1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. angelogen

    angelogen Membro Attivo

    Salve a tutti, vorrei chiedere un parere circa il trasferimento di proprietà di 2 immobili da genitore ai figli.
    Gli appartamenti appartengono a mia madre separata legalmente con mio padre e vorrebbe donarli ai figli A e B. Il terzo figlio (C) non entrerebbe in questa cosa perché a suo tempo già ha comprato un immobile con i soldi della madre e quindi è "sistemato".
    Vi chiedo quale potrebbe essere la soluzione più economica per trasferire la proprietà ad A e B?
    Escludendo la compravendita fittizia poiché sia la madre che i Figli non hanno disponibilità di denaro (neanche figurativo per fare dei giroconti) a quanto mi pare di aver capito esistono 3 strade:
    1- Donazione con tutte le problematiche comporta tipo rivalsa ipotetica del terzo figlio C, invendibilità, difficoltà di accendere un eventuale mutuo in futuro e chi più ne ha più ne metta...
    2- Donazione o vendita (in questo caso però non ci sono i soldi) della nuda proprietà dei 2 immobili mantenendo l'usufrutto al genitore.
    3- Rimandare il tutto, ovvero concedere gli immobili in comodato d'uso gratuito ai figli (cosi hanno detto in comune) registrando questa sorta di contratto a 168 euro + 14 euro di marca da bollo. Ma questa è una soluzione che non vorremmo praticare.
    Quanto costano in termini di notaio e balzelli vari le ipotesi 1 e 2 considerando che più o meno il valore di ognuno dei 2 immobili è di circa 100.000 euro?
    Ho letto diverse discussioni anche su questo forum ma non sono riuscito a venirne a capo (anche se molto utile è stata quella di Rosina "donazione immobile al figlio"). Aggiungo che il figlio B già vive nell'immobile e per lui sarebbe prima casa a tutti gli effetti mentre l'immobile destinato ad A è locato e ovviamente pagherebbe lui tutte le tasse del caso (IMU, cedolare secca....).
    Spero possiate aiutarmi a risolvere questa faccenda.
    Angelo
     
    A carlo111 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina