1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
?

Voi donereste l' appartamento a vostro figlio minore ?

Sondaggio terminato il 24 Ottobre 2015.
  1. Si lo farei , lasciandomi l' usufrutto

    33,3%
  2. No non lo farei

    33,3%
  3. Si lo farei, senza alcuna preclusione

    33,3%
  1. alessiomucci

    alessiomucci Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buonasera,
    avrei in mente di donare a mia figlia che ora ha 6 anni, che ritengo necessario l' intervento del Giudice Tutelare, un appartamento di cui sono unico proprietario.
    Qualcuno ha già effettuato questa procedura e sa dirmi se molto difficoltosa ?
    Considerando la rendita di 1250, qualcuno potrebbe indicarmi in linea di massima i costi ?
    Grazie
    alessio
     
  2. Avvocato Luigi Polidoro

    Avvocato Luigi Polidoro Membro Attivo

    Professionista
    Buonasera,
    l'accettazione della donazione da parte di minore, come lei giustamente scrive, è subordinato alla autorizzazione del giudice tutelare.
    Si tratta di un procedimento di volontaria giurisdizione, assoggettato al pagamento di una marca da euro 27,00 oltre alle competenze del professionista che la seguirà (avvocato o notaio).
    Affinché il giudice dìa il proprio consenso, è opportuno allegare al ricorso ogni documento atto a dimostrare la convenienza dell'acquisto per il minore (ad es. visura ipotecaria probante l'assenza di vincoli, dichiarazione dell'amministratore attestante l'assenza di spese condominiali insolute nell'anno in corso ed in quello precedente l'acquisto).
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  3. alessiomucci

    alessiomucci Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Avvocato Polidoro grazie della sua risposta.
    L' appartamento che vorrei donare, è esente da vincoli o ipoteche bancarie.
    L' unica cosa che è presente al momento, una trascrizione di diritto abitativo a favore di altri due miei figli di 25 e 22 anni - entrambi laureati - con cui non ho rapporti.
    Pensa che questo possa essere d' ostacolo, o in caso donare anche solo la nuda proprietà ?
    Grazie anticipatamente
     
  4. Avvocato Luigi Polidoro

    Avvocato Luigi Polidoro Membro Attivo

    Professionista
    L'esistenza di un diritto di abitazione in favore di soggetti terzi può rappresentare un ostacolo: il minore acquisirebbe una proprietà (nuda od esclusiva) senza poter trarre beneficio economico dalla sua acquisizione.
    Quale idea si era fatto circa la utilizzazione del bene dopo la donazione?
    Oppure, per essere più diretti, quale obiettivo voleva perseguire con questa donazione?
     
  5. alessiomucci

    alessiomucci Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Trattandosi della casa che i miei genitori hanno donato a me, è mia intenzione donarla alla figlia più piccola, ora 6 anni, nata da una seconda relazione. Il beneficio, fino a quando gli altri figli non saranno completamente autonomi o lasceranno la casa, non c'è. Peraltro mia figlia abita con me e la mia compagna nell' appartamento acquistato dopo il divorzio e di mia esclusiva proprietà, ma che non ho potuto intestare alla minore, poiché gravato da un' ipoteca. E' mio desiderio destinare comunque una residenza alla piccola. Grazie
     
  6. alessiomucci

    alessiomucci Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    In alternativa, ora che sono già trascorsi quasi 5 anni dall' acquisto della casa dove abito e acceso un mutuo, pensa sia possibile fare la donazione alla figlia minore o altra soluzione che le possa, nel futuro, garantire un' abitazione ?
    Grazie e mi scuso delle molteplice questioni.
     
  7. Avvocato Luigi Polidoro

    Avvocato Luigi Polidoro Membro Attivo

    Professionista
    Comprendo il suo desiderio.
    Credo, però, che nel suo caso i tempi non siano ancora maturi.
    La donazione della casa "ex coniugale" è foriera di difficoltà per la minore (non potrà farne alcun uso nei prossimi anni e, anche quando potrà esercitare le facoltà di proprietaria, dovrà instaurare un contenzioso con i figli nati dal suo precedente matrimonio).
    La decisione di donare un immobile al figlio, cui i genitori pervengono per conferire alla prole una sicurezza economica o per anticipare la sistemazione dei propri beni per quando non ci saranno più, spesso non rappresenta il miglior aiuto per un figlio.
    A causa delle disposizioni in materia successoria, infatti, gli immobili donati sono difficilmente commerciabili: gli acquirenti spesso li evitano e le banche non accettano quasi mai tali immobili a garanzia di un finanziamento.
     
  8. Avvocato Luigi Polidoro

    Avvocato Luigi Polidoro Membro Attivo

    Professionista
    Ritengo che anche la donazione della casa ove attualmente vivete non raggiunga lo scopo perseguito: si tratterebbe comunque di una proprietà non utilizzabile.
    L'investimento immobiliare a favore di un figlio in genere ha le seguenti caratteristiche: taglio piccolo, facilmente concedibile in locazione.
    Il minore percepisce i canoni e potrà utilizzare il bene, trasferendovisi, nei primi anni della propria indipendenza economica.
    Anche in questo caso, però, rimane il problema della difficile commerciabilità del bene.
     
    A Ollj piace questo elemento.
  9. alessiomucci

    alessiomucci Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Avvocato grazie delle risposte.
    Ma il solo donare un' abitazione, deve obbligatoriamente trarne un beneficio economico ?
    Ritiene quindi che il Giudice tutelare non mi accetterebbe il trasferimento di proprietà ?
    Grazie
     
  10. Avvocato Luigi Polidoro

    Avvocato Luigi Polidoro Membro Attivo

    Professionista
    Credo che il giudice potrebbe rifiutare l'autorizzazione, perché la titolarietà del bene comporta (o comporterà) oneri senza alcun effettivo beneficio.
     
    A Ollj piace questo elemento.
  11. Avvocato Luigi Polidoro

    Avvocato Luigi Polidoro Membro Attivo

    Professionista
    Ci tenga informati, ad ogni modo.
     
  12. alessiomucci

    alessiomucci Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Avvocato Polidoro intanto la ringrazio della sua cortesia e professionalità.
    Provo a contattare il Notaio dove ho effettuato il rogito dell' ultima abitazione e porre la richiesta sia in termini di fattibilità che economici.
    Sarà mia premura condividere l' informazione con tutti.
    Cordialità
    Alessio Mucci
     
    A Avvocato Luigi Polidoro piace questo elemento.
  13. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Concordo pienamente, considerata anche la possibile e futura revoca della donazione ove il patrimonio del de cuius non si rivelasse adeguato alla "legittima" di tutti i figli.
     
    A Avvocato Luigi Polidoro piace questo elemento.
  14. teicili

    teicili Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Scusate l'intromissione, ma ai fini delle tasse ( IRPEF e locali) in caso di donazione ai figli chi ne risponde? anche nell'ipotesi che i figli non hanno redditi.
    Grazie
     
  15. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Irrilevante che il figlio non abbia redditi e sia minore; rimmarrà sempre soggetto d'imposta e come tale obbligato. Ci saranno quindi serie conseguenze!
    Tuttavia l'art. 76, comma 1, del DPR n. 602 del 1973, modificato dall’art. 52, comma 1, lettera g) del D.L. 69/2013, “Decreto del fare”, dispone l'interruzione dell'esecuzione immobiliare sulla “prima casa”, alle seguenti condizioni:
    - il procedimento fosse intrapreso da Equitalia (solo da Equitalia)
    - unica proprietà del debitore, non classificata nelle categorie catastali A/8 e A/9
    - adibita ad uso abitativo
    - il debitore vi deve risiedervi anagraficamente.
    - il debito non sia superiore a 20.000 €

    Ben comprenderà quindi come l'immobile intestato a suo figlio non sia esente da rischi.
     
  16. teicili

    teicili Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Molte grazie.
     
  17. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    I genitori devono includere nella propria dichiarazione i redditi dei figli minori sui quali hanno l’usufrutto legale.
    In generale, i genitori (che esercitano la responsabilità genitoriale) hanno in comune l’usufrutto dei beni del figlio minore.
    Il bene che però sia stato donato al figlio con la condizione che i genitori o uno di essi non ne abbiano l’usufrutto, non è soggetto a usufrutto legale e pertanto il relativo reddito deve essere dichiarato a nome del figlio da uno dei genitori (o dall'unico genitore nel caso che questi sia il solo titolare della responsabilità genitoriale).
     
    Ultima modifica: 15 Ottobre 2015
    A Marinarita piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina