1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. jollygirl

    jollygirl Nuovo Iscritto

    Salve, il mio compagno, i cui genitori sono titolari di proprietà immobiliari di notevole valore, sono stati coinvolti in un fallimento. Per non perdere tutti i loro beni, hanno fatto donazioni, anche piuttosto consistenti agli altri tre fratelli e perfino ai nipoti, estromettendo completamente il mio compagno.Ci siamo informati da un avvocato e ci ha detto che fintanto i genitori sono in vita, non è possibile reclamare niente! Mi potete dire se è giusto? Grazie tante
     
  2. anna leuzzi

    anna leuzzi Nuovo Iscritto

    salve, secondo quello che so il patrimonio ereditario può essere distinto in due parti:

    la quota disponibile, della quale il testatore è libero di disporre e la quota di legittima della quale il testatore non può disporre a favore di estranei perché spettante per legge ai legittimari ( figli - parenti in assenza dei figli ) - la quota di legittima spetta a TUTTI i figli anche se per qualcuno può essere riservata una percentuale diversa. Puo, però avvenire in tempi diversi, sino a che i genitori sono in vita. la quota di legittima non spetta solo al figlio dichiarato "indegno" o qualcosa del genere, per atti di violenza o altro comportamento grave, cordiali saluti.
     
    A jollygirl piace questo elemento.
  3. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    In vita, una persona che è nelle piene facoltà mentali, può decidere di donare ciò che vuole a chi vuole.
    Il problema potrebbe sussidtere alla morte del donante, se avverrà entro venti anni dalla donazione.
    In questo caso, una volta aperta la successione, gli eredi che ritengono lesa la loro quota di legittima, possono provare a chiedere di far rientrare quei beni già donati agli altri coeredi nella massa ereditaria.
     
    A jollygirl piace questo elemento.
  4. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    se i creditori non sono dei totali inetti faranno in modo di annullare le donazioni effettuate in evidente malafede in loro danno, cioè per sottrargli bene su cui rivalersi, per cui alla fine potreste anche aver evitato qualche problema in caso contrario, se cioè tutto restasse com'è alla morte dei suoceri il figlio che ha visto leso il proprio diritto alla legittima potrà agire verso i fratelli per ricostituirla. sarebbe tuttavia da capire cosa ha spinto i genitori ad agire così.. per quanto riguarda l'indegnità a succedere... in teoria esiste.. in pratica Caretta, dopo aver sterminato genitori e fratello, ha ereditato tutto... fate un pò voi..
     
  5. jollygirl

    jollygirl Nuovo Iscritto

    Grazie tante Arianna. Ogni piccolo aiuto è per noi prezioso. Non si tratta di un figlio indegno. Il suo torto è quello di avere divorziato dalla prima moglie. Forse il Medio Evo è più vicino di quello che sembra. Un caro saluto:daccordo:
     
  6. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    i tuoi suoceri sono certamente fermi al Medioevo ma, sebbene potreset fargli presente che, alla loro morte chiederete la leggttima danneggiando tutti i loro beniamini, forse vi conviene tacere. se ben consigliati potrebbero vendere e allora sarebbe tutto più difficile... le banche non concedono mutui per l'acquisto di beni provenienti da donazioni proprio perchè esistono persone nella vostra situazione. comunque ripeto, se io fossi un loro creditore non starei certo a guardare...
     
  7. jollygirl

    jollygirl Nuovo Iscritto

    Grazie ancora Arianna. I tuoi consigli sono davvero interessanti. Personalmente, ho perso le speranze che riconoscano qualcosa al mio compagno però, ad essere sincera, sono dispiaciuta perchè mio figlio, di soli tre anni, non potrà beneficiare di alcuna eredità e sai bene che con i tempi che corrono.... Cmq hanno fatto atti notarili per circa 15 mila euro all'insaputa del mio compagno, chiamando tutti gli altri figli escluso lui. Noi ne siamo venuti a conoscenza solo per caso. Il mio compagno non riesce ad affrontare la situazione e rimanda..... Forse per certe cose, noi donne, abbiamo un concetto diverso. Ancora grazie!
     
  8. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    è vero. noi donne donne siamo diverse. o semplicemente più abituate a combattere per vederci riconosciuto quello che ci spetta di diritto... coraggio se i creditori non si prenderanno tutto potrai far valere le ragioni di tuo figlio in futuro.
     
  9. jollygirl

    jollygirl Nuovo Iscritto

    E' vero. Anche se spero di non averne bisogno. Ciao Arianna e ancora grazie:D
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x jollygirl. sarà opportuno che la cosa rimanga tra le vostre mura domestiche, se i creditori vengono edotti di questo ope;):daccordo:razione potrebbe saltare tutto, e sarebbe più che giusto, perchè se sono creditori dovranno avere dato qualcosa che ore non possono più avere indietro. pensate se fosse al contrario come vi comportereste voi. ciao adimecasa:daccordo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina