tutti vorrei sapere come faccio a regolarizzare la mia cantina alta 2,78 e lunga mt 8 e larga mt 6 seminterrata la quale è stata accatastata risulta sulle planimetrie insieme alla casa.La casa era abusiva ed è stata condonata ma la cantina non risulta il condono non capisco il perché dato che risulta sulle planimetrie.Ora dovrei vendere il tutto ma non vorrei avere problemi in futuro o davanti al notaio.
Alto