1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. oigiano

    oigiano Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    :domanda:poichè mi trovo nella situazione di aver ereditato anni indietro alcuni immobili ed una azienda agricola che aimè devo mantenere con il mio stipendio,vorrei donare l'usufrutto di tre immobili ai tre figli per non pagare l'IMU come secona e terza abitazione,pensavo di donare l'usufrutto piuttosto che la donazione completa in modo tale che alla mia morte i figli non siano vincolati ai 10 anni dalla mia morte o dai 20 anni dal momento della donazione .Cosa ne pensate?
     
  2. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Forse è meglio assegnarli il diritto di abitazione, non è pignorabile.
     
  3. martino954

    martino954 Nuovo Iscritto

    Il diritto di abitazione: cos'è?

    Leggendo questo post, ho pensato: io ho dato la mia casa in comodato d'uso a mio figlio: ma da quest'anno il comodato d'uso non consente a me di pagare l'IMU come prima casa (abita, è residente in essa mio figlio) e l'IMU come seconda casa mi costa circa 1.500 euro (è una villetta con rendita elevata...); io ho questo unico figlio potrei fare uso di questo "diritto di abitazione" (non posso cederla in proprietà a lui, anche perchè su di essa c'è un mutuo per altri 5 anni, il mutuo lo dovrei continuare a pagare io e la casa dovrebbe diventare di proprietà di mio figlio, non so se si può fare...).
    Diritto di abitazione, mi dite qualcosa?
    Grazie
    martino
     
  4. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il diritto di abitazione non è, come tanti pensano, dare in comodato gratuito al figlio l'uso di un'immobile, questo non spoglia il proprietario del pieno titolo sulla proprietà. Il diritto di abitazione è un diritto reale di godimento anche se minore rispetto all'usufrutto, esso va fatto tramite atto pubblico da un notaio e non è pignorabile e/o aggredibbile da eventuali creditori di tuo figlio. In pratica tu saresti il nudo proprietario mentre tuo figlio è il titolare del diritto di abitazione. Visto che l'IMU la paga non il nudo proprietario ma il titolare del diritto, se vi ha la residenza e vi dimora per lui è prima casa.
    Per quanto riguarda il mutuo non so dirti però se è possibile cedergli i diritti dovresti informarti.
    Spero di essermi spiegato.
    Saluti.
     
    A miong piace questo elemento.
  5. ape

    ape Nuovo Iscritto

    Il diritto di usufrutto tra padre e figlio di un immobile(casa) può essere fatto con una scrittura privata?
    O bisogna farlo con atto pubblico(notaio) e che costi ha?

    Grazie
     
  6. ape

    ape Nuovo Iscritto

    Il diritto di usufrutto fra padre e figlio di un immobile(casa) può essere fatto con scrittura privata e
    registrato all'ufficio di registro, o deve essere fatto con atto pubblico(notaio), e che costi ha?

    Grazie
     
  7. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La cessione del diritto di usufrutto va fatto con atto pubblico dal notaio per i costi non so dirti.
     
  8. luciano19

    luciano19 Nuovo Iscritto

    Mi sono informato dal notaio pochi giorni fa.
    Per togliere l'usufrutto su una casa con rendita catastale
    di circa 1100 euro (il notaio l'ha anche rivalutata) ci vogliono circa 3250 euro comprensive di tasse da versare allo stato e onorario del notaio.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina