1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. manfelice

    manfelice Nuovo Iscritto

    io mi sto separando e sono proprieterio del 50% insieme a mia moglie (siamo in comunione dei beni) di una casa acquistata 12 anni fa

    ora sto acquistando una casa dove andrò a vivere solo e per accorciare i tempi vorrei fare la donazione del mio 50% a lei, che rimarrà ad abitare nella casa, per poter rogitare la nuova casa come prima casa

    è possibile fare una cosa simile?

    se sì a quali spese andremmo incontro (notaio, tasse varie)?

    grazie anticipatamente per le eventuali cortesi risposte
     
  2. Verdina2

    Verdina2 Nuovo Iscritto

    In sede di divorzio si può fare davanti al giudice risparmiando moltissimo, non so se si possa fare anche in sede di separazione. Con la sentenza del giudice si va dal notaio solo per registrare l'atto. Informati con il tuo avvocato.
     
  3. manfelice

    manfelice Nuovo Iscritto

    sì questo lo sapevo ma ho bisogno di accorciare i tempi, come avevo scritto nel mio messaggio

    si può fare o no?
     
  4. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    secondo ti serve il parere e l'assistenza di un legale. per fare le cose per bene e non aver problemi in futuro.
     
  5. manfelice

    manfelice Nuovo Iscritto

    beh... i forum sevono per sapere se qualcuno ha già avuto un problema simile o è competente per dare una risposta, per andare da un legale non c'è bisogno che lo dico un post su un forum

    scusa se sono stato un pò crudo ma la tua risposta è a mio parere poco adatta ad un forum

    ciao
     
  6. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    per carità hai ragione. io intendevo dire che, al di là dei consigli che riceverai, secondo me, ti conviene comunque farti assistere da un esperto affinchè le cose siano fatte bene. mettiamo che io ti dica dona pure, ti converebbe non andare dal notaio e dire "voglio donare questo a mia moglie" ma da un avvocato e dire "vorrei donare questo a mia moglie ma farlo in modo che risulti come parte di quanto eventualmente dovessi doverle a seguito della separazione che andremo ad affrontare". sono riuscita a spiegarmi meglio? spero di sì.
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    pepe peperone e peperomcino, sono 3 cose diverse, ma bruciano tutte ciao:idea:
     
  8. tamara

    tamara Membro Attivo

    sono un avvocato che opera presso i fori di vr mn e bs pertanto posso dirti per certo che presso il tribunale di bs nella separazione puoi trasferire il tuo 50% a tua moglie senza pagare le imposte e senza poi doverti rivolgerti ad un notaio (quindi risparmieresti anche questi onorari) purchè l'atto sia fatto molto ma molto bene e sia completo di tutti i documenti e certificazioni del caso. Se tu hai fretta perchè devi intestarti come prima casa il nuovo immobile a breve potresti certo donarglielo a tua moglie ma dovete sobbarcarti i costi notarili. Visto che però praticamente lo regali a tua moglie potresti chiedere a lei di farsi carico delle spese. Non so che margini di tempo hai comunque in tribunale ti ci vogliono circa 4 mesi da quando hai trovato l'accordo con tua moglie. Per quanto riguarda i tempi di una donazione da un notaio dovresti sentirne uno (sai occorre sempre reperire tutta la documentazione del caso e sperare che catastalmente sia tutto in ordine).
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    la casa la puoi comperare lo stesso come prima casa, la residenza, hai tempo un anno per trasferirla e per alienare quella in questione. ciao e auguri:daccordo:
     
  10. manfelice

    manfelice Nuovo Iscritto

    ma anche se ho ancora intestato il 50% dell'abitazione? (di cui ho usufruito dei benefici prima casa)

    e poi essendo in comunione dei beni dovrei poi farmi a mia volta donare il suo 50%?

    mah... ho sempre più dubbi...
     
  11. Marsano

    Marsano Nuovo Iscritto

    ciao, certo, lo puoi fare. prima della donazione pero' devi fare la separazione dei beni , atto che costa circa 700 euro. poi la donazione del 50% e quindi il nuovo acquisto da parte tua come prima casa
     
  12. tamara

    tamara Membro Attivo

    ovviamente fino a che sussiste la comunione ogni acquisto cade in comunione salvo che venga diversamente specificato nell'atto di acquisto. Quindi la divisione non ritengo sia necessaria. A parte questo la separazione in tribunale credo ancora sia la migliore delle soluzioni.
    chiedo a adimecasa: in base a quale norma chi ha già intestato (o cointestato in comunione dei beni) un bene immobile per il quale aveva usufruito dei benefici prima casa può intestarsene un altro sempre con i benefici prima casa se entro un anno vende quest'ultimo? e poi la residenza non è da trasferire entro 18 mesi?
     
  13. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    appunto deve trasferire nei 18 mesi la residenza
     
  14. manfelice

    manfelice Nuovo Iscritto

    grazie per la cortese risposta

    avrei un'altra domanda: l'immobile lo posso trasferire subito dopo l'udienza o devo aspettare l'omologa? (siamo in comunione dei beni)

    Aggiunto dopo 4 minuti ....

    ma siamo in comunione dei beni ora, come posso intestare la nuova casa solo a me? è possibile fare questo?
     
  15. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista
    La donazione comporta dei grossi problemi in caso di rivendita, per cui tua moglie potrebbe anche non accettare il tuo "dono"...

    La strada più giusta mi sembra quella della cessione all'atto della separazione.

    Per quanto riguarda l'acquisto, no, non puoi intestarti come prima casa un bene se sei ancora proprietario - anche al 50 % - di un altro acquistato con i benefici fiscali prima casa.

    Silvana
     
    A tamara piace questo elemento.
  16. manfelice

    manfelice Nuovo Iscritto

    ah... ma allora adimecasa spara a caso?
     
  17. manfelice

    manfelice Nuovo Iscritto

    avrei un'altra domanda: l'immobile lo posso trasferire subito dopo l'udienza o devo aspettare l'omologa? (siamo in comunione dei beni)

    grazie anticipatamente per le cortesi risposte
     
  18. tamara

    tamara Membro Attivo

    Per manfelice: l'immobile lo trasferisci il giorno stesso dell'udienza. Il ricorso per separazione contiene il preliminare e il verbale di separazione (che va presentato il giorno dell'udienza) funge da rogito. Il pubblico ufficiale non è il notaio ma il giudice. In quel momento di solito si passa anche il possesso (con tanto di consegna chiavi etc) e eventuali somme di denaro, ma nel tuo caso potrebbe essere un passaggio di proprietà giustificabile quale mantenimento da parte tua a tua moglie (ma non conosco il resto dell'accordo e le vs situazioni di reddito).
     
  19. manfelice

    manfelice Nuovo Iscritto

    ti ringrazio moltissimo

    buona giornata
     
  20. manfelice

    manfelice Nuovo Iscritto

    nel tribunale dove mi separerò pare che non accettino il trasferimento dell'immobile in fase di udienza/sentenza

    le mie domande sono 3:

    è verosimile che questo possa accadere?

    nel caso in cui non accettino tale trasferimento come posso eventualmente trasferire l'immobile senza pagare un notaio?

    e quando? (prima dell'omologa o dopo?)


    grazie anticipatamente
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina