1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Bertoli Giuseppe

    Bertoli Giuseppe Nuovo Iscritto

    Vorrei approfondire una precedente discussione: Mio padre era esclusivo proprietario di un appartamento acquistato nel 1963 e donato a mia sorella nel 1991. Mio padre è morto nel 1997 ed io in quell'epoca non ero a conoscenza della donazione. Formalmente non ho mai avuto notizia della donazione. Chi avrebbe dovuto portarmi a conoscenza della donazione? Formalmente c'è un atto (anche di un ufficio pubblico) che doveva essermi notificato?
    A tutt'oggi la visura catastale riporta che l'appartamento (donato) è ancora di proprietà di mio padre. Presumo che i registri informatici - per qualche motivo - non siano stati aggiornati in quanto la donazione (di cui di recente ho avuto una copia ) sembrerebbe registrata in data 1/10/1991 .
    Inoltre la dichiarazione di successione del 1997 ( a seguito della morte di mio padre ) non riporta nulla della donazione.
    Come posso tutelare la mia legittima che ritengo lesa ?
    La legge 80/2005 ha introdotto l'opposizione stragiudiziale alla donazione : è un procedimento che potrebbe ancora tutelare la mia legittima ( lesa) ?
    Può ritenersi alternativa all'azione di riduzione ?
    Nel ringraziarVi per la gentile collaborazione si porgono distinti saluti.
    Giuseppe Bertoli
     
  2. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    La donazione è obligatorialmente da eseguirsi tramite un Notaio che la trascrive. Per cui è di presunta conoscenza di tutti perchè trascritta nel pubblico registro (conservatoria registri immobiliari)
    Il catasto ha solo funzione fiscale-inventariale e non legittima i trasferimenti
     
  3. Bertoli Giuseppe

    Bertoli Giuseppe Nuovo Iscritto

    Gent.mo Dr. Ennio Alessandro Rossi
    innanzi tutto grazie per la risposta. Devo purtroppo esprimere alcune perplessità: da quello che ho capito dalla sua risposta , la presunzione di conoscenza ha come fondamento la trascrizione della donazione. Ma con la trascrizione , il notaio o l'ufficio pubblico competente doveva notificare qualche atto agli altri eredi ?
    Come ho scritto , dalla visura catastale attualmente l'appartamento risulta ancora di proprietà di mio padre; questo vuol dire che per il sottoscritto la casa era sempre stata di proprietà di mio padre . Nella visura catastale non risulta nulla in merito ad una trascrizione di una donazione in favore di mia sorella : quindi, la presunzione di conoscenza su cosa può basarsi?
    Grazie
    Giuseppe Bertoli

    Aggiunto dopo 2 minuti :

    Gent.mo Dr. Ennio Alessandro Rossi
    innanzi tutto grazie per la risposta. Devo purtroppo esprimere alcune perplessità: da quello che ho capito dalla sua risposta , la presunzione di conoscenza ha come fondamento la trascrizione della donazione. Ma con la trascrizione , il notaio o l'ufficio pubblico competente doveva notificare qualche atto agli altri eredi ?
    Come ho scritto , dalla visura catastale attualmente l'appartamento risulta ancora di proprietà di mio padre; questo vuol dire che per il sottoscritto la casa era sempre stata di proprietà di mio padre . Nella visura catastale non risulta nulla in merito ad una trascrizione di una donazione in favore di mia sorella : quindi, la presunzione di conoscenza su cosa può basarsi?
    Grazie
    Giuseppe Bertoli
     
  4. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Il Notaio non doveva comunicare alcunchè a nessuno. I terzi sono "informati" tramite l'istituto della "trascrizione" che è effettuata nei registri immobiliari tenuti dalla Conservatoria dei RRII che è cosa diversa dal "catasto" dal quale si ottiene la "visura catastale" documento che può non essere aggiornato. Solo dal 1 luglio 2010 gli atti della "Conservatoria" saranno allineati obbligatoriamente a quelli del "Catasto" ; per quelli non allineati c'è tempo di regolarizzarli entro fine anno
     
    A piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina