1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La storia: la mamma prima di morire dona a una figlia un appartamento senza diritto di collazzione e senza dire niente a gli altri tre figli, resta un'altro appartamento che non viene menzionato nella donazione, pertanto si potrebbe presumere che è degli altri tre figli, e invece NO!.
    La mamma muore dopo pochi mesi e si scopre tutto, chiaramente fuochi e fiamme, ma alla fine per quieto vivere si mette tutto a tacere, ma che succede? l'appartamento rimasto deve essere diviso per quattro inserendosi anche la figlia che ha avuto in regalo l'altro appartamento, pazienza, per quieto vivere accetano di lasciare le cose cosi vendiamo l'appartamento e dividiamo i soldi, ma... la privilegiata visto che gli è andata bene la prima volta, gli è andata bene la seconda volta non vuole vendere, ( premessa gli appartamenti sono uno sopra a l'altro con giardino che li circonda ecc..) lo scopo a questo punto è più chiaro, comunque, ai tre fratelli, consigliati male, gli fanno credere che si deve fare la successione obbligatoramente altrimenti chi sa cosa sarebbe successo, presi dallo sconforto danno a un ragioniere il mandato di fare la successione, il quale, MOLTO ONESTAMENTE, si prende € 1000,oo (dico mille €uro) come compenso più le tasse sella successione, a parte chiaramente, dicendo che la sorella che aveva avuto il regalo non ci entrava e invece puf ! la sorella ci è entrata in pieno e non solo ma non ha voluto pagare la sua parte ne di tasse ne di compenso, adesso uno solo si è scocciato e a dato mandato a un avvocato il quale ha fatto valutare da un tecnico gli appartamenti e cosi si è costatato che il regalo avuto dalla figlia ha superato la quota di disponibile e di leggittima, pertanto si può impugnare la donazione.
    La domanda dopo la storia è questa: implica qualcosa il fatto che si è fatta la successione e in pratica si è accettato un dato di fatto? qualcuno potrebbe dire ma perchè non lo chiedi al tuo avvocato? ebbene sfortuna delle sfortune l'avvocato è morto ed è tutto in sospeso in attesa che il sostituto prenda le consegne ecc...
    GRAZIEEEEEEEE
     
  2. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    senza diritto di collazzione ?:disappunto: fa venir fame ! Dichiarazione di successione fatta dal ragioniere ?:disappunto:
    A parte queste ... mandrakate:risata: c'è poco da ridere.
    Se la donazione come scrivi lede i diritti degli altri legittimari costoro potranno accordarsi con il donatario per riportare in parità le rispettive quote altrimenti dovranno agire in giudizio per ottenere quanto gli sarebbe spettato ex lege.
    Buon lavoro al collega casoriano che come dici prenderà le... consegne anche se non è un amministratore.:risata:
    Ottimo anche il GRAZIEEEE:^^:
     
  3. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    avere accettato l'eredità che io sappia non impedisce di agire per lesione della legittima. ma mi raccomando cercate un avvocato bravo. e lasciate che i ragionieri facciano i ragionieri.
     
  4. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La successione poco comporta in quanto è un atto che può essere fatto da un solo coerede e non necessità la firma di tutti.
    Il problema si verificherà con la divisione quando tutti dovrete far di conto tra quello che è rimasto e quello che tua madre ha donato in vita ledendo i diritti degli altri.
    Sarà lunga ma alla fine dimostrare una lesione della legittima non sarà difficile.
    Per la questione del sostituto del legale io sono un poco scettico nel senso che se mi sono affidato ad una specifica persona che mi dava garanzie e/o mi piaceva per qualsiasi ragione non posso in primis aspettare che qualcun altro decida per me chi far portare avanti la causa e secondo, visto che sono io che rischio le conseguenze dell'andamento della causa io decido chi mi segue!
    A ragione di ciò tu hai firmato mandato ad un avvocato "definito" e non ad una entità che si materializza oggi con un volto e domani con un altro.
    In bocca al lupo e non demordere.
    Luigi
     
