1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. brio

    brio Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buona sera a tutti.
    Ringrazio per i consigli utili che seguo sul vostro forum. E ringrazio anche anticipatamente che mi dà consigli relativi a un mio problema. Sei anni fa mio marito comprò un appartamento a uno dei nostri figli dove ha la residenza, essendo prima casa. Il figlio in realtà spesso ha lavorato all'estero e adesso ha bisogno di venderla in quanto il lavoro gli impone di trasferire anche la residenza a Londra dove lavora. Non è riuscito a vendere casa in tempi congrui per le sue esigenze, nonostante avesse abbassato di molto il prezzo.
    Entro la fine dell'anno ha bisogno di vendere, onde non pagare doppie tasse, dal momento che si trasferirà definitivamente in Inghilterra. Siamo arrivati alla conclusione di venderla a me, sua madre. Il notaio ci ha consigliato di fare donazione per spendere di meno (circa tremila euro), la casa ne vale poco più di centomila. Io non potrò tenerla perchè ci sono spese per cui la casa resterà sempre in vendita. Io sono cointestataria della casa dove vivo con mio marito. Chiedo se qualcuno mi può consigliare a cosa vado incontro. Non posso fare atto di acquisto perchè non ho soldi e non ci potrebbe essere giro di denaro. Con la donazione di un figlio alla madre, la madre può tranquillamente vendere anche subito, appena trova un acquirente. Dall'atto di acquisto fatto a suo tempo, risulta che l'ha pagata mio marito. Abbiamo altri due figli che abitano altrove e nessuno ha voluto intestarsela. C'è un modo di uscirne senza soccombere a tasse o altri problemi? Grazie a chi saprà aiutarmi.
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quali doppie tasse?
     
  3. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La donazione diminuisce le possibilità di vendita!
     
    A quiproquo piace questo elemento.
  4. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    una donazione per il vostro scopo è sconsigliabile, ma valutate bene anche questa eventuale tassazione supplementare. Una mia cliente ha acquistato un appartamento in Italia e lo ha intestato ad un figlio che vive e lavora all'estero, iscritto al registro dei residenti all'estero, ed ha goduto delle agevolazioni di prima casa
     
    A quiproquo piace questo elemento.
  5. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    La donazione fatta alla madre non è soggetta all'azione di riduzione, non essendo i fratelli eredi legittimari.
     
  6. brio

    brio Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il timore di mio figlio è questo. Attualmente lavora da casa come dipendente di una società con sede in Inglhilterra, creata assieme ad un'altra persona. Entrambi, secondo le modalità inglesi, percepiscono regolare stipendio minimo dalla società, mentre a fine anno dividono il guadagno della società pagando le tasse dovute allo stato inglese. I suoi piccoli risparmi li ha depositati li, dove ha lavorato 4 anni. Il timore è che lo stato italiano chieda a lui di pagare le tasse anche in Italia, per questo non vuole avere niente intestato, pagando già il dovuto in Inghilterra, dove sposterà la residenza e dove paga sanità, previdenza e quanto altro.
    Magari faccio la domanda al contrario. Se lo stato Italiano gli chiede di pagare tasse, non so per che cosa, possono rivalersi sulla casa?
    Teme di perderla, er questo in Italia non vuole tenere più niente. Ha tribolato da un ufficio all'altro per creare una società.....senza arrivare a niente...in Inghilterra ha impiegato 10 minuti on line...e gli hanno ridato indietro anche i soldi per le tasse che aveva pagato in più mentre lavorava li...
    Siete molto gentili e mi rendo conto che la donazione non va bene...ma come uscirne dal momento che non riusciamo a vendere?
    Grazie ancora a chi saprà aiutarci
     
  7. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    informatevi bene, secondo me state ingigantendo le cose
     
  8. toto.s

    toto.s Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Si pagano le tasse nel Paese in cui risiedi e lavori in modo prevalente, quindi anche se vivi all’estero.
    Per la doppia tassazione puoi invece fare la dichiarazione dei redditi nello stato estero di residenza, dichiarando le tasse pagate in Italia e pagando eventuali differenze.
    Altrimenti in Italia devi pagare solo le tasse per i redditi prodotti in Italia, e i beni che possiedi in Italia.

    saluti
    toto.s
     
  9. brio

    brio Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    grazie...un pò più chiara la situazione
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina