• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

arcy

Membro Attivo
In questi giorni, è maturata da parte dei miei genitorila consapevolezza di alleggerire la pressione fiscale sul proprio patrimonio distribuendo mediante donazione ai figli gli immobili e i terreni di proprietà.
Da un primo controllo su alcuni immobili ci sono alcune piccole difformità (cavedio non riportato e sagoma del balcone differente dallo stato di fatto).
Fermo restando che dovrà essere sanato per evitare beche per il futuro, chiedo se ai fini della donazione possa costituire un vizio di forma e quindi un impedimento a procedere.
Saluti
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Fermo restando che dovrà essere sanato per evitare beche per il futuro
Premesso che se vale il detto "a caval donato non si guarda in bocca" )allora il ricevente non ha nessun motivo di contestare...nei fatti nulla impedisce un trasferimento di un immobile abusivo o con abuso purché il fatti sia orecisato ed il compratore)ricevente ne assume le conseguenze)...le "beghe" future trovano terreno fertile da una preventiva divisione fatta con donazione.
Alla dipartita chiunque potrà contestare quanto fatto.

Di certo non l'incipt migliore il farlo per risparmiare tasse.
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
chiedo se ai fini della donazione possa costituire un vizio di forma e quindi un impedimento a procedere.
No, ma il donatario deve sapere che , se vorrà vendere, dovrà sistemare la situazione a sua cura e spese.

Però la donazione potrebbe non essere consigliabile comunque, per i noti problemi di difficoltà a rivendere immobili di provenienza donativi, e per le problematiche successorie, se gli immobili donati dovessero avere valori diversi, e non ci fosse altro da "spartirsi" alla morte dei genitori.
Sono situazioni che vanno valutate con parecchia attenzione, senza considerare solo il risparmio fiscale nel breve periodo.
 

arcy

Membro Attivo
No, ma il donatario deve sapere che , se vorrà vendere, dovrà sistemare la situazione a sua cura e spese.

Però la donazione potrebbe non essere consigliabile comunque, per i noti problemi di difficoltà a rivendere immobili di provenienza donativi, e per le problematiche successorie, se gli immobili donati dovessero avere valori diversi, e non ci fosse altro da "spartirsi" alla morte dei genitori.
Sono situazioni che vanno valutate con parecchia attenzione, senza considerare solo il risparmio fiscale nel breve periodo.
Ok grazie,
concordo, era il senso del mio quesito.
Purtroppo, qualcuno nel forum forte della sua autorevole saggezza e unitamente alla sua incondizionata e sterile polemica, esprime osservazioni del tutto fuori luogo.
Probabilmente soffre di voglia di protagonismo...
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Ok grazie,
concordo, era il senso del mio quesito.
Purtroppo, qualcuno nel forum forte della sua autorevole saggezza e unitamente alla sua incondizionata e sterile polemica, esprime osservazioni del tutto fuori luogo.
Probabilmente soffre di voglia di protagonismo...
Visto che abbiamo risposto in 2 e le risposte coincidono... è evidente che il tuo sarcasmo è sintomo che ben ti rappresenta.
 

giogiolu

Membro Attivo
Proprietario Casa
Per quello che può servire.
Ho assistito come testime ad un atto di donazione di appartamento da madre a figlia.
Il Notaio ha preteso:
-planimetria dell' appartamento alla data del progetto/costruzione
-che il donanante sottoscrivesse che questo al momento della donazione non avesse subito variazioni/interventi di modifica non senza le dovute autorizzazioni.
Questo senza che fosse richiesta e allagata planimetria al momento della donazione,
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Il Notaio ha preteso:
-planimetria dell' appartamento
alla data del progetto/costruzione
-che il donanante sottoscrivesse che questo al momento della donazione non avesse subito variazioni/interventi di modifica non senza le dovute autorizzazioni.
Questo senza che fosse richiesta e allagata planimetria al momento della donazione,
La fine dei lavori che comporta una variazione planimetrica dell'unità immobiliare comporta anche la sua denuncia in catasto entro un mese. La copia della planimetria catastale va allegata all'atto.
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Beh! se mi credete ok altrimenti prendetela come storiella.
Muoiono i genitori, prima del decesso un figlio su quattro, convince l'ultimo genitore vivente a donargli 1/2 proprietà, alla sottoscrizione della donazione e del testamento il notaio di famiglia non chiede nessuna planimetria ne la presenza di un medico visto le condizioni del genitore che era anche sotto trasfusione di plasma, oltre a questo dopo una causa per lesione di legittima accertata dal CTU e anche dalla controparte, anche se in misura differente, ma comunque ci stava, il giudice non fa niente lascia le cose cosi come sono senza cambiare niente, oltre a questo alla vendita delle proprietà si sono riscontrati degli abusi lasciati cosi e la banca ha concesso due non uno due mutui ai compratori. Ora mi domando le leggi a cosa servono agli sfigati ma chi è nato con la camicia a cosa servono? pertanto Arcy fatti fare una benedizione speciale diventa un nato con la camicia e non pensarci tanto non serve a niente preoccuparsi, io a furia di preoccuparmi stavo finendo al cimitero fino a quando un medico mi diete le pillole giuste quelle di STRAFOTTENZA scusate la parola e da allora vivo MOLTO bene, mi prendo quello che la vita mi da.
 

arcy

Membro Attivo
Premesso che se vale il detto "a caval donato non si guarda in bocca" )allora il ricevente non ha nessun motivo di contestare...
non era mio intento contestare, ma fugare il dubbio se le difformità potessero in qualche modo rappresentare motivi ostativi a procedere e pertanto, era obbligatorio e preventivamente sanare eventuali difformità.
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
Il Notaio ha preteso:
-planimetria dell' appartamento alla data del progetto/costruzione
-che il donanante sottoscrivesse che questo al momento della donazione non avesse subito variazioni/interventi di modifica non senza le dovute autorizzazioni.
Il notaio ha fatto quanto prescrive la legge; vanno anche indicati gli estremi della licenza edilizia o permesso di costruire.
Ma dato che non controlla la veridicità delle affermazioni del donante ( o del venditore), se questo dichiara il falso l'atto viene fatto comunque.
fugare il dubbio se le difformità potessero in qualche modo rappresentare motivi ostativi a procedere e pertanto, era obbligatorio e preventivamente sanare eventuali difformità.
Non rappresentano motivi ostativi, ma sanare le difformità potrebbe comunque essere la scelta preferibile .
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
non era mio intento contestare,
Il proverbio era una citazione e non certo una accusa.
Anche in una normale compravendita (quindi fra sconosciuti che non hanno parentela) nulla impedisce il rogito di un immobile con abuso.
Se il compratore è a conoscenza della difformità e la cosa viene "fissata" nel rogito nessun notaio deve sollevare questioni.

Chi compra magari lo fa perché intende sanare/regolarizzare oppure vuole abbattere l'immobile per realizzare qualcosa di ben diverso.

Il problema potrebbe sorgere (nel primo caso) solo se vi fosse necessità di ottenere un finanziamento.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho due entrate nella mia proprietà. Il numero civico va messo solo all'entrata pedonale o anche al carrabile? Sono separati da molto muro di recinzione e spesso postini e corrieri citofono al carrabile quando la cassetta della posta è al pedonale. Cosa posso fare? Grazie
Alto