  5. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si infatti io sono solo un coniuge di conseguenza non posso decidere niente se non far capire a mia moglie ( l'erede ) i vari sbagli che hanno fatto, e mi sono roso il fegato quanto recatomi presso l'ufficio delle finanze, e non uno ma bensi due per essere sicuro che l'impiegato quanto mi dicesse fosse reale, mi sono reso conto che forse è l'unica sezione che funzioni bene e a disposizione del cittadino, chiunque si presentava allo sportello anche se non sapeva quasi leggere e scrivere ( davanti a me c'era un caso ) può fare la successione perchè gli impiegati quasi ti compilano i moduli dico quasi perchè non lo fanno direttamente ma ti dicono segna questo e quello qui ha sbagliato ecc. sono rimasto meravigliato per come funziona veramente sia a Napoli che a Casoria.
    Pertanto chi volessa fare la successione con le proprie mani senza spendere niente di più delle tasse dovute lo può fare perdento solo uno o due giorni se non ha tutti i documenti con se e senza essere fregati dal primo che si ipotizza sapientone ( io l'avrei denunciato alla finanza perchè il raggioniere non ha fatto neanche la ricevuta ).
    Una precisazione allo studioleg... perchè metti ( mi permetti il TU ? ) :disappunto: alla parola collazione? non significa che è esentata dal rimettere nel calderone nel caso di una contestazione e di un conteggio? aggiungo Grazie ma è poco per coloro che come te perdono un poco del loro tempo per rispondere a queste cose apparentemente futili ma se vogliamo facciamo un servizio a noi stessi se ci trasmettiamo le ns. esperienze e professionalità.
    Un salutone a TUTTIIIII
     
  6. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Rispondo a luigi, si hai ragione per l'avvocato, infatti con il caro defunto c'era un rapporto di amicizia oltre che di lavoro ma a chi ti rivolgi se non conosci altri? poi sono dell'idea che anche se non si è del settore ma si ha voglia di erudirsi in qualunque materia e di capire cosa si stà facendo bisogna informarsi e apprendere ed ecco che internet ci ha dato una grande arma QUESTA che ci permetti di scambiare opinioni raggioni informazioni e professionalità poi è chiaro che non bisohgna prendere per oro colato tutto quello che si dice anche perchè si può targiversare la situazione presi dall'enfasi di scaricare il nervosismo di quanto ti è successo.
    Buona giornata a tutti che di questi tempi ci vuole :D
     
    A Alessia Buschi piace questo elemento.
  7. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Scusa se mi intrometto, ed ancora più scuse all'Avv. De Valeri del quale mi permetto di interpretare una battuta da lui fatta, riferendosi alla "collazzione":disappunto: che gli ha fatto venire appetito. E' solo che...."zio e zia vogliono una zeta sola". Se ne metti due, sembra che diventi una colazione più....sostanziosa!.:^^::^^::^^:
    L'avverbio esatto si chiama "collazione" e comunque la mamma non poteva disporre di tale prerogativa nella sua donazione.:fiore::daccordo:
     
  8. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    :-o E suuuuh!!! volevo dire collazione e augurare una sostanziosa colazione a tutti, comunque resta la domanda perchè?.............:risata::^^::confuso: veramente non mi sono accorto dell'errore anche rileggendo la frase.
    Sccussatte
     
    A Luigi Barbero piace questo elemento.
  9. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Molto simpatico!!!;):risata::risata:
    La donazione è possibile in vita del donante. Ciò che non è possibile, da parte dello stesso, è porre delle "condizioni" tipo :" dono questo bene a mia figlia purchè non vada a finire, in parte, a mio figlio". Tutto ciò rientra nei cd. "patti successori" che sono vietati espressamente dalla legge. Inoltre, il divieto di collazione, è una limitazione al diritto di legittima ed in quanto tale, nullo.
     
  10. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Scusate ma ho avuto qualche problema con il p.c. e voglio ringraziare tutti coloro che hanno preso parte alla discussione.
    Riassumendo tutto quello che si scrive ( nel testamento ) che intacca quello che prevede il codice civile ecc. diventa nullo in caso di contestazione ( con dovuta ragione ).
    :fico::daccordo:
     
  11. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina