1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. braccella

    braccella Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ciao a tutti. Vorrei sapere se un comproprietario di 1/6 di un appartamento di cui ha la nuda proprietà per quanto riguarda la sua quota, può, chiedendo la divisione giudiziale, chiedere di stralciare la sua parte non con l'eventuale acquisto da parte degli altri comproprietari, e neanche con la vendita all'asta dell'appartamento, ma dividendolo in modo che io possa diventare proprietaria di due stanze chiedendo i permessi al comune per trasformare in ingresso quella che ora è una finestra ed allacciandomi alle tubature di scarico di uno dei due bagni adiacente alle su dette stanze. :^^: Mi toccherebbero 34/35 mq che non è poco visto che si trovano ad un km dal Poetto!Oppure non si può? Grazie mille come sempre per le risposte! :sorrisone:
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Quello che lei intenderebbe operare è una divisione in natura ex art.1114 Cc, ma la stessa è possibile a condizione che la cosa possa "essere comodamente divisa"
    Trattandosi di bene immobile lo riterrei altamente improbabile, anzi quasi impossibile.
    Non rimarrà che la procedura prevista per la divisione del bene ereditario immobiliare (art.730 Cc) con la vendita all'incanto quale ultima soluzione.
     
  3. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    se la divisione di fatto è possibile e gli altri comproprietari sono d'accordo si può fare, si tratta di identificare urbanisticamente e catastalmente le 2 unità che derivano dall'operazione e stipulare un atto di divisione. Non la vedo semplice ma tecnicamente è fattibile
     
  4. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Il problema è economico/legale al tempo stesso: si potesse anche tecnicamente operare, se antieconomica la divisione in natura non si potrà fare causa mancanza del presupposto legale "non arrecar danno ai comunisti". Concordo per il consenso obbligatorio di tutti
     
  5. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Concordo sul fatto che si può pervenire alla divisione proposta se c'è l'accordo fra le parti. In teoria occorrerebbe trovare una soluzione per soddisfare tutte le quote con tanti immobili equipollenti con ingresso autonomo, altrimenti , essendo indivisibile si dovrebbe procedere alla sua vendita privata o all'asta con la suddivisione dell'importo ricavato. Nello studio della divisione il principio da seguire è quello di proporre la ripartizione nel rispetto delle quote di valore non della superficie dell'immobile. Perché un immobile minore è più facilmente vendibile e sul mercato avrebbe un valore superiore a quello più esteso, ma meno richiesto. Ovviamente nella determinazione del valore delle quote interverrebbero altri fattori come la ripartizione degli spazi interni, più o meno regolari per destinazione, l'orientamento per la luminosità, l'esposizione, ampiezza del fronte esterno, numero di infissi e loro dimensione, l'affaccio sul fronte principale o su quello esterno, ecc. ecc..
     
  6. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    Eh si, ci si può divertire :)
     
  7. braccella

    braccella Membro Junior

    Proprietario di Casa
    ...quindi proporre agli altri comproprietari di acquistare la mia quota entro i 60 gg previsti dalla legge dal momento del ricevimento della mia proposta, con tanto di cifra specificata di caparra e tanto al momento dell'atto, e specificare che in caso contrario chiederei lo stralcio dell'immobile in quanto volendo sarebbe divisibile, potrebbe spaventarli un pò e convincerli a liquidarmi....:sorrisone:
     
  8. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    forse, ma non ci farei troppo affidamento
     
  9. braccella

    braccella Membro Junior

    Proprietario di Casa
  10. braccella

    braccella Membro Junior

    Proprietario di Casa
    io ci provo lo stesso...:^^:
     
  11. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Lo vedo come il Bluff di chi si trova con "l'acqua alla gola"...
    Però mai dire mai: sia mai che loro siano molto ipressionabili
     
  12. braccella

    braccella Membro Junior

    Proprietario di Casa
    più che impressionabili, non vogliono che gli si tocchi né il portafoglio, cosa che dovrebbero necessariamente fare in una divisione giudiziale perché avrebbero bisogno di un avvocato che tenga le loro parti,:rabbia: né vogliono dividere le mura con nessuno, neanche con chi ne ha diritto....:shock: quindi, a mala partita, la casa verrebbe messa all'asta con divisione di tutte le spese....:risata: dovranno farsi due conti e vedere cosa gli costerà meno....:sorrisone:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina