1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Galati Santo

    Galati Santo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il 3 Ottobre il mio legale mi ha comunicato che l'ordinanza di sfratto è esecutiva e di cui ho la copia da presentare all'agenzia delle entrate per ecc ecc . Adesso che la pratica per la notifica dell'ordinanza di sfratto è passata all'Ufficiale Giudiziario, il quale, la notificherà all'inquilino ; Il mio legale mi ha detto che l'Ufficiale Giudiziario darà delle proroghe all'inquilino e quindi, entr0 5 o sei mesi al massimo se l'inquilino non lascia l'appartamento interverrà con la forza pubblica dovrà presenziare anche il mio avvocato? Vorrei sapere : Adesso il mio legale cosa dovrà fare; come seguirà l'iter dell'Ufficiale Giudiziario; può sollecitare l'Ufficiale Giudiziario ? Il compito del mio legale sulla Ordinanza di sfratto si esaurisce qui ? O quando verrò in possesso dell'appartamento. Inoltre, l' avvocato lo devo liquidare adesso o a fine mandato. Vi ringrazio per l'aiuto che mi date per conoscere al meglio le procedure di merito. Galati Santo
     
  2. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Se non lo sa lui che legale è?
     
  3. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il giudice che emette l'ordinanza convalidando lo sfratto fissa una data (generalmente dopo 30 giorni dalla data dell'ordinanza) entro la quale l'inquilino deve rilasciare l'unità immobiliare.
    Se il moroso non adempie spontaneamente, l'avvocato del proprietario gli fa notificare l'atto di precetto intimandogli il rilascio entro 10 giorni dalla notifica. Se non se ne va, l'avvocato procede ulteriormente presso l'ufficiale giudiziario caricando la monitoria di sgombero in cui è indicata la data del primo accesso. Normalmente al primo accesso l'ufficiale giudiziario non esegue lo sfratto ma comunica all'inquilino (lasciando un avviso scritto se in casa non c'è nessuno o comunque non gli aprono) data e ora del secondo accesso. A quel punto l'ufficiale giudiziario dovrebbe procedere con l'esecuzione, eventualmente chiamando i carabinieri se necessario. Deve essere presente il proprietario o il suo avvocato e un fabbro per aprire la serratura se in casa non c'è nessuno.
    La tempistica per l'esecuzione dello sfratto può essere lunga (anche 5 o 6 mesi dall'ordinanza del giudice) a discrezione dell'ufficiale giudiziario anche in base alla situazione familiare dello sfrattato (presenza di persone disabili, ecc). L'avvocato del proprietario può interessarsi presso l'ufficiale giudiziario per valutare l'evolversi degli eventi, quindi il suo compito prosegue fino a quando il proprietario rientra in possesso dell'immobile. A quel punto il legale deve essere pagato. Io verso sempre un acconto prima di fine mandato per coprire le spese vive (bolli e tributi vari) che l'avvocato sostiene per svolgere la pratica.
     
    A alberto bianchi e Ennio Alessandro Rossi piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina