1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. marefix

    marefix Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buonasera,nel 2013 ho stipulato un mutuo 20ennale co rata a tasso variabile.
    Nel frattempo mi è entrata una sostanziale quota di denaro nel c/c,sono stato convocato dalla banca dove mi sono stati consigliati vari investimenti più o meno rischiosi....
    Io sono convinto che non ci sia miglior investimento di quello nel diminuire il mutuo ma nel frattempo avere quei soldi sul conto mi fa vivere molto più tranquillo,visto poi la facilità che,al giorno d'oggi,ci fà restare senza lavoro.......cosa mi consigliate??
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non è possibile fornirti una risposta "valida"...specie sui pochi dati forniti...salvo sconsigliarti investimenti a rischio se temi la possibiiltà della perdita del posto di lavoro.

    I rendimenti dei titoli di stato (peraltro nemmeno questi poi tanto "sicuri") sono praticamente "negativi"...quindi non esiste miglior investimento che il diminuire la tua quota di debito.
    Tradotto significa risparmiare lo "spread" che stai pagando fra tasso di riferimento e tasso globale sul finanziamento sottoscritto.
    Nella "peggiore" delle ipotesi significa almeno 1,10% ...ma solo tu conosci lo spread effettivo.

    Al limite non utilizzare tutto il "saldo" in eccesso disponibile ma trattieni quota di liquidità proporzionale al tuo tenore di vita di 1 anno.
     
  3. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Dato il momento surroga il mutuo con un tasso fisso.Con un ottima assicurazione nel caso tu non abbia il posto fisso statale
    Non esistono investimenti ad oggi privi di rischio o remunerativi.
    Tieniti i soldi in un conto deposito,dove rende di piu(fino a 100000 Ex ogni conto deposito su banche differenti).
     
  4. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il che significa pagare una rata più elevata di almeno un 6% oltre alla polizza!!!

    Lo dicevo anni fa e lo ripeto: non ci sono prsospettive di rialzo dei tassi ancora per un bel po' di tempo.
     
  5. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Dal 2020 in su......
     
  6. angeloameglio

    angeloameglio Membro Attivo

    Ho una certa esperienza in questo settore, occupandomi di mediazione creditizia.
    Se hai stipulato il mutuo nel 2013, con molta probabilità stai pagando un tasso di interesse elevato rispetto a quello che oggi il mercato offre.
    Se quanto sopra corrisponde alla realtà conviene surrogare il mutuo (non ti costa nulla) al fine di abbassare il tasso e quindi la rata.
    Fatto ciò, mantieni il mutuo, perché l'indebitamento ipotecario ai tassi correnti è senz'altro vantaggioso, gli interessi che paghi puoi facilmente recuperarli anche con un investimento poco rischioso.
    Tieni conto che per un tasso variabile, mutuo a 20 anni, puoi ottenere uno 0,90% col variabile e fino all' 1,60% col fisso.
     
  7. magia2002

    magia2002 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Io abbasserei il mutuo e una parte la terrei in liquidita' .
    Se riesci ad abbassare il mutuo sotto il 50% del valore della tua casa prima di procedere ad una surroga richiedi alla tua banca la rinegoziazione del mutuo per ottenere un tasso variabile - fisso migliore perche' appunto le condizioni sono variate . La surroga comunque ti comporta rifare l'assicurazione sull' immobile - far redigere al perito della nuova banca una perizia a seguito sopralluogo ecc.
    A mio parere , prima riesci ad estinguere il mutuo e meglio stai in tutti i sensi , perche' automaticamente estingui l'ipoteca , la tua casa e' piu' vendibile perche' non gravata da vincoli ed ipoteche ecc .
    Il discorso vale se ovviamente poi non hai altre esigenze che ti obbligano a doverti rivolgere alle finanziarie con tassi piu' alti ( comunque senza ipoteca sulla casa ) e per questo tieniti un po' di liquidita' per gli imprevisti .
    saluti Giuseppe
     
    A marefix piace questo elemento.
  8. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Questi non sono tempi per vendere.
    E poi si vende col mutuo residuo.
     
  9. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Mi si perdoni...ma "millantare" esperienza e uscirsene con una stupidaggine simile è un netto contrasto.

    Per chi ha stipulato mutui a tasso variabile... non esiste il rischio di pagare un "tasso elevato".
    Al 99% lo stesso è legato all' Euribor (ora persino negativo) ed automaticamente riparametrato.
    L'unica cosa su cui si potrebbe avere una differenza , fra un istituto e l'altro, è riguardo allo spread...che, nel caso, sono solo aumentati rispetto agli anni passati.

    Un tasso "migliore" lo spunta solo chi aveva sottoscritto un tasso fisso.
     
  10. angeloameglio

    angeloameglio Membro Attivo

    per Dimaraz

    prima di fare il saccente e dare del millantatore che comunica stupidaggini, si documenti.
    Gli spread sul tasso variabile nel 2013 erano senz'altro più alti di quelli attuali, e non di poco.
    Si documenti, si documenti o taccia
     
  11. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ella si infila in una strada "pericolosa".
    Forse si occuperà di mediazione creditizia...ma prima di parlare di saccenza potrebbe ripensare se ha ben compreso le mie parole.

    1°)leggere attentamente quanto ho scritto correggendo il suo intervento:
    Quando si cita "tasso" ci si riferisce al nominale e non al taeg.
    Infatti ho richiamato la questione dello spread
    2°)quindi pensare 2 volte prima di scrivere:
    I "tassi" dal 2013 sono solo calati e per chi ha sottoscritto un mutuo "variabile" la rata è solo diminuita.
    E tralasciamo quello che può sembrare il mercato offra.
    La Banche fanno sempre più le loro offerte...differenziando in base al cliente che si presenta.
    Non è affatto scntato che si trovi chi è disposto ad una surroga con condizioni migliori.

    3°) sospettare che pure chi l'ha richiamata possa essere ogni giorno addentro a tassi, finanziamenti e quant'altro.
     
  12. marefix

    marefix Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Dai vostri commenti aggiungo:
    - Ho surrogato quest'anno a Aprile e ho ottenuto un ottimo vantaggio,praticamente ho abbassato la rata e,mettendo già una parte di soldi che ho da parte ,ho ridotto il mutuo di ben 3 anni (da 25 iniziali a 20),il tasso è vantaggiosissimo e sono riuscito a tenere l'assicurazione che avevo sul mutuo precedente visto che era indipendente da esso.
    La banca mi ha proposto di vincolare del denaro per almeno 18 mesi garantendo l' 1,20.........
     
  13. marefix

    marefix Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Inoltre ho un mutuo di 122.000 € su un valore dell'immobile di 300.000,quindi inferiore del 50%....
     
  14. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Presumo che il valore di 300mila sia quello pagato o periziato (non è sicuro sia quello di mercato attuale in caso di vendita "rapida").
    Poco importa...sotto il 50% non ci sono "patemi".

    1.20 (lordo o netto) annuo? Passi per il vincolo purché non sia su titoli/obbligazioni con clausole "particolari.
    Banca Etruria docet.
     
  15. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Altre banche propongono condizioni decisamente migliori.
     
  16. angeloameglio

    angeloameglio Membro Attivo

    per Dimaraz

    lei può distribuire patenti si millantatore che diffonde stupidaggini e poi si adombra se le danno del saccente.
    Persevera nel disinformare dichiarando che lo spread dei mutui a tasso variabile è solo salito dal 2013, quando è assolutamente vero il contrario.
    Oggi abbiamo spread bassi ed Euribor negativo, per cui è sempre vantaggiosa la surroga anche per un mutuo a tasso variabile acceso nel 2013.
     
  17. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Io non mi sono affatto adombrato e se uso il "lei" è solo di riflesso... ma "ella" continua a non comprendere le mie parole e/o ne altera il senso estraendole dal contesto pro domo sua.
    Tralascia gli "al caso" altrui...e abusa dei "sempre" suoi.
    Il "millantare" era racchiuso in un vigolettato...evidentemente lei non conosce il mio modo di scrivere.
    Quanto agli spread...già detto che la "facciata" non sempre rispecchia la realtà.
    Mentre il tasso di riferimento non è negoziabile/trattabile (se non cambiando indice) lo spread è una "variabile" funzionale al tipo di mutuo ma sopratutto alla persona che lo richiede e alle garanzie che offre (direttamente o per terza persona).


    La lascio alle sue "certezze"...che tanto l'argomento era fuori tema e il "proponente" ha già chiarito di eseere meno sprovveduto (su tal questione) di quel che "ella" pensava.
     
    Ultima modifica: 11 Ottobre 2016
  18. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Come detto bisogna verificare se lordo o netto.
    Fosse netto sarebbe allineato alla concorrenza.

    Ciò posto (rendimento annuale netto) @marefix avrebbe vantaggio a "vincolarsi" con il deposito piuttosto diminuire il capitale residuo visto che percepirebbe gli stessi interessi che paga sul mutuo ma potendo detrarre quelli pagati dalla Dichiarazione dei Redditi.
    Sempre che il "Fonzie ed i suoi accoliti" non ci sorprenda con qualche "abracadabra".
     
  19. marefix

    marefix Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Signori carissimi.....mi fa piacere ricevere consigli e pensieri "propri" da persone molto più colte e ferrate di me in ciò che riguarda le "finanze".........
    Se non ho capito male,potrei benissimo tenere il capitale visto che il tasso del mutuo è molto basso,però chiaramente pago più interessi di quanti me ne fa guadagnare il denaro lasciato unicamente sul conto corrente....giusto??
    Allora i casi sono due....o abbasso il mutuo(cosa più semplice per un normale cristiano che non capisce niente di finanza),o fidarmi cecamente della mia banca (Intesa sanpaolo) e accettare i loro "consigli" di investimento.
    Grosso dilemma.
     
  20. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    [QUOTE: 270720, member: 10511"]però chiaramente pago più interessi di quanti me ne fa guadagnare il denaro lasciato unicamente sul conto corrente....giusto??[/QUOTE]

    Qualcosa non torna... tutto dipende dai valori che hai omesso.

    SE (e rimarco il se) hai surrogato a buone condizioni dovresti (condizionale) avere pagare sul mutuo quanto segue:
    Euribor 1m oggi (per comodità) -0,37%
    Spread Banca (dato medio +1,20%
    ovvero un TAEG (escluse altri costi) del 0,83%...se ti offrono un rendimento annuale all' 1,20% significa che "guadagneresti" un differenziale dello 0,37% a cui andrebbe aggiunto il "risparmio fiscale" dalla detrazione degli interessi pagati sul mutuo in fase di dichiarazione dei redditi (diciamo empiricamente e "semplicisticamente" un altro 0,008% distribuito sui 20 anni ).
    Se il tasso di rendimento dell'investimento fosse al lordo della ritenuta fiscale ci sarebbe un "pari" fra i 2 movimenti.
    Se i tasso di rendimento oltre che lordo fosse su "base" 18 mesi...allora ti conviene rimborsare parte del credito piuttosto che investire.
    Oppure ridurre la durata del mutuo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina