1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. masagu

    masagu Membro Attivo

    Cari tutti,
    dopo aver venduto il mio appartamento il nuovo proprietario mi chiede le spese straordinarie approvate prima della vendita per l'appunto. Ho pagato tali spese ma tra le tante spese ce ne sono alcune che sono di competenza del vecchio proprietario (ossia colui dal quale ho comprato circa 2 anni e mezzo fa) in quanto approvate a suo tempo da lui. Ho anche una dichiarazione dalla quale si evince che di tali spese se ne farà carico lui. Adesso vi chiedo qual'è la prassi? Sarà l'amministratore a contattarlo per riscuotere le spese o il nuovo proprietario? Grazie per l'aiuto...
     
  2. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    L'amministratore richiede le spese al condomino che ,nel caso, si identifica con l'acquirente ( il venditore con la cessione del proprio immobile perde la qualifica di condomino) . In caso l'acquirente debba pagare somme non dovute farà valere con una azione di rivalsa il proprio buon diritto nei confronti dell'ex condomino ( venditore )
    Come si è piu' volte ribadito su queste pagine le spese straordinarie competono a colui che era condomino all'atto delle delibera che approvò la spesa straordinaria.
     
    A Jrogin piace questo elemento.
  3. masagu

    masagu Membro Attivo

    Quindi Ennio l'amministratore chiede queste spese al nuovo proprietario (ora condomino) e lui a sua volta le chiederà al precedente proprietario (quello ossia che ha acquisto prima che acquistassi io) visto che ha firmato un foglio nel quale si fa carico di tutte le spese al lui spettanti e sono spese che risalgono per l'appunto al periodo in cui lui era proprietario e le ha approvate?
     
  4. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    C'é una sentenza di cassazione del 2013, non ricordo il numero,ma in internet si trova che dice: le spese straordinarie le paga il venditore a patto che oltre ad essere deliberate devono anche essere affidate all'impresa e ripartiti gli oneri dei singoli condomini dall'assemblea.
     
  5. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    No Masagu 1° proprietario (quello attuale) le chiede al 2° che sei tu e tu le chiedi al 3° quello da cui hai comprato, questo perchè sono patti tra voi singolarmente, tranne che da buoni cittadini non vi mettiate daccordo e saltate un passaggio ( ossia te )
     
  6. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Anche a me risulta in questo in questo modo.... in pratica non è sufficiente che l'assemblea abbia deciso di fare un certo lavoro, ma deve anche essere stata appaltata e deve esistere un riparto delle spese.
    Concordo con @chiacchia
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina