1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pardomenici

    pardomenici Nuovo Iscritto

    I miei suoceri sono mancati tra il 2005 e il 2006.
    Hanno lasciato 2 immobili e tre figli.
    Loro volonta' in vita era di lasciarne uno al figlio maschio e l'altro in parti uguali alle due figlie.
    Come si puo' procedere alla divisione? Ho letto sempre di parti uguali, eventuali conguagli ecc., possibile che non sia previsto un caso simile. Cioe' che ci sia un accordo tra i coeredi altrimenti perche' si chiama divisione ereditaria amichevole.
    Altra strada la rinuncia all'eredita' ma non puo' essere parziale cioe' le due sorelle nonpossono rinunziare solo al 1/3 dell'immobile del fratello e quest'ultimo rinunziare a 1/3 di quello destinato alle sorelle.
    Grazie.
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ma i suoceri hanno fatto testamento?
     
  3. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    I beni caduti in successione dal padre ai figli vanno sempre divisi in parti uguali se non vi è testamento. Se vi è testamento il genitore ha ha disposizioe un parte dei beni (chiamata "legittima") che può donare a chiunque, o anche in sovrapiù ad un figlio.
     
    A pardomenici piace questo elemento.
  4. arloval

    arloval Nuovo Iscritto

    La parte dei beni dei quali il testatore può liberamente disporre si chiama "disponibile". Per il resto sottoscrivo quel che ha scritto cautandero.
     
  5. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Il patrimonio ereditario si compone di una quota disponibile, ovvero una quota che il testatore può decidere di lasciare a chiunque egli desideri, e di una quota indisponibile o di legittima, ovvero una quota di beni di cui il testatore non può disporre liberamente perché sono riservati dalla legge a determinati soggetti.
     
  6. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    hai ragione. ho sbagliato nell'indicare il termine. mi scuso.
     
  7. pardomenici

    pardomenici Nuovo Iscritto

    no, sono state fatte due normali successioni, ora i 3 fratelli sono proprietari di un terzo ciascuno.
     
  8. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    se le divisioni sono ormai fatte l'unico modo per realizzare la volontà dei genitori è, a mio parere il seguente:
    le due sorelle vendono al fratello ciascuna il proprio terzo del primo appartamento. il fratello vende alle sorelle il suo terzo del secondo appartamento. tutti e tre fisseranno i prezzi modo da rispettare, se sono d'accordo, il volere dei genitori.
     
    A pardomenici piace questo elemento.
  9. pardomenici

    pardomenici Nuovo Iscritto

    Ringrazio calorosamente. approfitto per chiedere se e' possibile seguire anche questa strada. una delle sorelle rinuncia all'eredità, i restandi due coeredi avranno i due immobili al 50% che possono dividere senza problemi. il fratello avrà il suo immobile come volevano i genitori. la sorella proprietaria dell'altro regolerà l'altra sorella per la metà del valore. Cio' considerato che ho letto che non abitando nell'immobile ci sono 10 anni di tempo dall'apertura della successione.
    ringrazio ancora.
     
  10. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Se c'è accordo tra loro è praticabile anche questa strada.
     
    A pardomenici piace questo elemento.
  11. sindici

    sindici Nuovo Iscritto

    non sono d'accordo! a quale titolo avviene il pagamento della quota se non vi è proprietà, secondo non è un atto di vendita fatto dal notaio, terzo a quale titolo escono i soldi dalla banca per la legge antiriciclaggio eccccc.
     
    A pardomenici piace questo elemento.
  12. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Dal Notaio, al momento della rinuncia di uno dei coeredi viene fatta una scrittura privata nella quale gli altri coeredi che accettano l'eredità si impegnano a liquidare la parte quota della rinuciataria.
    Successivamente gli altri coeredi provvederanno ad elargire la somma promessa alla sorella per atto di liberalità. E' vietato? E' evasione fiscale? O quantaltro.
     
    A pardomenici piace questo elemento.
  13. pardomenici

    pardomenici Nuovo Iscritto

    Reduce dalla visita ad un notaio e dopo aver avuto alcune conferme su diversi siti informo a chi puo' essere utile che la soluzione e' uno stralcio di quota ereditaria compiuta dal fratello che manterra' il solo appartamento, come volevano i genitori deceduti, alle sorelle rimarra' al 50% ciascuno l'altro appartamento, terreno e fondo c2. Grazie di nuovo a tutti.
     
  14. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Questa è un'alternativa, l'importante è che ci sia un accordo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina