1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. neriute

    neriute Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ho acquisito la proprietà di un immobile con annesse pertinenze e orto/giardino dopo la morte di mia madre.
    Sono padre di due figli entrambi maggiorenni e non sposati ed ho deciso di frazionare la proprietà in due enti indipendenti e di donare una delle due parti ad un figlio.
    Lo posso fare in libertà oppure ho la necessità del consenso del figlio escluso dalla donazione ( non sarebbe comunque un problema visto che esiste un accordo a seguito di una riunione di famiglia ).
     
  2. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Finché sei tu in vita puoi fare ciò che vuoi. I problemi sorgeranno al momento della successione e della divisione dell'eredità, se uno dei due figli ( o anche entrambi) non sarà soddisfatto.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  3. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Accordo a seguito una riunione di famiglia.............verbale? Solo?
     
  4. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Lei puo' donare tranquillamente una porzione delle sue proprietà ad un solo figlio . Cio' non evita il possibile rischio di collazione dopo la sua morte (trattasi di riconferire nella massa ereditaria quanto donato, fare i ri-conteggi delle quote spettanti ed il conseguente conguaglio fra i vari eredi , moglie inclusa )
    Gli accordi fra eredi fatti prima della morte del donante non hanno alcun valore.“La nullità dei patti successori é comminata dall'art 458 cod civ, al fine di mantenere in capo al soggetto la libertà di disporre dei propri beni fino all'ultimo secondo della sua vita;

    Confidando nella rinuncia alla eredità da parte di sua moglie (rinuncia da fare non oggi ma post mortem ) nella convinzione che Lei voglia prevenire liti fra i due figli (dopo la sua morte) dovrebbe fare una donazione di identico valore al secondo figlio cosi che nessuno dei due abbia interesse all' impugnazione.
    Se Lei vuole dare più a uno e meno all'altro "puo' giocare" solo sulla quota "disponibile" ma in tal caso deve fare testamento
     
    A fiorello64, Gianco, massimo binotto e ad altre 3 persone piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina