1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. diabolikky69

    diabolikky69 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Salve amici,
    allora come ben sapete dalle mie discussioni dopo ...insistenze varie, tramite legale, sono riuscito ad avere le copie estratto conto corrente condominiale.Naturalmente ho ricostruito tutti i pagamenti visto che l'amm.re mi aveva cancellato i nomi per la privacy. Ebbene , ho scoperto che ci sono due condomini che sono 4 anni che non solo non pagano una rata , ma addirittura viene usato un fondo cassa per sopperire ai pagamenti . anzi ha portato il fondo cassa da 400 euro a 1300 euro dall'anno scorso.Sto' ricontrollando anche con l'aiuto di un commercialista ora il tutto, ma cosa posso fare nel caso che non solo non pagano ma che addirittura l'amm.re non ha mai fatto un decreto ingiuntivo per farli pagare quando per legge deve entro i 6 mesi farlo per legge?..io se non pago me lo fa partire il mese prima... grazie
     
  2. nicoz

    nicoz Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sicuramente l’esistenza di un fondo cassa potrebbe evitare che dal mancato tempestivo pagamento di debiti, anche non molto elevati, possa derivare un aumento delle somme dovute per gli interessi di mora ed eventuali spese legali.
    La giurisprudenza sul punto ha ritenuto che l'istituzione di un fondo cassa per le spese di ordinaria amministrazione e conservazione dei beni comuni appartiene al potere discrezionale dell'assemblea dei condomini (Cass. 7.7.1999, n.7067, e Trib. Bari 22.10.2007, n.2385).
    In relazione alla questione se sia sufficiente o meno la maggioranza dell’assemblea per la relativa istituzione si rileva che secondo quanto stabilito dalla Cassazione, con sentenza n. 13631 del 5.11.2001, solo per evitare un danno imminente la maggioranza ha il potere di approvare validamente la costituzione di un fondo speciale da usare temporaneamente per pagare i debiti comuni in attesa di riscuotere il dovuto dai morosi. Dalla citata sentenza si evince che la costituzione di un fondo cassa deve essere deliberata dall’assemblea all’unanimità, in difetto la maggioranza può solo istituire un fondo cassa speciale necessario per adempiere alle obbligazioni condominiali quando la morosità di uno o più condomini lasciano l’amministratore privo dei mezzi necessari per pagare i debiti comuni. I giudici di legittimità hanno statuito che in mancanza di una diversa convenzione adottata all’unanimità, la ripartizione delle spese condominiali deve sempre avvenire secondo i criteri di proporzionalità fissati nell’articolo 1123 cod. civ., e che l’assemblea condominiale non ha il potere, con una delibera approvata dalla sola maggioranza, di ripartire tra i condomini non morosi il debito relativo alle quote condominiali dei condomini morosi. Solo qualora vi sia in corso il pericolo di un danno grave (come ad esempio quando il creditore ha iniziato l’esecuzione nei confronti del condominio) l’assemblea può validamente approvare, con il voto favorevole della maggioranza, il conferimento delle somme necessarie per coprire le quote non versate dai condomini morosi e pagare in tal modo quanto dovuto al creditore. (Se l'amministratore non si decide di fare DECRETO INGIUNTIVO non serve tenerlo)con la nuova legge 6 mesi dopo chiusura consuntivo. DECRETO INGIUNTIVO.ciao:disappunto:
     
  3. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    In primo luogo l'amministratore sarà obbligato ad agire contro i ritardatari entro sei mesi dalla chiusura dell'esercizio. In sostanza dovrà richiedere a un giudice un decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo. Non rispettare il dettato del codice costituirà grave irregolarità, e quindi causa di revoca del mandato dell'amministratore. Il passaggio in assemblea non è più previsto, così come anche per la sospensione del condomino moroso dalla fruizione dei servizi comuni. Infine, scatterà l'obbligo di comunicare i dati degli inadempienti ai creditori.
    L'obbligo a pagare decorre dal momento in cui è approvata la ripartizione delle spese. Dalla stessa data (e non, per esempio, da quella di approvazione del bilancio condominiale, che può anche essere antecedente) decorre anche il periodo di prescrizione del debito: cioè i cinque anni di tempo che ha il condominio per ricorrere in giudizio e farsi restituire i soldi. Perche ci sia morosità, deve esistere anche una lettera di diffida al pagamento. Il regolamento condominiale contrattuale e anche quello "interno o assembleare", cioè approvato a maggioranza in assemblea, possono disporre quanto tempo deve passare prima che un condomino sia giudicato moroso.
     
    A agostino070740 piace questo elemento.
  4. diabolikky69

    diabolikky69 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    quindi non possofare nulla al riguardo??
     
  5. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Puoi incominciare a rendere edotti tutti i condomini (compreso quelli che sono morosi) della situazione che si è venuta a creare in seguito al comportamento poco professionale dell' amministratore: dicendo attenzione signori di questo passo ci troveremo a dover tirere fuori ulteriori soldi oltre a quelli che per legge dobbiamo pagare; se a voi sta bene a me non lo sta ed incomincio a chiamarmi fuori chiedendo una assemblea straordinaria per la revoca del mandato all' amministratore.
    Io scriverei tutto dal tentativo di rendere difficoltoso il controllo del c/c condominiale alla ricostruzione delle spese che hanno evidenziato una gestione connivente (perché in pratica copre i condomini morosi).
     
    A diabolikky69 piace questo elemento.
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    comè che non ti sei accorto nell'approvare i 4 consuntivi annuali dei morosi? solo ora vuoi vederci chiaro? se non c'è coda di paglia, fai bene a chiarire il tutto con gli altri condomini, ma attenzione a fare i nomi dei morosi fuori dell'assemblea
     
  7. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Anche io, nel mio condominio, non mi sono accorto che c'erano 2 comdomini morosi: una di quasi 2 anni e l'altro di circa un anno. Quando l'amministratore presentava il bilancio non evidenziava le somme non riscosse per cui tutto filava via come l'olio: si perdeva il tempo a discutere sull'esosità del trattamento antiblatte, della pulizia delle scale ecc... ecc...
     
  8. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Come vedi capita.
    Spalle al muro dell'amministratore e verifica subitanea dell'inghippo - truffa.

    Penso proprio di sì, si va nel penale per l'amministratore e attenzione al tempo: 5 anni per la prescrizione.
     
  9. diabolikky69

    diabolikky69 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    me ne sono accorto ora ..perche' ora sono riuscito solo ora a farmi dare copia estratto conto che non mi dava...io scrivevo e nopn rispondeva...scrivevo e non rispondeva...alche' sono andato in banca e quando ha negato anche alla banca di darmi copia estratto conto ha fatto assemblea e mettendo per iscritto che voleva un compenso credendo che finissa la' la cosa..invece... ho chiamato in causa il mio avvocato..che mi ha fatto avere tutte le mie richieste...dopo che l'amministratore ha pagato ovviamente tutte le spese del mio avvocato...sto' facendo controllare bene il tutto da un mio amico commercialista...poi carte alla mano valutero' con l'avvocato....grazie a tutti..un abbraccio grande ..grazie ..siete fantastici....
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    non hai risposto alla mia domanda, nei consuntivi annuali cosa c'era, nei riparti???? dare e avere e morosi???
     
  11. diabolikky69

    diabolikky69 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Non risultano i nomi dei morosi..me ne se sono accorto dai nomi...non pagano da 4 anni.......quindi come pagano? o chi paga? da dove preleva i soldi?..non risultano che pagano...da dove li preleva i soldi?
     
    Ultima modifica di un moderatore: 16 Dicembre 2013
  12. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    se ha altri condomini da amministrare fa bonifici in cascata tra i condòmini con più soldi. Ma è di Roma?
     
  13. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Scusa, cosa significa che te ne sei accorto dai nomi? Se vuoi dire che che non risultano bonifici o versamenti a loro nome ciò non vuol dire che non paghino con assegni o con contanti. Mi chiedo come sia possibile che dai riparti di spesa non risulti che due condomini non hanno effettuato versamenti. Anche nei riparti più malcombinati che ho visto si riusciva a capire perlomeno che ogni condomino aveva spese per x, acconti per y e saldo per z.
     
  14. diabolikky69

    diabolikky69 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    controllando i vari bonifici e versamenti in contanti risulta che due condomini non hanno mai effettuato un versamento sul conto da almeno 4 anni ...da dove li preleva i soldi? dal fondo casso che e' stato anche aumento? ..e nessuno parla!!!!!
     
  15. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    non devi controllare i bonifici, ma i rendiconti annuali, solo da lì risultano i morosi, e chiedere in assemblea lumi???
     
  16. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    I nomi dei morosi emergono solo se nel rendicondo della gestione è riportato condòmino per condòmino quanto avrebbe dovuto pagare, quanto risulta che ha pagato entro il termine del periodo di esercizio e quanto deve pagare ancora per il conguaglio dell'esercizio medesimo.
     
  17. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non è un dato essenziale. Essenziale è sapere quanto ha versato e quale è la sua quota di spese. Comunque per sapere quanto avrebbe dovuto versare, anche se tale somma non è esposta nel consuntivo, basta consultare la rateazione del relativo esercizio. Almeno quella spero vengo inviata.
     
  18. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    di solito nei rendiconti si specifica
    1 totale spese annuale
    2 mm. di pp. : x quote e risulta quanto deve pagare meno quote versate rimane a debito e/o credito
     
  19. GarsiaPaola

    GarsiaPaola Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Scusatemi sono nuova mi chiamo Paola e sono di trieste, io ho un problema simile, cioè due condomini non pagano su otto sappiamo benissino chi sono, il problema è che i nostro amministratore ci ripartisce tutte le spese non pagate comprese quelle dell'avvocato da due anni, mi chiedo se lo può fare con la nuova riforma. Vi ringrazio buona giornata
     
  20. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non sarà essenziale come dici tu ma allora perché poi devi andare a fare i calcoli supplementari. L'amministratore con un semplice foglio di excell può inserire questo dato e subito si capisce da quanto tempo il condomino X non paga le sue quote condominiali secondo il bilancio preventivo approvato.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina