1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. mandarino

    mandarino Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Buongiorno.Mi chiedo:vi è un limite per donare?
    Ossia Tizio sposato con figli viole donare a una persona estranea alla famiglia una somma di denaro.vi è un limite?ossia in qualche modo lede la legittima?
     
  2. Franci63

    Franci63 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Per sapere se una donazione verso estranei lederà la legittima dei futuri eredi è necessario calcolare quanto incide la donazione rispetto alla somma dei beni del donante ,e bisogna sapere che tipo di legittimari ha (figli,coniuge,ascendenti).
    È anche necessario considerare che una risposta precisa è impossibile prima della morte del donante,nel senso che le sue fortune potrebbero variare (in più o in meno) ,gli eredi potrebbero variare (separazioni,nascite,adozioni,morti) e il valore delle donazioni va valutato solo nel momento in cui si apre la successione.

    Per riassumere, Si può donare quanto si vuole, se si lede la legittima gli eredi contesteranno la donazione , cosa possibile solo dopo la dipartita del donante.
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  3. mandarino

    mandarino Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Grazie.Hai forse letto il mio post sull'affidamento figli naturali?Cosa ne pensi?Grazie mille
     
  4. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Il principio da rispettare è che la donazione può disporre della quota disponibile oltre alla quota di riserva che deve rispettare le quote dei legittimari. Ovviamente la regolarità delle operazioni si potrà verificare al momento dell'apertura della successione e solamente gli aventi diritto potranno ricorrere per riduzione qualora riscontrassero che gli atti di donazione o finta vendita intaccassero le quote di loro diritto.
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  5. mandarino

    mandarino Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Quindi per riassumere,se ho compreso bene.Tizio in vita non può sostenere di non poter più donare in quanto vi è lesione della legittima.Può donare quanto vuole.poi se si lede la legittima si saprà solo al momento apertura successione.Domanda:magari mi sfugge qualcosa:vi è qualche altro modo che non sia la donazione per il quale uno può dare i suoi beni comunque parte dei suoi beni a un estraneo senza che entri in gioco la legittima?credo proprio di no...però magari sfugge sempre qualcosa...
     
  6. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Uno può disporre della quota disponibile come preferisce. Al momento del decesso deve garantire la la quota di riserva per i legittimari. Quindi deve essere lungimirante e organizzarisi le quote fintanto è in grado di connettere.
     
  7. mandarino

    mandarino Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Ma scusa Gianco...come diceva anche Francy in vita posso sapere se poniamo ho fatto una donazione ne voglio fare un'altra ledo la legittima?Questo non capisco.
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La lesione dei diritti dei legittimari si verificherebbe solamente all'atto dell'apertura della successione. Quindi, prima di tale evento, non è possibile stabilire con certezza se vi sarà tale lesione.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina