1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Lana

    Lana Membro Junior

    Buon giorno,
    vi pongo un quesito a cui non riesco a dare soluzione. Mia nonna è deceduta da circa tre anni, mio padre e mio zio (unici eredi) hanno ereditato universalmente il patrimonio da lei lasciato. Hanno presentato denuncia di successione entro l'anno dalla morte, ma nell'atto non hanno indicato un terreno in quanto sul medesimo, all'epoca dei fatti, pendeva una causa civile per la definizione dei confini.
    Nel frattempo il terreno da edificabile è stato tramutato in agricolo a seguito del cambio del piano regolatore e mio padre e mio zio hanno presentato opposizione che tuttavia è rimasta "congelata" perché nel frattempo il piano è stato bloccato per presunte irregolarità. La situazione non si è risolta e attualmente, con il cambio della giunta, è in lavoro la redazione di un nuovo piano che dovrebbe sistemare gli errori dell'attuale. La domanda è quindi la seguente:
    Anche se il terreno è ancora agricolo, è abbastanza probabile che torni edificabile, da sempre io e mio cugino avevamo intenzione di costruirvi una casetta bifamiliare. Possono mio zio e mio padre presentare progetto per la casa, approfittando delle misure di salvaguardia in pendenza dell'approvazione del nuovo piano, e poi donarci le loro quote finché il terreno è ancora agricolo e anche se all'epoca per quel terreno non è stata fatta denuncia di successione? E ancora, qualora occorra comunque la denuncia è possibile fare contestualmente la donazione?

    Mi rendo conto che la questione è piuttosto intricata e non so se ho chiarito nel dettaglio tutti i punti...comunque qualsiasi suggerimento è ben accetto.
    Grazie.
     
  2. davidecarli

    davidecarli Nuovo Iscritto

    Innanzitutto suo padre e suo zio devono entrare in proprietà del terreno, presentando integrazione alla denuncia di successione riguardo il terreno in questione.-
    Per quanto riguarda il progetto delle case, sarebbe meglio aspettare che venga approvato il nuovo piano regolatore, anche perchè in regime di salvaguardia si applicano le norme più restrittive dei due piani e quindi le norme relative all'area agricola, che normalmente non hanno indici adeguati alla costruzione di edifici residenziali.-
     
  3. Gugli

    Gugli Membro Attivo

    secondo me fai confusione tra la proprietà e l'ottemperanza ai doveri fiscali
    quindi, fiscalmente devi fare una dichiarazione modificativi dove inserisci il terreno mancante agricolo o edificabile che sia al momento dell'apertura della successione poco importa perchè il terreno va in successione come era accatastato al NCT con relativa voltura e rispettive quote.
    poi i fratelli dovranno pure dividersi la massa ereditaria o no? quindi si procede all'atto di divisione dove ognuono può agire sulla sua parte di eredità dopo di che si può iniziare a vedere la situazione urbnistica che comunque vedrai che difficilmente un terreno agricolo divenuto edificabile lo possa divenite il futuro
    potete produrre osservazioni ed eventuali opposizioni al nuovo PRG ma ti assicuro che tenuto conto delle diverse sentenze del Tar per casi simili i proprietari non hnno ottenuto un bel nulla
    mi spiace dirti che dovevate presentare il progetto in corso di validità del piano a vs favore...
     
    A rita dedè piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina