1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. mixato

    mixato Nuovo Iscritto

    Salve, spero di essere nella sezione giusta al tipo di quesito che ho da porre.
    Io e mio fratello abbiamo ereditato dai nostri genitori una casa sulla quale entrambi ad oggi abitiamo.
    Non abbiamo altre persone in casa eccetto noi 2.

    Ora, la mia intenzione è quella di vendere l'immobile a differenza di quella di mio fratello il quale non solo non vuole vendere, ma vuole introdurre in casa una persona estranea (sua compagna).

    Ovviamente questa decisione è completamente in disaccordo con la mia.
    Chiedo quindi:

    1) Mio fratello può permettere ad una persona di abitare in casa nostra senza il mio consenso?
    2) Cosa posso fare per tutelarmi legalmente??

    Lui non ha soldi per potermi pagare ne un eventuale "affitto" ne acquistare la mia parte.. per tanto, cosa posso fare?

    Grazie.
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    A mio parere, la questione va risolta alla luce dell'art. 1102, primo comma, codice civile, secondo il quale ciascun partecipante (alla comunione) può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto. È chiaro, pertanto, che l'altro comproprietario, non può giuridicamente impedire od opporsi a che il primo ospiti qualcuno, purché, evidentemente, tale ospitalità non si svolga in modo tale da risultare lesiva del diritto del secondo.
    saluti
    jerry48
     
  3. mixato

    mixato Nuovo Iscritto


    Grazie Jerry del contributo, ma chiedo.. come si può definire quando un'ospitalità lede il mio diritto? Nel senso, io non voglio che la mia intimità sia condivisa con persone che non conosco e non voglio conoscere. Ti sottolineo che non è una dormita sul divano per una notte e via, bensì una permanenza fissa e stabile.
    Grazie ancora.
     
  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Invalicabile limite del rispetto nei tuoi confronti, di un contegno pratico e sopratutto pacifico.
    Certamente non deve mancare l'armonia fra di voi fratelli e la concessione a tuo fratello di vivere la sua vita autonomamente.
    ...e tolleranza mi pare da parte tua.
    saluti
    jerry48
     
  5. erwan

    erwan Membro Attivo

    se sei deciso a vendere la legge ti consente di pretenderlo, e tagli la testa al toro: tuo fratello potrà acquistare la tua metà per abitarci da solo con la ragazza, o incassare la metà del prezzo quando sarà venduto e cercarsi la sistemazione che preferisce.

    ovviamente se queste cose si riescono a decidere senza litigare vi risparmierete un po' di spese legali...
     
  6. mixato

    mixato Nuovo Iscritto

    Grazie a tutti. Purtroppo Jerry non conosci i dettagli della cosa, non si tratta certo di mancanza di tolleranza da parte mia. Ad ogni modo grazie. Grazie Erwan
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    erwan il fratello di mixato non ha disponibilità di acquistare, la meta della casa, l'unica cosa e vedere di dividerla equamente, altrimenti sarà guerra, e tra fratelli e grave e inevitabile
     
  8. erwan

    erwan Membro Attivo

    la possibilità di "dividerla equamente" la vedo remota;
    la soluzione più ragionevole parrebbe quella di mettersi d'accordo per venderla tutti insieme
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina