1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. fiorio

    fiorio Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Mi è stato proposto questo quesito:
    Tizia figlia unica senza figli per vparte di padre a cui il padre ha fatto donazione di immobili
    non unica per parte di madre ( due fratelli)
    madre deceduta
    nel caso premorisse Tizia, a chi vanno gli immobili di cui è donataria?
    nel caso morisse padre, la donazione si nullifica e Tizia diventa erede piena, o grava sugli immobili ancora la qualità di donazione, con conseguenti difficoltà perenni di vendita?
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Al padre e ai suoi fratelli in concorso.
    Al padre il 50%
    Ai due fratelli il 25%
    Se muore il padre, il bene rimane donato; ma non essendovi altri legittimari non ci saranno problemi di sorta (nessuno potrà avanzare una elsione di legittima).
     
  3. fiorio

    fiorio Membro Junior

    Proprietario di Casa
    e se Tizia facesse testamento destinando tutto al padre i fratellastri potrebbero poi invocare una lesione di legittima?
     
  4. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    No. I fratelli non sono legittimari
     
    A quiproquo piace questo elemento.
  5. fiorio

    fiorio Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Infatti quello sapevo. Ma mi ha spiazzato la risposta che 50% al padre 50% ai fratelli, così in automatico ha fatto pensare che fossero legittimari anche loro. Ma se non sono legittimari, come mai non va tutto al padre? Mi scuso per cercare il pelo nell'uovo, ma molte cose mi sfuggono e vorrei dare a chi mi h chiesto risposte certe. Grazie
     
  6. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Perché si tratta di successione legittima; la stessa prevede, in assenza di coniuge e di figli, il concorso di ascendente con i fratelli.
    La quota di legittima è altro, ossia quello che spetta ai legittimari in presenza di donazione, successione testamentaria e altre ipotesi di successione legittima potenzialmente lesiva dei legittimari.
    Il caso da lei proposto rientra nell'art.571 Cc

    1. Se coi genitori o con uno soltanto di essi concorrono fratelli e sorelle germani del defunto, tutti sono ammessi alla successione del medesimo per capi, purché in nessun caso la quota, in cui succedono i genitori o uno di essi, sia minore della metà.
    2. Se vi sono fratelli e sorelle unilaterali, ciascuno di essi consegue la metà della quota che consegue ciascuno dei germani o dei genitori, salva in ogni caso la quota della metà in favore di questi ultimi.
    3. Se entrambi i genitori non possono o non vogliono venire alla successione e vi sono ulteriori ascendenti, a questi ultimi si devolve, nel modo determinato dall' articolo 569, la quota che sarebbe spettata a uno dei genitori in mancanza dell' altro.
     
  7. fiorio

    fiorio Membro Junior

    Proprietario di Casa
    se per ipotesi tizia avesse un solo fratello?
     
  8. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    50 - 50
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina