1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. masagu

    masagu Membro Attivo

    Cari tutti,
    so che è possibile locare un appartamento tramite delega all'agenzia delle entrate. Vi spiego però il mio caso:un mio parente mi ha chiesto di andare al suo posto a registrare un contratto di locazione. Mi darà i suoi documenti e io dovrò anche mettere i miei in qualità di delegato. Il dubbio che mi sorge però è che nella carta di identità del proprietario vi è scritto "impossibilitato a firmare" ma mi ha spiegato che quella impossibilità era temporanea e quindi firmerebbe senza problemi la delega per registrare il contratto. E' regolare così la prassi o potrei avere problemi al momento della registrazione in ufficio? Grazie a tutti...:occhi_al_cielo:
     
  2. boghes

    boghes Ospite

    La dichiarazione sostitutiva di certificazione o di atto di notorietà resa dal coniuge, o in sua assenza dai figli o, in mancanza di questi, da altro parente in linea retta o collaterale fino al terzo grado.
     
  3. masagu

    masagu Membro Attivo

  4. boghes

    boghes Ospite

    Che ti devi munire del documento indicatoti, firmato dai...ecc...
     
  5. masagu

    masagu Membro Attivo

    Ah ok quindi non importa che sulla carta di identità c'è scritto "impossibilitato a firmare" se nella delega e nel contratto di locazione c'è la sua firma io sono ok...è così?
     
  6. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    mi sembra che non hai capito.
    Perché il tizio manda te, un estraneo, e non la moglie o un parente in linea retta a fare la registrazione? Perché non è stato nominato l'amministratore di sostegno, previsto in questi casi?
    Se l' impossibilità a firmare era temporanea percHè, una volta terminato l'impedimento, non ha fatto togliere o annullare la dicitura dalla carta di identità?
     
  7. masagu

    masagu Membro Attivo

    L'impossibilità della firma è momentanea in quanto durante il rinnovo aveva il braccio rotto e non poteva firmare...:occhi_al_cielo:
     
  8. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    a maggior ragione deve farsi togliere la scritta. poi non era capace di fare la firma con la mano buona? Dopo due o tre prove io riesco a fare una firma accettabile scrivendo con la sinistra anche se non sono mancino. Anche l'impiegato dell'anagrafe secondo me ha sbagliato perchè il soggetto non era permanentemente inabile alla firma.
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La scritta non si toglie. Occorre un nuovo documento.
    Non ha sbagliato. In quel momento, l'impossibilità di firmare esisteva. Che fosse di carattere permanente o temporaneo era irrilevante.
    Precisazione: la CI non è rilasciata dagli impiegati dell'ufficio anagrafe. Ma dal sindaco o da un suo delegato. Nulla vieta al sindaco di attribuire le deleghe alla firma della CI e delle funzioni di Ufficiale di anagrafe alla medesima persona.
     
    Ultima modifica: 12 Luglio 2014
    A masagu piace questo elemento.
  10. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La possibilità di ricorrere a quanto sopra, prevista dal comma 2 dell'art. 4 del D.P.R. n. 445/2000 non c'entra nulla nella fattispecie in discussione. Dato che l'impedimento temporaneo è riferito al momento in cui si deve rendere la dichiarazione.
    Se vi fossero certificazioni, oppure stati, qualità personali o fatti che debbano essere sostituiti da dichiarazioni, queste dichiarazioni saranno ovviamente sottoscritte direttamente dall'interessato, non più impossibilitato a firmare.
     
    Ultima modifica: 12 Luglio 2014
  11. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Verissimo tanto è vero che non sposto neanche una virgola a quello che hai scritto.
    Tuttavia quando vai a fare o rinnovare la C.I. vai allo sportello; chi hai di fronte non è il sindaco ma un impiegato dell'ufficio anagrafe: chi ti firma la C.I. se non è il CApo Ufficio dell' Ufficio Anagrafe è uno dei delegati alla firma, che tu non vedi. Nei Municipi delle città metropolitane consegni il modulo presso uno sportello, vai alla cassa a pagare gli oneri e per ritirare la C.I. vai presso un'altro sportello. Tu vedi solo impiegati.
    Per questo ho scritto che la C.I. è rilasciata, materialmente, dagli impiegati.

    allora il buon senso mi dice che potevano prolungare la validità del vecchio documento per due o tre mesi fino a quando il soggetto sarebbe stato in grado di firmare. La C.I. dura 10 anni per questo motivo il buon senso, davanti ad un impedimento temporaneo, mi consigliava di prolungare il tempo di validità. All'interno del periodo di validità puoi rifare la C.I. solo se la perdi o diventa illeggibile: in tutti gli altri casi tipo cambi di residenza, di cognome, di stato civile devi pagare.
     
  12. masagu

    masagu Membro Attivo

    Grazie Nem...insomma in poche parole che voi sappiate posso registrare il contratto tramite delega con il documento del delegante che riporta quella dicitura o no? :occhi_al_cielo:[DOUBLEPOST=1405239970,1405239895][/DOUBLEPOST]
    La carta in questione era già stata prorogata :disappunto:
     
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    In qualsiasi ufficio lavori, chi rilascia la CI deve essere un delegato (dal sindaco) al rilascio della CI. Nel modello cartaceo, v'è la scritta prestampata "IL SINDACO" sopra allo spazio destinato a quella firma.
    Il periodo di validità della CI è stabilito dalla legge. La quale non prevede eccezioni dettate dal buon senso.
     
    A masagu piace questo elemento.
  14. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sì. Ma è consigliabile che il delegante eviti di usare quella CI. Ne ottenga una nuova, oppure alleghi la copia fotostatica di un suo documento di riconoscimento equipollente alla CI.
    Cioè copia di uno di questi documenti:
    - passaporto
    - patente di guida
    - patente nautica
    - libretto di pensione
    - patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici
    - porto d'armi
    - tessera di riconoscimento, purché munita di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciata da un'amministrazione dello Stato.
     
    A masagu piace questo elemento.
  15. masagu

    masagu Membro Attivo

    Grazie Nem come sempre le tue risposte sono le migliori..grazie a tutti ovviamente...;)
     
  16. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Per questo perdiamo le guerre, facciamo delle leggi che lasciano scontenti tutti ecc... ecc... .
     
  17. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E' vero, è come dici tu, infatti nella mia c'é scritto il Sindaco poi sotto un timbro con il nome ed il cognome del delegato, poi c'é una sigla che non ha nemmeno le iniziali del nome stampato.[DOUBLEPOST=1405253685,1405253599][/DOUBLEPOST]
    quindi la risposta è no.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina