1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. profitto

    profitto Membro Ordinario

    Secondo il notaio andrebbero trascritte pur esentasse poichè nella franchigia. Parliamo di valori mobiliari . la giustificazione : pena nullità da rapida sbirciatina al codice delle donazioni.

    Ho letto bene il testo delle successioni e donazioni . E dice infatti : Se con tradizione (ovvero consegna della cosa donata di valore non modico)... non serve alcun atto formale pur esentasse e poichè tra famigliari di primo grado mentre per i trasferimenti di valore non modico (relativamente alla condizione del donante) occorre la donazione diretta con atto , pur esentasse ma vincolato al pagamento di un importo in base al valore. stimo intorno all'1.3%. Vale a dire 100k = 1300 eur

    Ho inteso questo pena nullità come la piena facoltà degli altri eredi legittimi di revocare quella donazione e chiedere la restituzione della somma donata direttamente o indirettamente (es: cointestaz. conto ).

    Il caso che non vedrebbe altri eredi richiede comunque la trascrizione di queste donazioni mobiliari di valore non modico fatte per diritto successorio e patrimoniale, nonchè volontà del donante che per via dell'anzianità non sà che farsene di quei 4 spicci. (inteso che tra 20 anni varranno almeno 1/2 del valore corrente. Non sussistono altri beni mobiliari che farebbero sconfinare la franchigia.

    Serve proprio quest'atto o trascrizione ?
    e sopratutto , ora che ormai sono trascorsi anni qual'è la disciplina che regola sanzioni (se possibili) oppure la possibilità posticipata dell'atto stesso , come ribadisce il notaio.

    Nota : questi valori erano oggetto si successione del coniuge che è stato omessa, quindi l'altro coniuge anziano ha provveduto a rimborsare titoli alle scadenze successive ed estinguere conti in un momento successivo , donando o trasferendo questi agli aventi diritto.


    Sarebbe forse corretto provvedere alla dichiarazione di successione , malgrado tardiva, delle attività mobiliari al moemnto del decesso?

    In tal senso il testo delle successioni si esprime: Malgrado non vi fossero imposte da pagare poichè nella franchigia per parenti in linea retta , la sanzione è da 250 a 1000 Tetto massimo, eur circa. Quindi proprio per questo. La possibilità di sanzione si prescrive in 5 anni. Ovvero la data in cui tutti gli aventi diritto possono provvedere all'accettazione dell'eredità.


    Che mi dite?
     
  2. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    hai detto tutto tu. che vuoi fare?
     
  3. maria55

    maria55 Membro Attivo

    Professionista
    Ma, di cosa parli? È trigonometria ? Facci capire!
     
    A profitto piace questo elemento.
  4. profitto

    profitto Membro Ordinario

    :occhi_al_cielo: ah ah ah con un poco di ordine e stesso talento
     
  5. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    perchè? questi 3 oggetti volevo comprarli proprio su quel sito. come è possibile che appaiono qui? e, poi, quale il motivo?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina