1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. giovannimanzi

    giovannimanzi Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    salve e buon giorno a tutti,volevo sapere se mio padre mi intesta la casa un domani devo dare una parte a mio fratello? grazie in anticipo
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Alla morte di tuo padre la casa che ti è stata (indirettamente) donata rientra nella massa ereditaria, ma solamente per l'ammontare del valore necessario per reintegrare la quota di tuo fratello (legittimario) che sia stata eventualmente lesa dalla donazione.
     
  3. giovannimanzi

    giovannimanzi Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Grazie per la risposta
     
  4. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Fatti dispensare dalla Collazione. Mi chiederai il perchè...gli esperti del sito ti potranno spiegare con i riferimenti codicistici e giurisprudenziali i vantaggi eventuali e l'eventuale procedura...Altrimenti consulta il codice civile alla voce
    Collazione e vedrai che ne saprai più di prima. Ma non farti incantare troppo
    dai 15 o 17 articoli che la compongono perchè vi è una componente immateriale
    negativa non semplice da individuare. Buona lettura. Quiproquo.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  5. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Questo è un esempio pratico:
    I successori di Tizio sono solamente i suoi due figli, Caio e Sempronio. In vita Tizio ha donato a Caio la somma di euro 40.000,00 ed il patrimonio relitto è pari a 50.000,00:
    • nel caso in cui Caio non fosse stato dispensato dalla collazione: (dopo che Sempronio ha reclamato la lesione della entità della sua quota legittima, che se non reclamasse sarebbe 50.000,00:2: questo l'ho aggiunto io) il patrimonio relitto sarebbe 40.000+50.000=90.000 da dividersi tra Caio e Sempronio, € 45.000 ciascuno. Caio, avendo già avuto 40.000, avrà diritto a soli 5.000,00 euro;
    • nel caso in cui Caio fosse stato dispensato dalla collazione: i 40.000 sarebbero imputati alla quota disponibile. Nel caso in esame la quota disponibile è 1/3 dell’eredità, quindi 1/3 di euro 90.000=30.000. Caio riterrà euro 30.000 quale quota disponibile e conferirà solamente euro 10.000.
      Questi euro 10.000 saranno sommati al relictum di 50.000 e, la somma, sarà divisa tra gli eredi Caio e Sempronio (10.000+50.000=60.000/2=30.000) e Caio, avendo conferito, virtualmente, 10.000, preleverà, realmente, 20.000. Alla fine Caio avrà ricevuto, oltre alla sua quota di legittima, la quota disponibile, per un totale di euro 60.000,00.
    Fonte: La collazione
    (Studio Cataldi - il Diritto Quotidiano. Notizie giuridiche, guide legali, sentenze
     
    A quiproquo piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina