1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ricercato18

    ricercato18 Nuovo Iscritto

    Nel 2004 feci da garante a mio fratello per un mutuo, tramite una fidejussione. A garanzia di questa fidejussione, portai solo una busta paga dell'azienda presso cui lavoravo. Dal momento che mio fratello è in sofferenza da un paio di anni con il pagamento delle rate..e la banca ha iniziato a pretendere il rientro, visto e considerato che nel 2009 sono divenuto proprietario di un immobile, vorrei chiedere quanto segue.

    1) Potrei donare l'immobile a persona di fiducia? e sottrarlo quindi ai miei beni patrimoniali..rendendolo inattaccabile da una eventuale pretesa successiva della banca?

    2) In caso si potesse fare, la banca potrebbe eseguire una azione revocatoria di donazione (in quanto avrei agito a scopo di sottrarre il bene dalla garanzia)...anche se, l'acquisto dell'immobile è successivo alla sottoscrizione della fidejussione e cmq allo stato attuale ancora non ci sono delle azioni esecutive nei miei confronti!?

    3) Il fatto che l'acquisto dell'immobile sia successivo alla stipula della fidejussione, non determinerebbe la sottrazione dell'immobile dai beni aggredibili del mio patrimonio?

    4) In termini prettamente tecnici-bancari!...prima di aggredire il bene del garante, la banca non dovrebbe rifarsi solo sul bene ipotecato per la concessione del mutuo..e poi successivamente laddove non venisse soddisfatto il credito, agirebbe nei confronti del garante?

    ..Ringrazio in anticipo, per le eventuali risposte!.
     
  2. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Caro amico.
    molto in sinresi rispondo ai tuoi quesiti :
    Punto 1) Manovra pericolosa sia per il donante che per il donatario.Possibilità di azione revocatoria dell'atto.
    Punto 2) SI
    Punto 3) la garanzia da te prestata si estende a tutto ciò che attualmente è di tua proprietà : lavoro +immobili
    Punto 4) la regola generale sarebbe quella da te prospettata. Il problema per te nasce se la somma ricavata dalla vendita del bene del fratello non è sufficiente a coprire il credito vantato dalla Banca.
    Attenzione. se la questione del fratello non dovesse venire definitivamente chiusa nel tempo la tua garanzia (FD) si estenderà fino anche agli eventuali tuoi eredi.
    Ciao
     
    A ricercato18 piace questo elemento.
  3. ricercato18

    ricercato18 Nuovo Iscritto

    l'immobile ipotecato di mio fratello coprirebbe agevolmente il mutuo della banca...parliamo di circa 50.000!...a questo punto la banca dovrebbe prima agire sul bene ipotecato e successivamente (in alternativa)...sul mio patrimonio!.
     
  4. Lory82

    Lory82 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Mia sorella era nella tua stessa situazione x colpa mia aimè... tramite un avvocato è riuscita a concordare con il pagamento di una somma (nemmeno troppo alta) l'estinzione della garanzia fidejussoria in modo che anche dopo la vendita all'asta dell'immobile non avessero più nulla da pretendere.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina