• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

tonio54

Membro Ordinario
Proprietario Casa
salve, chiedo un vostro consiglio.
ho eseguito ristrutturazione 1 anno fa. l'altro giorno mia moglie, nel tappare il bide', si e' trovata in mano l'astina del salterello. il bide' e' con scarico a muro; quindi difficolta' ad aprirlo per ripararlo. l' impresa dice che e' un difetto causato dal tipo economico di miscelatore; quindi chiamare un idraulico per far sostituire a mie spese . io penso che sia una sua poca attenzione a fissarlodentro il gancio interno . a chi tocca la riparazione? non c'e' una garanzia di 2 anni ?ringrazio fin d'ora per i vostri consigli
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Vuoi intraprendere una causa in Tribunale per una simile questione?
Aprire il portafoglio per anticipare spese legali, avvicato e periti senza la sicurezza di ottenere ragione e rifusione?

Decidi tu.
 

Rompiballe

Membro Junior
Professionista
Un buon accordo è sempre il migliore, prova con chi ha fatto il lavoro, e dopo vedere la causa della rottura
 

tonio54

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Un buon accordo è sempre il migliore, prova con chi ha fatto il lavoro, e dopo vedere la causa della rottura
Penso sia la cosa giusta. Puo essersi sfilato per non averlo stretto bene o perche si sia rotto il gancio. Una volta aperto, si potrebbe dare una spruzzata di bloccafiletti x non riaprirlo dopo poco tempo?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Come faccio a leggere una risposta al quesito sottoposto
Alto