1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mariodax4

    mariodax4 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Buona giornata a tutti gli amici di Propit, mi chiamo mario abito a Palermo, un 4 mesi fa vi avevo proposto il quesito di divisione quote per il pagamento del lavoro svolto dall'amministratore giudiziario, e grazie ai vostri consigli lo avuta vinta. Oggi il mio problema riguarda sempre lo stesso palazzo di allora e cioè, sono nate delle discussioni (da premettere che lo stabile e senza quote millesimali) sulla partizione dei lavori, io sono proprietario di un interrato di 14 metri quadri, con una finestra al livello del marciapiede che misura circa cm. 155x 55 ora un mio cugino ha sollevato il problema sui pagamenti dei lavori di ristrutturazione dicendo che io pago anche l'impianto della luce scala, ed io ribattevo che il sottoscritto paga come impianto luce solamente quello che mi spetta sull'androne del palazzo, e poi sui lavori della facciata come saranno divisi? Sperando che qualcuno di voi mi sia di aiuto vogliate accettare i miei più cordiali saluti.
    MARIO PISCIOTTA
     
    Ultima modifica: 6 Settembre 2016
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Salvo diversa norma in RdC contrattuale la Legge prevede il pagamento per "millesimi"

    In mancanza di idonea tabella si entra in un "campo minato"
    Si può prendere a riferimento il valore o la metratura delle varie unità rispdtto all'intero...ma solo se siete in condizioni "omogenee...e non è il tuo caso.

    Siggerisco di provvedere quanto prima a far determinare tale tabella o trovare un (arduo) accordo su valori e criteri.
     
  3. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Un criterio che potreste utilizzare, veloce e poco costosa sarebbe quello di ripartire in rapporto alla rendita catastale, laddove il coefficiente di aggiornamento fosse lo stesso.
     
    A ugo60 piace questo elemento.
  4. ugo60

    ugo60 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Le chiedo cortesemente, sempre in mancanza di millesimi, lo stesso criterio si può comunque adattare anche per i riparti di altre spese comuni. Si può considerare un metodo, diciamo così, abbastanza ufficiale, cioè accettabile e quindi equo ? La rendita catastale considera la metratura, il piano dell'unita immobiliare e, magari, l'orientamento ? Grazie
     
  5. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Ritengo che sia valido, perché tiene conto della consistenza, vani e vani raggiuagliati per le abitazioni e mq per i locali commerciali o garage, di ogni unità immobiliare
     
    A ugo60 piace questo elemento.
  6. ugo60

    ugo60 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Pertanto per un piccolo condominio, composto da 5 abitazioni in tutto, potremo adattare questo criterio non essendo obbligatori i millesimi ?
     
  7. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Nessuna Legge indica un "limite" che obbliga l'adozione della tabella millesimale...essa serve anche per i condomini di sole 2 unità.
    Se non è stata formulata/consegnata dal costruttore nessuno vi impone di incaricare un tecnico per la redazione...ma è indubbio che difficilmnete si possa trovare un accordo sui valori.
    Una classificazione per numero di vani non può rendere l'idea di un diverso valore millesimale dove ha influenza oltra alla superficie anche lespozizione ed il livello del piano.
    Se poi si hanno dati catastali "ibridi" (vani contro metri quadri) diventa ancora più difficile.
    Ptete anche decidere di dividere in parti uguali (x/5) ma serve che tutti siano concordi e meglio fissare tale regola in un Regolamento
     
    A ugo60 piace questo elemento.
  8. ugo60

    ugo60 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Chiaro. Per il calcolo dei millesimi il tecnico incaricato per fare un buon lavoro dovrà visitare le abitazioni in quanto ci sono stati, negli anni, cambiamenti (fusioni/divisioni camere, destinazioni d'uso, ampiezza finestre ...) agli interni che ancora non corrispondono in catasto ?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina